Nascar, trovato un cappio nel box del pilota Bubba Wallace: FBI apre indagine

Motori

Episodio intimidatorio nei confronti di Bubba Watson, unico pilota afroamericano della Nascar, che alla vigilia della gara di Talladega si è ritrovato un cappio all'interno del box. L'FBI ha aperto un'indagine. Watson è un sostenitore di 'Black Lives Matter' e nelle scorse settimane aveva chiesto e ottenuto la rimozione di una bandiera considerata simbolo razzista

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Un episodio inquietante ha gravemente segnato la serie Nascar di automobilismo, alla vigilia della prima prova in programma sul Superspeedway a Talladega, in Alabama. Nel box di Bubba Wallace, l'unico pilota afroamericano della serie, è stato trovato un cappio. La Nascar ha subito preso posizione al fianco del pilota e, in una dura nota, ha confermato il fatto, riferendo che "di notte, è stata trovata una corda nel box dell'auto numero 43". "Siamo sconvolti e disturbati, non riusciamo a trovare parole per dimostrare quanto seriamente condanniamo questo atto atroce. Abbiamo immediatamente chiesto un'indagine e faremo tutto il possibile per identificare le persone responsabili", hanno dichiarato i vertici della serie statunitense, ribadendo con forza la condanna di ogni episodio di razzismo. Secondo quanto riporta l'Associated Press, l'FBI ha aperto un'indagine per chiarire quanto accaduto al Talladega Superspeedway.

Bubba Wallace e il sostegno a 'Black Lives Matter'

leggi anche

Lewis Hamilton in corteo contro il razzismo. VIDEO

La Nascar ha preso una dura posizione contro l'intimidazione a Wallace: "Come abbiamo inequivocabilmente sottolineato, non c'è posto per il razzismo nella Nascar, questo atto rafforza solo la nostra determinazione e apre ulteriormente alla condivisione del nostro sport con tutti", proseguono i dirigenti della Nascar, che solo poche settimane fa ha vietato l'ingresso al circuito di una bandiera considerata simbolo razzista. Il divieto d'ingresso della bandiera nell'impianto che ospitava i test delle auto della serie Nascar era scattato dopo che lo stesso Bubba Wallace ne aveva chiesto la messa al bando. Successivamente il pilota è divenuto un'icona contro il razzismo a sostegno del 'Black Lives Matter' che verrà introdotto in tutti i circuiti e durante le cerimonie con una decorazione speciale. Inoltre, Wallace correrà su una vettura completamente nera con la scritta dell'hashtag '#BlackLivesMatter. Sul suo casco è stata stampa l'effige di una mano nera e una bianca che si intrecciano. 

MOTORI: SCELTI PER TE