GP Austin, Rossi: "Siamo usciti dai piani Yamaha, le altre moto ufficiali sono più veloci"

MotoGp

Valentino Rossi parla delle difficoltà incontrate in questa stagione con Petronas: "Siamo un po' alla fine, siamo usciti dai piani. Il gap di velocità con le altre moto è ampio, anche con le Yamaha ufficiali. Loro hanno sviluppato a Misano e hanno fatto uno step, noi non avevamo nulla. E' un momento complicato per il team, visto che dal 2022 non ci sarà più Petronas. Bagnaia? Devastante sul giro secco, era da tanto tempo che non vedevo guidare una Ducati così"

AUSTIN, LA GARA DELLA MOTOGP LIVE

Valentino Rossi ha chiuso al 20° posto e in grande difficoltà le qualifiche del GP di Austin: per lui anche una caduta, fortunatamente senza conseguenze. 

"A Misano non avevamo nulla da provare, siamo un po' alla fine"

gp austin

Rossi, caduta nelle qualifiche: partirà 20°. VIDEO

"Ci sono due fattori per la difficoltà della moto. Al momento la differenza in accelerazione con tutte le moto, ma specialmente con le Ducati ufficiali, è davvero grande. Sembrano quasi delle moto di un'altra categoria. Quest'anno ho assaporato un anno da pilota privato per la prima volta in carriera. Sono stato un po' sfortunato, sono arrivato non nel migliore anno: nel 2020 avevano vinto 6 gare, invece ora c'è stato un ridimensionamento. La moto è lo stesso modello sulla carta, anche se le moto ufficiali sono più veloci. Nei test di Misano gli ufficiali avevano cose nuove da provare e hanno fatto un bello step, mentre noi non avevamo nulla. Siamo un po' alla fine, siamo usciti dai piani".

"Pesante avere un gap di velocità così alto dalle ufficiali"

"E' molto pesante per noi avere una moto con questo gap di velocità dalle altre ufficiali. Se guardate i dati siamo sempre in difficoltà, ultimi o penultimi. Non è un momento facile nemmeno per il Team, visto che non ci sarà più Petronas. Tecnicamente è un anno difficile"

"Bagnaia? E' devastante sul giro secco"

"Era da anni che non vedevo qualcuno guidare in questo modo una Ducati, mi fa godere quando lo vedo che guida così. Poi sul giro secco è devastante e nella MotoGP moderna è fondamentale. La Ducati è una moto tosta e lui fa paura, è stato bravissimo. Sembrava in difficoltà, ha fatto la pole e spero che possa essere competitivo anche domenica". 

Dovizioso: "Devo cambiare stile di guida"

Andrea Dovizioso scatterà 14° ad Austin: "La Yamaha di oggi ti richiede tanta percorrenza a centro curva e in uscita non devi tirare su la moto e andare più forte. Quello è il mio modo e quando mi viene così, non va bene. Sto imparando ancora tanto, qui ho saputo trarre un paio di cose nuove rispetto a Misano. Ci sono tante cose che dovrebbero migliorare, ma il pacchetto è questo. Adesso devo pensare a concentrarmi nel guidare il meglio possibile questa moto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche