WRC 2018, nessuno come Tanak: le pagelle del rally di Argentina

Motori

Andrea Crugnola

tanak_wrc_argentina

Da quando sono nate le nuove WRC plus, nessuno ha dominato come Tanak in Argentina, vincendo a mani basse per tutto il weekend e precedendo sul podio, alla fine, Neuville e Sordo

Tanak voto 10: dopo una prestazione così convincente, l'errore commesso ad inizio prima tappa passa in secondo piano. Esagerato!

Neuville voto 9: rispetto alla Corsica é più rilassato e porta a casa una seconda posizione fondamentale per la lotta in campionato.

Sordo voto 8.5: un vero peccato non vederlo al via di tutti gli appuntamenti perché quest'anno sembrerebbe essere più veloce rispetto alle passate stagioni.

Ogier voto 7: dovendo pulire la strada perde terreno il primo giorno, ma da lì in avanti non riesce ad essere brillantissimo. L'Argentina rimane il suo evento stregato 

Mikkelsen voto 7.5: rispetto alle ultime gare è sicuramente risultato più brillante, peccato per la foratura.

Evans voto 4.5: decisamente insufficiente la prova del pilota Msport che sta facendo rimpiangere Tanak, ha bisogno di un cambio di passo perché altrimenti potrebbe rischiare il posto.

Meeke voto 5.5: la foratura gli preclude la possibilità di giocarsi il podio. Peccato perché rispetto lo scorso anno ha cambiato approccio alle gare e sembra essere più concreto e concentrato.

Lappi voto 5: veloce come al solito ma fora due gomme e perde un'altra chance di marcare punti pesanti.

Suninen voto 6: in Argentina per imparare, svolge il suo compitino e porta a casa dati importanti per le stagioni a venire. Un gran bel futuro si prospetta davanti a lui!

Al qassimi voto 6: fa il suo, non esagera e porta a casa la macchina non facendo nessun graffio. Da un gentleman di lusso non ci si può aspettare di più.

Latvala voto 3: un inizio di stagione disastroso, probabilmente sta soffrendo la convivenza non facile con Tanak e Lappi.

Breen voto 5: dopo lo stop obbligato per aver ceduto il sedile a Loeb rientra e si fa trovare in gran forma. Visto il suo passo l'errore ci sta.

In Portogallo di sicuro vedremo di nuovo una gran battaglia al vertice e sarà davvero curioso capire se Toyota ha effettivamente trovato la quadra per poter fare di nuovo la differenza anche sui tracciati lusitani. Ma di sicuro gli altri team non staranno certo a dormire dopo la batosta rimediata in Argentina. Perciò non esagero se dico di essere convinto che saranno nuovamente scintille!

Powered by Fox Sports

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.