Motorsport, il sesto episodio su SkySport

Motori

Da domani sui canali Sky Sport il sesto episodio del magazine Motorsport, per rivivere il meglio dell'ultimo week end di motori e fare il punto sui principali campionati: dalla Formula 1 al WRC, passando per la Formula E . Primo passaggio su Sky Sport 3 alle 19.00

Formula 1: le follie australiane di Ricciardo e Verstappen

La Red Bull torna dall’Australia con molti interrogativi dopo una gara in chiaro-scuro. Il 4° posto di Ricciardo e il 6° di Verstappen non soddisfano i vertici del team che punta ad un pronto riscatto in occasione del secondo appuntamento del campionato previsto in Bahrain. I due piloti intanto hanno approfittato del week end di Melbourne per le solite originali iniziative promozionali del team improvvisandosi writers e dedicandosi anche al drifting sulla pista dell’Albert Park.

Gara in casa Alfa Romeo

Come ben sanno al team Haas i pit stop in Formula 1 sono d’importanza vitale. Pochi si rendono davvero conto di quanto sia difficile questa operazione per i meccanici. L’Alfa Romeo Sauber ha cosi organizzato una gara di pit stop tra i due piloti Ericsson e Leclerc che hanno potuto provare di persona la difficoltà di questa operazione.

Formula E

Al recente salone di Ginevra alla presenza del presidente della FIA Jean Todt è stata presentata la nuova monoposto full-electric che verrà utilizzata nella prossima stagione. La Gen2, come è stata ribattezzata, debutterà nel campionato 2018-2019 e porterà un importante novità: i piloti potranno correre l’intera gara senza doversi fermare ai box per il cambio auto grazie alle nuove batterie piu potenti. Le monoposto elettriche attuali della Formula E, infatti, riescono a percorrere circa la metà dei giri previsti fino alla bandiera a scacchi perchè le batterie, al momento, non consentono di andare oltre. La Gen2 rappresenta uno step evolutivo anche in termini di prestazioni perchè la velocità massima che ora non supera i 250 km/h dovrebbe crescere in misura significativa.

Mondiale rally: i segreti della guida in altura

Il campionato iridato dopo il terzo appuntamento in Messico vede nuovamente in testa alla classifica Sebastien Ogier che grazie alla vittoria in Sud America si è nuovamente issato in testa alla graduatoria. Proprio la gara in Messico presenta una particolarità che ha messo in difficoltà piu di un team: l’altitudine. L’aria rarefatta in alta quota infatti toglie circa il 30% della potenza ai motori creando problemi sia ai piloti che ai tecnici. Vediamo perché.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche