Indycar 2018, Newgarden vince in Alabama

Motori

Biagio Maglienti

Newgarden con la Penske a Birmingham (foto: twitter Penske)
newgarden_win_alabama

Il week-end di Indycar di Birmingham consegna la vittoria a Josef Newgarden che si riprende la testa del campionato, confermando gli ottimi risultati del team Penske in Alabama. Ora tutte le attenzioni saranno rivolte all'appuntamento più importante dell'anno: il mese di maggio sarà, infatti, interamente dedicato ad Indianapolis con la gara sul circuito cittadino il 12 e la 500 miglia il 27

Il lunghissimo week-end al Barber Motorsport Park in Alabama è terminato con la vittoria del campione in carica Josef Newgarden, che ritorna anche in testa alla classifica generale, lasciando ben sperare per il mese di maggio tutto dedicato a Indianapolis. Il pilota del team Penske è risultato il più veloce nelle prove ufficiali, primo alla domenica dopo la sospensione della gara per impraticabilità della pista a seguito della pioggia e primo il lunedì al termine della gara, sempre sotto una fitta e battente pioggia.

Il team Penske e il giovane pilota hanno disputato un week end praticamente perfetto. Strategia azzeccata e monoposto bilanciata. Insomma nonstante le mille incognite non si sono fatti prendere dall’ansia e sono riusciti a pianificare gara e pit stop nel miglior modo possibile. Non sono andati in crisi neppure quando mancavano dieci minuti al termine (la gara è stata volutamente settata sull’ora e 8 minuti per evitare il ritorno di un temporale che puntualmente è arrivato in anticipo) e rimaneva in pista, in testa solo Sebastien Bourdais con gomme slick. Il francese sembrava avviato al successo e nonostante questo il team Penske richiamava Newgarden per montare gomme rain e aveva ragione. L’ultimo stint di gara lo ha visto protagonista assoluto. Ha abbassato i tempi e si è involato sotto la bandiera a scacchi con un vantaggio abissale sugli avversari. Bourdais, al contrario, ha dovuto tenere testa a Dixon, ritornato prepotentemente sul francese e comunque, anche se decisamente insoddisfatto, ha centrato un ottimo quinto posto rimanendo in corsa per il titolo.

Newgarden scalza dalla prima posizione in classifica Rossi che ora è a 13 punti. Mese di maggio completamente dedicato alla gara clou cioè la 500 Miglia di Indianapolis. S’incomincia con il GP di Indianapolis sulle strade cittadine per poi continuare con il catino rovente e la gara più veloce al mondo cioè la 500 Miglia. Favorito d’obbligo il team Penske e Josef Newgarden.

Ordine arrivo Alabama

Pos Driver Car No. Starts Total time Punti
1 Josef Newgarden 1 1 02:01:14.4486 54
2 Ryan Hunter-Reay 28 4 02:01:24.4093 40
3 James Hinchcliffe 5 5 02:01:29.9875 35
4 Robert Wickens 6 10 02:01:32.1280 32
5 Sebastien Bourdais 18 3 02:01:41.3383 31
6 Scott Dixon 9 6 02:01:41.4254 28
7 Graham Rahal 15 15 02:01:44.5680 26
8 Takuma Sato 30 18 02:01:45.0012 24
9 Simon Pagenaud 22 9 02:01:56.9104 22
10 Marco Andretti 98 7 02:01:59.1378 20

 

Classifica dopo 4 gare

Pos Driver Team Vittorie Poles Punti
1 J. Newgarden Team Penske 2 1 158
2 A. Rossi Andretti Autosport 1 1 145
3 S. Bourdais Dale Coyne Racing with Vasser-Sullivan 1 1 119
4 G. Rahal Rahal Letterman Lanigan Racing 0 0 119
5 J. Hinchcliffe Schmidt Peterson Motorsports 0 0 118

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche