MotoGP, GP Malesia, Dovizioso: "Sepang una delle mie piste preferite"

MotoGp
©Getty

Il ducatista fiducioso in vista del penultimo GP della stagione: "In Malesia sulla carta possiamo essere competitivi in tutte le condizioni, con o senza pioggia". Petrucci: "La caviglia fa ancora male, spero che si sistemi tutto in questi giorni"

GP MALESIA, GLI HIGHLIGHTS

I numeri fanno ben sperare in casa Ducati in vista del penultimo GP della stagione, in programma questo weekend in Malesia: in questo circuito il team ha ottenuto il maggior numero di vittorie, cinque in totale (con Capirossi nel 2005, Stoner nel 2007 e 2009 e Dovizioso nel 2016 e 2017). In particolare, a Sepang Dovizioso ha festeggiato il primo successo in MotoGP con Ducati nel 2016: "E' il tracciato che preferisco nel Mondiale. Ho degli ottimi ricordi e riesco a sfruttare al massimo le mie caratteristiche", dichiara fiducioso il ducatista. I pericoli principali? "Calore e umidità sono due fattori che ci hanno particolarmente influenzato in passato, vedremo cosa succederà quest'anno. Sulla carta penso che potremo essere competitivi in tutte le condizioni, con o senza pioggia come abbiamo già dimostrato in passato, ma oggi in MotoGP è davvero difficile fare delle previsioni".

Petrucci: "La caviglia fa ancora male"

Alle prese con i postumi dopo la caduta in avvio a Phillip Island l'altro ducatista, Petrucci: "Anche se non ho nulla di rotto la caviglia mi fa ancora molto male e ho difficoltà ad appoggiare il piede. Spero che il dolore diminuisca, in modo da riuscire  a gareggiare normalmente". Petrux è 5° in classifica con 169 punti: "Abbiamo due gare per lottare per la terza posizione del Mondiale e per il titolo a squadre, che adesso rappresentano il mio obiettivo principale" aggiunge Petrux.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.