01 settembre 2017

MXGP 2017, in USA primo match ball per Cairoli

print-icon
Cai

Antonio Cairoli (foto:https://twitter.com/mxgp)

Domenica si corre il terz’ultimo GP della stagione MXGP. In Usa, a Jacksonville, Antonio Cairoli parte con un vantaggio di 101 punti sul Herlings, suo principale avversario nella corsa al titolo. Il nono, storico, mondiale è ad un passo

Tre gare di fuoco

In Florida, a Jacksonville, domenica andrà in scena il terz’ultimo appuntamento stagionale della MXGP. Poi resteranno solo Assen, sulla sabbia olandese ed il conclusivo GP di Francia. Considerando il vantaggio di 101 punti su Herlings, suo compagno di squadra in KTM, Tony Cairoli può e deve amministrare come sta già facendo con grande intelligenza. Obiettivo è il nono titolo mondiale e in USA ci sarà da giocare il primo match ball, ma senza fare “follie”. Non ci sono dubbi che TC222 gestirà nel migliore dei modi le due manches, consapevole della posta in palio.
È da tempo che il fenomeno siciliano di Patti si sta concentrando sull’obiettivo grande, il titolo, lasciando agli avversari le vittorie nelle singole prove. Anche gli allenamenti tra un GP e l’altro sono stati alleggeriti per evitare qualsiasi tipo di problema con gli infortuni. Niente viene lasciato al caso, cosa per altro evidente quando si ha a che fare con TC222.

Tante rivincite per gli avversari di TC222

In Svezia la gara di Cairoli è apparsa molto prudente (settimo ad Undevalla), apparentemente sotto tono, ma il vantaggio in classifica sul primo inseguitore è addirittura cresciuto. Quindi bene così, un altro passo verso il titolo è stato fatto.
E’ certo che gli attacchi degli avversari top non mancheranno in USA. Il campione del mondo in carica Tim Gajser ha ritrovato la vittoria in MXGP e sembra aver lasciato alle spalle i problemi con gli infortuni. Stessa cosa per Herlings che già da alcuni GP, a posto fisicamente, sta tirando fuori tutto il suo enorme talento. Il giovane fenomeno ex-MX2 in Svezia è stato messo KO da un problema tecnico ed è sicuro che in USA si giocherà il tutto per tutto, non avendo nulla da perdere. Attenzione anche a Febvre, il campione del mondo 2015 con la Yamaha, tornato a mettersi tutti dietro nella gara2 di Undevalla. Restano poi Paulin e Desalle che sono il terzo ed il quarto nella classifica mondiale e trascurarli sarebbe sbagliato.

Facendo due conti...

I punti in palio a tre GP dalla chiusura sono 150, 25 per manche con due gare per GP. Se da Jacksonville TC222 uscirà con lo stesso vantaggio su Herlings che ha oggi (101 punti) sarà campione del mondo già in USA. Per la nona volta. La storia del gigante Cairoli continua.

La classifica MXGP (Top 10)

1) Antonio Cairoli (ITA - Red Bull KTM) 631
2) Jeffrey Herlings (NED - Red Bull KTM) 530
3) Gautier Paulin (FRA – Rockstar Husqvarna) 526
4) Clement Desalle (BEL - Monster Kawasaki) 519
5) Tim Gajser (SLO - Team HRC MXGP) 453
6) Romain Febvre (FRA - Monster Yamaha Factory) 441
7) Jeremy V. Horebeek (BEL - Monster Yamaha Factory) 377
8) Max Nagl (GER - Rockstar Husqvarna) 364
9) Glen Coldenhoff (NED - Red Bull KTM) 352
10) Evgeny Bobryshev (RUS - Team HRC MXGP) 344

I PIU' VISTI DI OGGI