MotoGP: Zarco e Lorenzo, la gioia da riconquistare

Moto GP

Antonio Boselli

Zarco e Lorenzo stanno vivendo una stagione molto diversa rispetto alle loro aspettative, entrambi ora sono alla ricerca di una nuova ripartenza

GP ARAGON, DOMINIO DI MARQUEZ

MARQUEZ VINCE IL MONDIALE SE...

CLASSIFICA - CALENDARIO

Cambiare squadra e moto per un pilota, bravo che sia, necessita un periodo di adattamento. Nel caso di Johann Zarco e Jorge Lorenzo, questo periodo non è mai iniziato nel senso che ai due piloti le nuove moto non sono mai piaciute. Un disamore per Zarco culminato prima con la rescissione e poi con l'appiedamento alla vigilia del Gran Premio di Aragon. Una storia diversa ma con alcuni punti di contatto con Jorge Lorenzo. Da esattamente un anno il pilota spagnolo ha subito continuamente infortuni, più o meno gravi. Una cosa da mettere in conto per un pilota di moto, in mezzo però c'è stato il suo passaggio dalla Ducati alla Honda, una moto molto complicata per lo stile di guida di Lorenzo. Ma quale sarà il loro futuro?

Le ipotesi per il futuro

Zarco ha detto chiaramente di essere venuto nel paddock di Aragon per parlare con vari team, tra questi c'è anche la Honda. Non sarebbe un matrimonio a sorpresa, perché un contatto c'era già stato l'anno scorso. La sensazione è che la Honda debba comunque preparare un piano alternativo in caso di forfait di Lorenzo. Il pilota spagnolo ha ribadito anche ad Aragon di non prendere in considerazione il ritiro, perché non è nel suo stile abbandonare una sfida. Non lo ha mai fatto in carriera, ma forse questa volta la questione è diversa e forse più profonda. Il feeling con la moto è scarsissimo e gli infortuni sono stati tanti e molto pesanti. Jorge non vuole mollare, ma è anche normale che Honda valuti delle alternative e tra queste c'è anche Zarco per una sliding door che in quel caso sarebbe davvero clamorosa.

I più letti