MotoGP, conferenza GP Spagna 2019. Dovizioso: "Curva intitolata a me? Suonerebbe strano"

Il circuito di Jerez ha deciso di intitolare la curva 6 a Dani Pedrosa, ex pilota Honda ritirato al termine della scorsa stagione. I giornalisti hanno chiesto ai piloti presenti in sala stampa se gradirebbero anche loro avere una curva con il proprio nome. Le risposte sono state molto diverse...

JEREZ, VITTORIA DI MARQUEZ

L'ORDINE DI ARRIVO

CLASSIFICA - CALENDARIO

La MotoGP sbarca in Europa per il GP di Spagna. La settimana si è aperta con la conferenza piloti, che ha avuto tra i suoi tanti temi anche una curiosità che affascina i tifosi: le curve intitolate ai campioni del motorsport. Un argomento che può avere tanti risvolti: c'è chi non vuole proprio sentirne parlare per una questione di scaramanzia, c'è chi invece ama l'idea di avere una curva con il proprio nome per restare legato per sempre a un determinato circuito. In occasione del GP di Spagna 2019, il circuito di Jerez intitolerà curva 6 a Dani Pedrosa. Un omaggio al campione spagnolo, ritiratosi la scorsa stagione e adesso ingaggiato dalla KTM come collaudatore. Curva 6, che al momento si chiama ‘Dry Sack’, sarà la seconda curva di Jerez con il nome di un pilota: curva 13, infatti, è già stata rinominata Curva Lorenzo in onore a Jorge. Ma come la pensano i piloti della MotoGP presenti quest'anno in conferenza a Jerez? Sarebbero contenti di avere una curva con il proprio nome? Ecco le loro risposte.

1 nuovo post
Marc Marquez: "E' stata una domenica frustante ad Austin, ma dal giorno dopo mi sono subito concentrato su Jerez. Stavo guidando molto bene, avevo fiducia in moto. Comunque abbiamo capito perché sono caduto, mi sento bene in moto, questa è la cosa più importante"
- di Redazione SkySport24
Alex Rins: "Non ho fatto tanti giri in MotoGP qui a Jrez, nel 2017 ero fuori per infortunio, ma nei test ho fatto tanti giri, mi sento comunque preparato. L'obiettivo è sempre lo stesso, restare nel gruppo di testa e se possibile cercare di vincere la gara"
- di Redazione SkySport24
Alex Rins: "E' stato incredibile vincere la mia prima gara, sono molto contento. Ma dopo la gara di Austin, stavo già pensando a Jerez. Sono contento che l'asfalto sia nuovo"
- di Redazione SkySport24
Valentino Rossi: "Sono molto contento del nostro avvio di stagione, sono stato sempre forte nelle gare fin qui disputate, adesso inizia la parte più importante della stagione, con piste che mi piacciono. Il mio obiettivo è lottare per il campionato o almeno cercare di restare in lotta, quest'anno abbiamo un bel gruppo"
- di Redazione SkySport24
Valentino Rossi: "Questo GP sarà importante per capire se saremo forti, veloci e per capire se abbiamo davvero migliorato la moto. Nelle prime gare sembra che siamo diventati più competitivi, abbiamo migliorato la moto e questo GP sarà utile per capire quanto siamo cresciuti"
- di Redazione SkySport24
Andrea Dovizioso: "Lottare per il podio? Quest'anno sarà diverso, gli avversari sono in una situazione diversa, l'asfalto sarà il punto focale per capire come sarà la situazione"
- di Redazione SkySport24
Andrea Dovizioso: "Sono contento del risultato di Austin, abbiamo faticato inizialmente ma poi siamo riusciti a recuperare domenica in gara. Ci sono tanti piloti veloci, non siamo soltanto io e Marquez a lottare per il campionato. Non so cosa aspettarmi per Jerez, l'asfalto è nuovo"
- di Redazione SkySport24
Inizia la conferenza piloti
- di Redazione SkySport24
Nel nuovo studio di Sky Sport MotoGP c'è anche un gioiellino molto speciale... La SkyBike! Provate a indovinare... che moto è?
 
- di Redazione SkySport24
Sky si presenta a Jerez con uno studio tutto nuovo
 
- di Redazione SkySport24
La conferenza piloti inizia alle 17
- di Redazione SkySport24
Ecco i piloti presenti a Jerez per la conferenza stampa che apre il GP di Spagna: Marc Marquez, Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Alex Rins, Jack Miller e Jaume Masia
- di Redazione SkySport24

Statistiche e curiosità

Solo due piloti sono stati in grado di percorrere in testa due interi GP a Jerez: Valentino
Rossi (2007, 2016) e Dani Pedrosa (2008, 2017).
- di Redazione SkySport24
A Jerez le gare top-class sono state vinte tutte da piloti partiti dalle prime 5 posizioni.
L’anno scorso Marquez vinse partendo 5° dopo 4 anni consecutivi in cui il poleman aveva
sempre vinto la gara.
- di Redazione SkySport24

4 vincitori diversi negli ultimi 4 anni a Jerez: Lorenzo, Rossi, Pedrosa, Marquez.

- di Redazione SkySport24
Negli ultimi 15 anni c’è sempre stato almeno uno spagnolo sul podio MotoGP a Jerez. La
sequenza è iniziata nel 2004.
- di Redazione SkySport24
Gli spagnoli sono i piloti più vincenti a Jerez con 13 successi, seguiti dagli italiani con 8.
L’unica vittoria di un pilota non appartenente a queste due nazioni a Jerez in questo secolo
è il successo di Casey Stoner (Australia) nel 2012.
- di Redazione SkySport24
Valentino Rossi è il pilota più vincente a Jerez: 7 vittorie; 12 podi; 4 hat-trick (pole,
vittoria, giro veloce) sono tutti record assoluti per il tracciato spagnolo. Valentino
condivide il record delle pole e dei giri veloci di Jerez con Lorenzo (5 in entrambi i casi).
- di Redazione SkySport24

Del 2006 è anche l’ultima pole non-Honda/Yamaha a Jerez (sempre Capirossi su Ducati).

- di Redazione SkySport24
Negli ultimi 12 anni qui hanno vinto solo Honda e Yamaha. L’ultimo successo di un
costruttore diverso fu quello di Capirossi (Ducati) nel 2006. Questo di Capirossi è l’unico
successo non-Honda/Yamaha a Jerez in questo secolo e l’unico della Ducati a Jerez.
- di Redazione SkySport24

Rossi: "Curva con il mio nome? Non mi piacerebbe"

"Intitolare una curva a me? Sono contento che Pedrosa abbia una curva intitolata a lui, è stato uno dei piloti più veloci a Jerez, guidava molto bene qui. Ma sinceramente non mi piacerebbe avere una curva con il mio nome in questo circuito, in generale è una cosa che non mi piace molto. E' meglio forse che le curve abbiano altri nomi, più magici".

Dovizioso: "Suonerebbe strano"

"Se succede qualcosa di particolare in una curva, allora sarebbe bello darle il nome di un pilota. Però è strano vedere un nome associato alla curva di un pilota. Suona un po' strano, non sono contrario, però per me è strano".

Marquez: "A me piace la curva intitolata a me "

"Se la curva ha un significato speciale, allora a me piace che abbia il mio nome. Ad Aragon c'è una curva con il mio nome, io sono molto contento per questo. Jerez è il posto giusto per intitolare una curva a Pedrosa, lui guidava in modo incredibile in curva 6".

Di seguito il testo integrale della conferenza piloti a Jerez

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche