Marc Marquez esalta Alex: "Non è il fratello di, Mondiale meritato"

MOTOGP
©Getty

L'otto volte Campione del mondo della MotoGP, 2° nella gara di Sepang alle spalle di Vinales, festeggia il titolo in Moto2 del fratello Alex: "Ha vinto il Mondiale meritatamente, dopo aver svolto un grande lavoro". Podio dedicato a Munandar: "Tutti oggi sono scesi in pista per lui"

GP MALESIA, GLI HIGHLIGHTS

Domenica particolarmente emozionante a Sepang per Marc Marquez. Prima di tutto per la morte di Afridza Munandar, il 20enne indonesiano che ha perso la vita in pista durante l'ultima prova dell'anno dell'Asian Talent Cup: "Lo conoscevo, sono rimasto molto colpito, oggi tutto il mondo ha corso per lui."

Più che della propria gara, l'otto volte campione del mondo si sofferma sul 2° posto in quella di Moto2, che è valsa al fratello Alex la vittoria del Mondiale: "Non potete immaginare quanto sia felice per lui. Se lo merita, ha lavorato tantissimo. Lui è Alex Marquez, non il fratello di, ha già conquistato due titoli, sta facendo grandi cose".

"Dovizioso straordinario, Vinales il più forte"

Riguardo la gara di MotoGP, Marc sottolina la prova di Vinales: "Oggi era lui il più forte in pista, abbiamo fatto molta fatica nel tentativo di seguirlo, anche se è andata meglio del previsto". Marquez ha chiuso 2° davanti a Dovizioso: "Al 1° giro mi sono divertito molto con Dovizioso, andavamo 'a manetta', è stato un GP incredibile, anche lui ha fatto una corsa straordinaria".

Alex: "Vivo un sogno"

Da parte sua, Alex si gode la festa: "Non ho parole per spiegare come mi sento. E' stata una gara molto dura, abbiamo corso in condizioni estreme, ho portato al limite la moto, ma sono riuscito a raggiungere l'obiettivo. E' stato un anno quasi perfetto".

I più letti