British Superbike, morto in un incidente a Donington Park il pilota Ben Godfrey

Motori
Foto Instagram nolimitstrackdays
ben_godfrey_instagram

Tragedia a Donington Park, dove domenica ha perso la vita a soli 25 anni Ben Godfrey, pilota della British Superbike: fatale un incidente durante il "No Limits Trackdays". Il direttore dell'evento: "Siamo disperati, era un ragazzo fantastico e non vedeva l'ora di poter ricominciare la stagione"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Lutto nel mondo del motociclismo: Ben Godfrey, pilota della British Superbike, è morto domenica mentre partecipava all’evento “No Limits Trackdays”, a Donington Park. Il britannico, 25 anni, è caduto dalla sua moto dopo lo scontro con un altro pilota, come hanno comunicato gli organizzatori dell'evento con un post sui social. "Durante la seconda sessione del "No Limits Trackday", Ben ha avuto una collisione con un'altra moto nei pressi di Redgate ed è caduto - si legge -. Purtroppo, nonostante sia stato subito soccorso in pista, ha accusato delle lesioni gravi ed è mancato poco dopo". Godfrey era un talentuoso pilota della Superbike e aveva già conseguito buoni risultati nella Superstock 600 e Superstock 1000 in Gran Bretagna. Quest’anno avrebbe dovuto gareggiare nella Ducati TriOptions Cup, campionato di contorno alla British Superbike. Questo il ricordo di Mark Neate, direttore del 'No Limits Trackdays': "Siamo disperati per quanto accaduto a Ben, un pilota fantastico e un uomo con tanti amici nel paddock, in cui si presentava sempre sorridente e disponibile - si legge sul profilo Instagram -. Era molto felice di poter cominciare la stagione e aveva preso parte a molti eventi simili nell'ultimo mese. I nostri pensieri ora vanno a famiglia e amici". 

MOTORI: SCELTI PER TE