MotoGP, GP Austin. Marquez si conferma "capitan America", impone la sua legge in Texas

MotoGp
Sandro Donato Grosso

Sandro Donato Grosso

©Getty

Marc Marquez autore del capolavoro ad Austin, dove festeggia la sua seconda vittoria della stagione. Quartararo resiste alle sue spalle e consolida la vetta, portandosi a +52 su Bagnaia, terzo in Texas. Fenomeno e furbo Bastianini, che nel finale beffa Mir e Miller chiudendo 6°. E ora si torna a Misano: il 24 ottobre il terzultimo GP della stagione

HIGHLIGHTS - CLASSIFICA - CALENDARIO

La legge di Marquez. È bastato che il fisico lo supportasse il giusto, è bastato ritrovare un tracciato amico ed è bastata una moto potente, veloce e dall'assetto perfetto... Ed il capolavoro di Marc è stato servito sulla tavola a stelle e strisce imbandita in Texas. Vederlo guidare nel serpentone di Austin con ginocchio e gomito a firmare l'asfalto è stato uno spettacolo. Davanti dal primo all'ultimo giro con una nota, quella del passo sul piede del 2'04,  battuta sul pentagramma d'asfalto con un ritmo da metronomo.

Honda

Marquez: "Ora non posso lottare per il titolo"

Seconda vittoria dell'anno dopo quella del Sachsenring per Marc che a fine gara rivela a noi di Sky che il suo osso ancora non si è rinsaldato, che esclude una ulteriore operazione e che non sarebbe pronto per lottare per un ipotetico Campionato nel 2022.  Lui ha gestito le forze nel weekend per dare il tutto per tutto domenica in gara ed ha avuto ragione.

Quartararo da +48 a +52

Petronas

Quartararo: "Meglio di una vittoria, mi sto avvicinando al mio sogno"

Non ha vinto Quartararo, ma i punti della seconda posizione luccicano in ottica mondiale visto che ne guadagna un'altra manciata rispetto al suo diretto avversario Bagnaia portandosi a +52. Per Pecco un gara in salita perché nonostante lo start dalla  pole è stato costretto a risalire, con grande difficoltà soprattutto nel primo settore e con poco grip rispetto al sabato. A meno 8 giri dal termine gli ha dato strada Miller che non aveva comunque il suo passo ma il ducatista non era a posto come negli ultimi due Gran Premi. Quarto Rins davanti a Martin, che ha sofferto dal punto di vista fisico per un problema al bicipite ed avrebbe bisogno di uno stop.

Bastianini beffa Mir e Miller

esponsorama

Bastianini rimonta da 16° a 6°: "Mi sono ripreso"

Fenomeno e furbo Enea Bastianini che ha ottenuto il sesto posto beffando Mir e Miller impegnati in una seduta di  carenate innescate dal Campione del Mondo della Suzuki. Il rodeo finisce qui…Marc lo sceriffo ha messo in prigione tutti e buttato le chiavi. Forse è finita lontano e nel Mar Adriatico di fronte a Misano cosi vediamo chi per primo si tuffa a riprenderle.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche