IndyCar, McLaren ufficializza il ritorno per la stagione 2020

Motori

La scuderia inglese ha annunciato la sua partecipazione al campionato IndyCar per la prossima stagione 2020 in collaborazione con Arrow Schmidt Peterson e Chevrolet

Dopo la partecipazione di Fernando Alonso nel 2017 e quest'anno alla 500 miglia di Indianapolis, la McLaren ha confermato ufficialmente il suo ritorno alla IndyCar per la prossima stagione 2020. La scuderia di Woking correrà nel campionato con la collaborazione del team Schmidt Peterson Motorsport e sarà motorizzata Chevrolet. La McLaren gareggiò a tempo pieno l'ultima volta nel 1979 ottenendo 18 vittorie tutte firmate da Johnny Rutheford. Il nuovo team si chiamerà Arrow McLaren Racing SP, mantenendo come sponsor principale la Arrow Electronics. Mentre il responsabile del progetto sarà Gil de Ferran, due volte campione della CART nel 2000 e 2001 e guiderà il programma della IndyCar dirigendo un gruppo indipendente dal team di Formula 1. Zak Brown, CEO di McLaren Racing, ha commentato: "L'IndyCar fa parte della McLaren sin dai suoi primi anni di gare, e la serie offre non solo una piattaforma commerciale per continuare a far crescere il nostro marchio in Nord America, ma anche la possibilità di competere con alcuni dei migliori team a livello internazionale. Sam Schmidt e Ric Peterson hanno costruito basi solide e non vediamo l’ora di lavorare assieme per portare la squadra al prossimo livello".

I più letti