MotoGP, GP Thailandia a Buriram gara dell'anno? Si infiamma la lotta per il Mondiale

gp thailandia
Rosario Triolo

Rosario Triolo

©Motorsport.com

La MotoGP torna subito in pista a Buriram, tracciato che evoca dolci ricordo a Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia, i principali contendenti nella lotta al titolo Mondiale. Ma anche Aleix Espargaró, terzo in classifica, vuole giocarsi le sue carte. GP Thailandia domenica 2 ottobre in diretta alle 10 su Sky Sport Uno, Sky Sport MotoGP e in streaming su NOW

GP THAILANDIA, LA GUIDA TV 

Il weekend del Giappone è stato strano per tutti, un po’ per il jet lag post Aragon, un po’ per i pochi chilometri percorsi con due sessioni di prove libere in meno, un po’ per la pioggia del sabato. Ma il risultato è stato una sorpresa, con due dei primi tre in classifica del Mondiale che per motivi diversi non hanno fatto punti e uno, Quartararo, che per allungare si è fatto bastare un ottavo posto. In Thailandia il campione in carica della MotoGP e il suo rivale più vicino, Bagnaia, arrivano con buoni ricordi e migliori ambizioni. Quartararo secondo dopo un epico duello con Marquez nel 2019, Pecco vincitore in Moto2 nel 2018, uno con l’obiettivo di continuare a spremere il massimo da una Yamaha che non vince dalla pausa estiva, l’altro cosciente di avere per le mani la moto che ha vinto tutte le gare successive all’ultimo successo del francese, quattro delle quali proprio grazie a lui. 

Per il Mondiale c'è anche Aleix Espargaró

vedi anche

Espargaró, cambio moto prima del via: chiude 16°

E Aleix? Via la delusione dell’errore del box che lo ha confinato fuori dai punti in Giappone, sa che le occasioni non sono finite, che l’Aprilia va, che forse questo mondiale, come ha detto Motegi, più che una lotta di talenti e di mezzi è un gioco mentale in cui in ogni momento l’inerzia può sfilare da chi ha già vinto, a chi non vede l’ora di farlo, a chi ha già stupito tutti e se stesso ma non si vuole accontentare. Ecco perché in Thailandia può venir fuori la gara dell’anno.