Marquez dopo le qualifiche del GP Giappone a Motegi: "Pole? La pioggia mi ha aiutato"

poleman

A quasi tre anni di distanza dall'ultima volta (proprio a Motegi) Marc Marquez è tornato a conquistare una pole position: il pilota spagnolo ha spiegato a Sky Sport di essere stato aiutato dalla pista bagnata ("con l'asciutto in gara sarà un'altra storia") e ha raccontato di essersi chiarito con Zarco: "Non sapevo chi avessi dietro, ho scelto la traiettoria migliore per me"

GP GIAPPONE, LA GARA LIVE

Abbiamo dovuto aspettare 2 anni, 11 mesi e 7 giorni per rivedere in pole position Marc Marquez, che ha spezzato un lungo digiuno in qualifica che durava proprio dall'ultima volta che la MotoGP aveva corso a Motegi, nel 2019. Prima ancora della pandemia e del terribile incidente di Jerez, che ha maledettamente complicato la carriera del pilota di Cervera nelle ultime due stagioni. "Oggi il bagnato mi ha aiutato senza dubbio - ha esordito Marquez a Sky Sport -. Anche se c’è da dire che l’anno scorso andavo bene in queste condizioni, ma non guidavo con uno stile così pulito come ho fatto oggi. Quando non serve tanta forza, come accade sul bagnato, posso guidare come mi piace. Spero in futuro di poterlo fare anche con l’asciutto". Ma come sarebbero andate le cose se non avesse piovuto? "Sull’asciutto la prima o la seconda fila sarebbero state difficili da raggiungere - ha aggiunto -. L'obiettivo sarebbe stato partire dalla 3^ o 4^. Se in gara si correrà con l'asciutto, mi aspetto che tutti i piloti più forti verranno su da dietro. Sarà una corsa lunga e faticosa, ma questo buon risultato ci dà stimolo ed energia per il futuro".

"Con Zarco tutto chiarito, ho fatto la traiettoria più sicura per me"

leggi anche

Zarco: "Marquez mi ha ostacolato nelle qualifiche"

Marquez ha anche spiegato cosa sia successo con Johann Zarco durante le qualifiche (il pilota francese si è lamentato perché, a suo dire, Marc lo avrebbe ostacolato, ndr). "Alla prima curva, durante l'ultimo giro veloce, ho fatto un errore ma sono rimasto in pista e mi sono messo dietro a Marini - ha concluso il pilota di Cervera -. Poi alla curva 3 ho staccato forte. Non sapevo chi ci fosse dietro, sono andato fuori traiettoria perché reputavo fosse più sicuro, ma lui non era d'accordo e si è lamentato di non essere riuscito a staccare al meglio. Alla fine abbiamo parlato, è tutto a posto".

Domenica gara alle 8: punta la sveglia!

vedi anche

Bagnaia sogna il sorpasso: la gara domenica alle 8

La MotoGP torna in pista domenica 25 settembre alle 3:40 del mattino per il Warm Up, in vista della gara prevista alle ore 8 italiane. Tutto in diretta su Sky Sport MotoGP (canale 208), Sky Sport Uno e in streaming su NOW. Il racconto della gara in tempo reale anche sul sito skysport.it con il live-blog.