Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
22 dicembre 2018

Superbike 2019, Kawasaki e Rea per la cinquina

print-icon
kaw

Jonathan Rea ai test preseason (foto: WorldSBK.com)

Guida alla stagione 2019 - parte 3. La casa di Akashi e il fenomeno nord irlandese arrivano da otto titoli mondiali consecutivi, quattro costruttori ed altrettanti piloti. Saranno quindi gli avversari da battere anche nella nuova stagione, tanto più che la ZX10RR (fresca di omologazione) sembra essere nata molto bene e avere un gran potenziale

La guida al mondiale Superbike 2019: PARTE 1 - PARTE 2

Dopo quattro titoli mondiali costruttori negli ultimi quattro anni, la Kawasaki e il team Provec, che schiera in pista le ZX10 RR ufficiali, non hanno alcuna voglia di fermarsi. La coppia di piloti è top, con il “campionissimo” Jonathan Rea che verrà affiancato da una vecchia conoscenza della Superbike, Leon Haslam che ha sostituito, dopo nove anni di “verdona”, Tom Sykes.

Haslam, il ritorno da campione BSB

Il neo acquisto fa il suo ritorno nel Mondiale (dove avevo corso nel 2004 e poi dal 2009 al 2015) da vincitore dell’ultimo BSB e, nonostante le differenze tra la Kawasaki del campionato inglese e quella del WorldSBK, ai test di Aragon e Jerez sembra avere iniziato bene con la Ninja 2019, dimostrando una crescita costante. Ne sono la riprova i 101 giri della seconda giornata in Andalusia, sempre su tempi interessanti. Bisogna anche sottolineare poi che il termine di paragone per Haslam è di quelli molto pesanti: dall’altro lato del box non c’è un pilota qualunque ma Jonathan Rea, il “record-breaker” della Superbike.

Fenomeno Rea, i numeri del campione

1) La stagione 2018 del “cannibale” nord-irlandese è cominciata battendo a Brno il record di vittorie della leggenda “King” Carl Fogarty (oggi Rea è a 71 vs 59 del ducatista) ed è proseguita eguagliando a Magny Cours il numero di titoli mondiali dell’inglese, quattro (anche se non consecutivi per Foggy).
2) I successi stagionali 2018 di Rea sono arrivati a quota 17, uguagliando un'altra leggenda del mondiale SBK, l’americano Doug Polen.
3) Grazie alle 11 vittorie consecutive, il pilota Kawasaki ha anche stabilito il record per un pilota con un singolo costruttore (57 successi). Non basta?
4) E allora ricordiamo la quota di doppiette in WSBK salita a 24, superando Fogarty e Bayliss (16), senza contare il primato di podi totali nella categoria, ben 134, superando i 130 di Troy Corser.  

Test preseason sempre davanti

Il fenomeno nord-irlandese, che ha anche ricevuto una laurea ad honorem per il contributo allo sport nel suo Paese, sembra essere partito alla grande anche nel preseason 2019. La ZX10RR 2019, ulteriormente sviluppata (nuova distribuzione, più giri e cavalli) sembra avere un gran potenziale e le prestazioni in pista durante la doppia sessione di test ad Aragon e Jerez hanno parlato chiaro. Rea è sempre stato davanti, senza faticare apparentemente più del dovuto. Avversari avvisati.

Non solo KRT

Oltre al team Provec Kawasaki (KRT), una terza ZX10RR di quelle top sarà affidata nel 2019 al team italiano Puccetti Racing che prolungherà la sua partnership con Kawasaki, schierando ancora la giovane promessa Toprak Razgatlioglu. Il giovane turco ha dimostrato di avere un grande talento già nella stagione dell’esordio, finendo a podio per due volte: a Donington e a San Juan Villicum.

Completano lo schieramento delle “verdone” in pista quelle di Jordi Torres e Leandro Mercado, rispettivamente con il team Pedercini e Kawasaki Orelac.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi