Motogp, GP Le Mans Francia 2018, Johann Zarco in conferenza: "Marquez non è lontano"

GP Francia, il Motomondiale riparte a Le Mans (Getty)

La conferenza piloti ha aperto la settimana del GP di Francia, Zarco non ha paura: "Marquez è più vicino di quanto sembri". Rossi: "A Le Mans livello Yamaha simile a quello di Jerez". Marquez: "Il primo obiettivo è il podio"

Non perdere l'appuntamento con Reparto Corse, ogni martedì su Sky Sport 24 (canale 200) alle 14:30 e alle 21:45

L'ORDINE D'ARRIVO DI LE MANS

LA CLASSIFICA

IL CALENDARIO: PROSSIMA TAPPA MUGELLO

LA CADUTA DI DOVIZIOSO

Il padrone di casa, Johann Zarco, parte subito all'attacco rendendosi protagonista della conferenza del GP di Le Mans. Nessuna paura del leader del Mondiale, Marc Marquez: "Non è così lontano come sembra e io sono nella condizione ideale per vincere", sottolinea il pilota Yamaha del team Tech3. Da parte sua, lo spagnolo è pronto alla battaglia: "Siamo migliorati molto in accelerazione, abbiamo superato i problemi che avevamo qui nel 2017, sono fiducioso. Il podio è il primo obiettivo, poi vedremo se sarò in grado di puntare alla vittoria". A differenza di Marquez Valentino Rossi ha dalla sua parte i numeri, trovandosi su una pista dove sia lui stesso sia il suo team hanno collezionato ottimo ricordi: "Il circuito mi piace e ho fatto belle fare, le premesse sono buone. Ma mi aspetto un livello Yamaha simile a quello di Jerez. Speriamo che la pista ci aiuti...". Cerca il riscatto Danilo Petrucci: "Mi serve qualcosa in più per essere vicino ai migliori. Vorrei fare una bella gara per arrivare al Mugello con meno pressioni". No comment sul suo futuro: "Non dipende da me, io penso solo a fare il massimo". Battistella, manager di Andrea Dovizioso, nel giorno della conferma che il rinnovo di Dovi in Ducati sia ormai imminente, a Talent Time promuove Petrux: "Se parte Lorenzo è il candidato ideale per affiancare Dovizioso". Poche ore prima, il pilota della Ducati a Sky aveva rivelato: "Siamo ai dettagli con il rinnovo. Ci sono stati tanti aiuti per cercare di far sì che continuasse il nostro matrimonio, sono molto contento". E' chiaro il futuro di Aleix. Espargarò, fresco di rinnovo in Aprilia fino al 2020. Confermato in Suzuki Alex Rins, mentre il suo compagno di squadra Andrea Iannone in conferenza taglia corto: "Si saprà tutto nei prossimi giorni. Siamo in un ottimo momento, dobbiamo restare concentrati e continuare così".

1 nuovo post

GP Francia, il meglio del Day-1

 

 

Conferenza stampa, il punto

 
A Le Mans mercato piloti in primo piano. Rinnovati fino al 2020 i contratti di Aleix Espargarò con Aprilia e Alex Rins con Suzuki, ora occhi puntati su quello di Andrea Dovizioso in Ducati. A Sky sia il pilota sia il suo manager confermano che ci si sta avviando ormai al lieto fine: "Siamo ai dettagli". Non parlano del proprio futuro Andrea Iannone e Danilo Petrucci in conferenza, mentre Valentino Rossi non nasconde le proprie difficoltà in Yamaha, pur ammettendo che "avrei firmato anche anche se le avessi sapute prima, avevo voglia di continuare indipendentemente dalla competitività della moto". Si sente competitivo eccome Johann Zarco, che punta in alto: "Sono nella condizione ideale per vincere. Marquez non è così lontano come sembra". E lui, Marc Marquez, leader del Mondiale dopo 4 gp, non si tira certo indietro: "Siamo partiti bene e abbiamo risolto i problemi in accelerazione che avevamo a Le Mans lo scorso anno, sono fiducioso".

Di seguito tutte le dichiarazioni dei piloti nella conferenza di Le Mans
- di Redazione SkySport24

A. Espargarò: "Aprilia era la mia priorità"

 
"Sono ovviamente contento per il rinnovo, perché ho sempre detto che la mia priorità era rimanere in Aprilia. Questo è il mio dodicesimo anno nel Motomondiale e non ero mai stato in un team per più di 2 anni di fila. Questo inizio di 2018 sicuramente non è stato dei migliori, ma siamo vicini alle altre moto. La prima cosa importante è finire le gare, perché ne abbiamo finita solo una su 4. Il motore è un altro aspetto da migliorare ma ci serve più stabilità. Più corriamo più dati abbiamo da analizzare per migliorare”
- di Redazione SkySport24

Petrucci: "Fare il massimo per arrivare con meno pressioni al Mugello"

 
"“Mi serve qualcosa in più per essere vicino al vertice, sinceramente non so cosa aspettarmi da Le Mans, probabilmente proveremo qualcosa di diverso. L'anno scorso sono partito dal fondo, è stato un weekend difficile. Ma mi piace il circuito, vorrei fare una bella gara anche per arrivare al Mugello con meno pressione sulle mie spalle. Il mio futuro? Ci sono molte voci, ma non dipende da me. Io posso solo fare il massimo e vedere se basterà. Lo faccio sempre, forse devo fare ancora di più, il 101%".
- di Redazione SkySport24

Rossi: "Il nostro livello sarà simile a quello di Jerez"

 
"Nei test non avevamo molte cose da provare, a Jerez abbiamo lavorato su alcuni dettagli, poi al Mugello ci siamo concentrati sul capire il bilanciamento giusto per la moto. Quindo il nostro livello sarà simile a quello di Jerez. Ma dobbiamo capire quale sia il nostro livello rispetto agli avversari. Il circuito mi piace. Offre un ottimo grip, ha molte staccate e cambi di direzione. Storicamente è favorevole alla Yamaha. Qui non ho vinto molto, ma ho fatto parecchie belle gare, compresi due podi con la Ducati. Quindi le premesse sono buone. Non so quanto tempo ci vorrà per sistemare i problemi di elettronica della M1, ma credo che per novità consistenti si debba aspettare la seconda metà della stagione. In Yamaha si lavora sempre tanto, ma è difficile dire quando saremo al top. A Le Mans dobbiamo essere concentrati e lavorare bene da subito, puntando a dare qualcosa in più per fare bene viste le nostre difficoltà".
- di Redazione SkySport24

Iannone: "Ottimo momento, avanti così"

 
"Il feeling e i risultati passo dopo passo sono migliorati, siamo in un ottimo momento. Rispetto al 2017 arriviamo in una situazione molto diversa a questa gara. La moto è superiore e abbiamo una buona possibilità di essere vicini ai piloti e ai team migliori. Il mio futuro? Tra qualche giorno verrà fatta chiarezza". Sul rinnovo di Rins: "E' giovane ed ha un grande talento. Dopo l’infortunio di inizio 2017 e quello che ha passato il rinnovo è una bella cosa, sono felice per lui".
- di Redazione SkySport24

Zarco: "Marquez più vicino di quanto sembra"

 
"Arrivo qui secondo nel Mondiale e l'anno scorso a Le Mans scoprii quanto andava bene la mia Yamaha. I test a Jerez ci hanno permesso di giocare con l'assetto della moto per farmi sentire più a mio agio. Voglio lottare per il titolo, perchè non farlo già da quest'anno? Mi sento bene e vedo Marc non così lontano come sembra. L'obiettivo è vincere. Sono nella condizione ideale per sognare la prima vittoria. L'anno scorso ho fatto bene e la moto è piuttosto simile, quindi sono ottimista".Quest’anno verrà disputato a Parigi il Superprestigio, gara di dirt track in scena al Palau Saint Jordi: "Lo scorso anno partecipai alla gara di Barcellona ed è stata una grande occasione, mi piacerebbe che ci fossero tutti i piloti del Motomondiale e vorrei invitarne altri".
- di Redazione SkySport24

Inizia la conferenza, ad aprirla è il n.1 della classifica, Marquez: "Podio primo obiettivo"

 
"La prima parte del Campionato è stata positiva per noi e nei test di Jerez e del Mugello siamo riusciti a trovare qualcosa di importante per migliorare. Questa francese è una nelle piste in cui fatichiamo di più, ma mi piace e sembra ci sia bel tempo, questo ci permetterà di lavorare sodo per cercare di chiudere con un buon risultato. Lo scorso anno l’accelerazione è stato il punto critico, ma quest’anno siamo riusciti a compiere un bel passo avanti. Le Yamaha sono molto veloci, soprattutto Zarco avrà una motivazione in più. Il livello è più alto per tutti. Il mio primo obiettivo sarà conquistare il podio, poi in caso puntare ancora più in alto, alla vittoria". Tra le domande dei social media, al sei volte iridato viene domandato qual è stata la cosa più strana che ha sentito dire sul suo conto: "Mi hanno chiesto più volte se sono gay, ma non lo sono".
- di Redazione SkySport24

Dovizioso a Sky Sport: "Mancano alcuni dettagli, rinnovo più vicino"

 
"Il team ed io ci siamo avvicinati, mancano solo alcuni dettagli, il mio manager Battistella arriva questa sera, speriamo di chiudere in questi giorni. Riconosco tanto supporto da tantissime persone, questo mi ha fatto particolarmente piacere. Ci sono stati tanti aiuti per cercare di far sì che continuasse il nostro matrimonio. Ora dobbiamo continuare ad essere lucidi come abbiamo fatto a Jerez. Sono molto contento di come stiamo lavorando, qua sulla carta la pista è più favorevole a noi, anche se le condizioni sono diverse dall'anno scorso".
- di Redazione SkySport24

Jorge Lorenzo: "Niente anno sabbatico"

 

"L’incidente di Jerez è stato creato da situazioni differenti rispetto agli altri della stagione e con piloti differenti, dal passato differente e con una maniera di porsi differente. Futuro? Parlo come tutti col mio manager, ma ora l’unica cosa che posso fare è cercare di andare più forte e migliorare la mia situazione. L’importante è che a Jerez io abbia guidato molto forte e di autorità, come non facevo da tempo, e che al Mugello i test siano andati bene. Non credo esista la possibilità di un anno sabbatico".

 

Zarco: "Mi sento un po' l'ambasciatore in Francia della MotoGP"

 
"Arrivo a Le Mans col sorriso e voglio approfittare di questo buon momento. Il grande pubblico non segue e non conosce le moto, in Francia. La vittoria, anzi, le vittorie possono servire a questo. Sono nella posizione ora di essere un po’ l’ambasciatore in Francia di questo sport meraviglioso, in effetti... Il lottare spesso per il podio, i risultati dello scorso anno di Jerez e Le Mans confermati da quest’anno ad Jerez indicano che il podio o anche la vittoria sono un obiettivo ragionevole.
Le Yamaha ufficiali a Jerez sono arrivate dietro, ad Austin no, hanno la possibilità di tornare su. Da parte mia so che il mio obbiettivo è la vittoria, ma non mi preoccupo di contro chi io debba combattere per ottenerla.
Non ho un fan club ufficiale, ho solo Facebook e mi basta, sono già contento di vedere un po’ di magliette col mio nome".
 

Pedrosa: "Tutto ok, dolore solo all'anca"

 
"Mi sento bene. Ho male solo all’anca, ma per curarmi devo aspettare la conclusione dei test di Barcellona perché dopo aver aspirato il liquido dovrò stare a riposo e ora non posso. Tutto ok dopo l'incidente, ho parlato anche con Jorge. Al Mugello abbiamo lavorato sul setup, confermando le buone sensazioni dei test di Jerez. L’aerodinamica era andata molto bene a Jerez, meno al Mugello. Quale contratto mi renderebbe più felice? Non lo so, tutti i contesti che ho firmato fino ad ora mi hanno reso felice".

 
- di Redazione SkySport24

Alle 17 la conferenza stampa piloti, ma intanto da Le Mans arrivano già le prime parole dei piloti.

- di Redazione SkySport24

 

GP Francia, come vedere la gara in tv

Orari e programmazione del GP di Le Mans su skysport.it
- di Redazione SkySport24

Zarco: "Marquez nel mirino"

"Arrivo qui secondo nel Mondiale e l'anno scorso a Le Mans scoprii quanto andava bene la mia Yamaha, quest'anno la moto non è cambiata molto, quindi sono ottimista. I test a Jerez ci hanno permesso di giocare con l'assetto della moto per farmi sentire più a mio agio, mi sento nelle condizioni ideali per puntare in alto. Voglio lottare per il titolo nella mia carriera, se sono veloce perchè non farlo già da quest'anno? Mi sento bene e vedo Marc non così lontano come sembra".

Marquez: "Podio primo obiettivo"

"La prima parte del Campionato è stata positiva per noi, siamo in vetta e arriviamo dopo i test di Jerez e Mugello, dove abbiamo trovato qualcosa di importante per migliorare. Questa francese è una nelle piste in cui fatichiamo di più, ma mi piace e sembra ci sia bel tempo, quindi le premesse sono buone. Lo scorso anno l'accelerazione è stato il punto critico, ma quest'anno siamo riusciti a compiere un bel passo avanti. Le Yamaha sono molto veloci, soprattutto Zarco avrà una motivazione ulteriore, il livello alto... Il mio primo obiettivo sarà conquistare il podio, poi in caso puntare ancora più su, alla vittoria".

Rossi: "Livello Yamaha simile a quello di Jerez"

"I test non hanno dato grandi risultati, anche perchè non avevamo molti elementi da provare. A Jerez abbiamo lavorato su alcuni dettagli, al Mugello ci siamo concentrati per capire il bilanciamento giusto per la moto. Il nostro livello sarà simile a quello di Jerez. Dobbiamo capire quale sia il nostro livello rispetto agli avversari. Il circuito mi piace. Offre un ottimo grip, ha molte staccate e cambi di direzione. Storicamente è favorevole alla Yamaha. Qui non ho vinto molto, ma ho fatto parecchie belle gare, compresi due podi con la Ducati. Quindi le premesse sono buone".

Petrucci: "Fare il 101% per arrivare con meno pressione al Mugello"

"Mi serve qualcosa in più per essere vicino ai migliori, sinceramente non so cosa aspettarmi da Le Mans, probabilmente proveremo qualcosa di diverso. Vorrei fare una bella gara anche per arrivare al Mugello con meno pressione sulle mie spalle. Il mio futuro? Ci sono molte voci, ma non dipende da me. Io posso solo fare il massimo. Lo faccio sempre, ma forse ora devo fare ancora di più, il 101%".

Iannone: "Ottimo momento, avanti così"

"Il feeling e i risultati passo dopo passo sono migliorati, siamo in un ottimo momento. Rispetto al 2017 arriviamo in una situazione molto diversa a questa gara. La moto è superiore e abbiamo una buona possibilità di essere vicini ai piloti e ai team migliori. Il mio futuro? Tra qualche giorno verrà fatta chiarezza". Sul rinnovo di Rins: "E' giovane ed ha un grande talento. Dopo l’infortunio di inizio 2017 e quello che ha passato il rinnovo è una bella cosa, sono felice per lui".

A. Espargarò: "Aprilia era la mia priorità"

"Sono contento per il rinnovo, perché ho sempre detto che la mia priorità era rimanere in Aprilia. Questo è il mio dodicesimo anno nel Motomondiale e non ero mai stato in un team per più di 2 anni di fila. Il 2018 sicuramente non è iniziato nel migliore dei modi, ma siamo vicini alle altre moto. La prima cosa importante è finire le gare, perché ne abbiamo finita solo una su 4. Il motore è un altro aspetto da migliorare".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche