Fanatec GTWC, Valentino Rossi fuori dalla SuperPole a Spa

a spa

Ivan Nesta

rossi

Qualifiche pazze in Belgio, tante sorprse fra i 20 piloti qualificati per la Superpole grazie alla pioggia. Rossi fuori per soli 37 millesimi, Marciello 23/mo. Dentro Drudi, Mapelli e Ferrari AF Corse con la #51

Si è conclusa la prima giornata del week end più importante della stagione. La 24 ore di Spa è pronta a stupire con la sua 75/ma edizione. 70 macchine per 251 piloti pronti a sfidarsi all’interno dei 7’004 metri del circuito belga. L’università dell’automobilismo è motivo di orgoglio e di massima resa per ogni singolo uomo all’interno di ogni squadra, perchè vincere nell’evento GT più grande al mondo supera ogni traguardo all’interno della stagione. Le qualifiche hanno già fatto capire quanto realisticamente l’evento viva di incognite e fattori imponderabili, con la pioggia che ha iniziato a bagnare l’asfalto belga dalla Q2, mischiando di fatto le carte per l’accesso alla SuperPole di domani, riservato ai primi 20 delle qualifiche. Ne hanno infatti giovato gli equipaggi da 4 piloti che hanno potuto sfruttare la prima sessione in condizioni di pista asciutta, guadagnando di fatto un enormità in termini di media tempi.

Vale Rossi fuori dalla SuperPole per 37 millesimi

Q4 dolceamara per Valentino Rossi che all’esordio sotto la pioggia ha stupito per la sua ottima prestazione che però nel finale è stata interrotta da una bandiera Rossa che ha costretto il 46 ad un esclusione dalla SuperPole per soli 37 millesimi nel combinato. Esclusione eccellente anche per la “Regina di Spa” dello scorso anno, la Mercedes-AMG #88 dell’Akkodis ASP Team, con Marciello che chiude in 23/ma posizione combinata. Fantastico Mattia Drudi con la sua Audi R8 #40 del Tresor Orange 1 che strappa l’accesso alla superpole di domani.
Dentro anche la Ferrari #51 con Rovera - Shwartzman - Nielsen, in scia alla bella prestazione dell’AF Corse nella 24h di Le Mans, così come Marco Mapelli con la Lamborghini #6 del K-Pax. Continua la magia dell’Iron Dames in Belgio che vede l’equipaggio rosa accedere in Superpole dopo la vittoria dello scorso anno. Sfortunata la Lamborghini #63 Iron Lynx di Caldarelli e Bortolotti costrette ad una 62/ma posizione per un contatto che ha costretto la vettura di Sant’Agata Bolognese a saltare la Q3 per una rottura del servosterzo. In difficoltà anche i giovani “Bad Boys” Patrese - Delli Guanti - Aka con l’Audi R8 #99 del Tresor Attempto soltanto 49/ma. Domani alle 15.30 il via alla Superpole per scoprire il Poleman della 75/ma edizione della 24 ore di Spa