user
29 settembre 2018

Superbike, Rea campione del mondo SBK 2018

print-icon
REA

Johnatan Rea è campione SBK 2018 (Foto: worldsbk.com)

Jonathan Rea con la Kawasaki si conferma per la quarta volta consecutiva campione del mondo Superbike, record assoluto, primo pilota nella storia della SBK iniziata nel 1988. Il fenomeno nord irlandese domina anche Gara 1 in Francia a Magny-Cours davanti al compagno di team Sykes e Fores (Ducati)

Quarto titolo consecutivo e 13 gare vinte in questa stagione con ancora i round di Argentina e Qatar da correre: questa in estrema sintesi la stratosferica annata del campionissimo Jonathan Rea in sella alla sua Kawasaki ZX10 RR.
In Gara 1 a Magny-Cours il copione non è cambiato rispetto ai round precedenti. Dopo pochi giri Rea aveva già fatto il vuoto alle sue spalle, con il compagno di team Tom Sykes e il bravissimo Xavi Fores con la Ducati Panigale privata del Barni Racing Team che nulla potevano per contrastare la furia sportiva del nord irlandese. La top-5 è stata completata da Savadori, ottimo quarto con l’Aprilia, che ha preceduto Davies (Ducati Panigale) che non è quindi riuscito a rimandare i festeggiamenti di Rea.

Le parole del campione: “Quest’anno si è trattato di gestire i punti e abbiamo affinato il pacchetto con la nuova moto, oltre ad aver fatto qualche passo in avanti. In qualifica siamo riusciti ad essere spesso in prima fila, il mio passo da lì è migliore. Ma abbiamo anche avuto momenti difficili con la nostra moto ed il nuovo regolamento ci ha ostacolati dove lo scorso anno eravamo forti. Ma complessivamente ci siamo impegnati molto anche quando le cose andavano contro di noi e sembra che stiamo raccogliendo i frutti del duro lavoro fine settimana dopo fine settimana. Tutto si riassume nel lavoro di squadra; da chi lavora dietro le quinte, meccanici, tecnici, ingegneri in Giappone, piloti…è stato un anno di lavoro enorme. Anche la costanza ha aiutato, i rivali sono stati veloci, a volte anche di più. Ma non abbastanza e questa è una cosa buona. Perché, onestamente, il 2016 è stato l’anno più complicato, quello del ‘può essere come può non essere’, ma siamo riusciti a conquistare anche il quarto titolo consecutivo”.

Tutte i numeri del fenomeno

1987 – il 2 Febbraio nasce a Ballymena, Irlanda del Nord
1997 – Campione inglese di motocross 60cc
2003 – Passa alle corse su strada, Campionato inglese 125GP
2004
 – Corre nel Campionato Inglese Supersport
2007 – Secondo in classifica nel Campionato Inglese Superbike
2008 – Debutta nel Campionato Mondiale Supersport e come wild card nel WorldSBK
2009
 – Arriva in SBK con Honda, prima vittoria a Misano in Gara 2
2012 – Conquista la 10ª vittoria nel WorldSBK, a Donington Park in Gara 2
2015
 – Dopo 15 vittorie con Honda passa alla Kawasaki, diventa Campione del Mondo – 14 vittorie e 24 podi
2015 – Conquista la 20ª vittoria nel WorldSBK, ad Assen in Gara 1. È la 5ª per Kawasaki
2015 – 25ª vittoria in SBK, a Portimao in Gara 2
2016 – Vittoria n. 30 in SBK nella gara d’apertura a Phillip Island.
2016 – Campione del Mondo. Primo a vincere due mondiali consecutivi dopo Fogarty
2017 – Vittoria numero 40, a Phillip Island in Gara 2
2017 – Primo pilota nella storia a conquistare tre titoli SBK consecutivi e vince la 50ª gara.
2018 – Eguaglia il record di vittorie di Carl Fogarty ad Imola, con il 59esimo successo
2018 – Diventa il pilota più vincente di sempre in SBK aBrno
2018 – Vince la 66esima gara a Portimao, è la terza consecutiva in Portogallo
2018 – Quarto mondiale a Magny-Cours, il primo pilota della storia ad aver vinto 4 campionati consecutivi

 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi