Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
25 gennaio 2019

Superbike. Test Jerez, Kawasaki si conferma al top

print-icon
rea

Jonathan Rea (foto: Official KRT Website)

La prima sessione 2019 di test pre-season Superbike a Jerez non ha lasciato spazio a dubbi. Jonathan Rea resta l'indiscusso punto di riferimento della categoria, ma è la competitività assoluta della nuova ZX10RR a dover preoccupare gli avversari

CALENDARIO 2019

RESOCONTO TEST JEREZ PARTE 1 - PARTE 2

Se il quattro volte campione del mondo SBK Jonathan Rea davanti a tutti nei test di Jerez non fa notizia, le ottime performance del compagno Haslam e del giovane Razgatlioglu dimostrano come ad Akashi abbiano fatto un ulteriore passo in avanti. Il campione del BSB 2018 e il giovane turco del team Puccetti sono senza dubbio dei “gran manici”, ma la nuova Kawasaki 2019 va forte, molto e si conferma la moto da battere, avendo recuperato giri e cavalli grazie al nuovo motore (distribuzione profondamente rivista). I piloti del team KRT by Provec, Rea e Haslam, hanno staccato il primo ed il terzo tempo giovedì senza utilizzare gomme e set-up da qualifica.

Il fenomeno nordirlandese lascia Jerez molto soddisfatto, avendo “cominciato a guidare con il sorriso” per dirla con le sue parole. “Pirelli ha portato diverse scelte di gomme e abbiamo dovuto provarle – continua Rea – ma a parte questo abbiamo proseguito con i lavori sul set-up del telaio e abbiamo fatti grossi passi in avanti. Abbiamo una direzione chiara da seguire in questi test invernali. Qui a Jerez ho provato a sacrificare un po' di performance in entrata di curva per avere in cambio una moto più maneggevole. Sia sul giro “secco” sia in termini di passo gara siamo veramente messi bene”

Dall’altra parte del box KRT, anche il nuovo acquisto del team Provec non nasconde la soddisfazione per i passi in avanti fatti (terzo tempo per Haslam a meno di 4 decimi da Rea). Ecco come è andata direttamente dalle parole di “Pocket Rocket”: “I test sono andati veramente bene, abbiamo fatto dei grandi passi in avanti, provando vari set up (l’inglese è al debutto quest’anno con la ZX10RR del mondiale SBK). Dal punto di vista “gara”, sono molto soddisfatto. Sono un po' infastidito però perché ho commesso degli errori con le gomme da qualifica e quindi sono stato più lento rispetto a quanto avrei potuto fare. Finire terzo con la gomma da gara, comunque mi rende veramente contento”.
Per avere ulteriore riprova della competitività dello squadrone Kawasaki basterà attendere domenica e lunedi prossimi con i test a Portimao.

(foto: Twitter)

Tempi e giri percorsi nelle due giornate di test a Jerez

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi