MotoGP, test Qatar. Dovizioso: "Vanno forte in tanti", Petrucci: "Più indietro del 2019"

MotoGp
©Getty

Ducati in crescita anche se Dovizioso, ottavo, è preoccupato dagli avversari: "In tanti stanno andando forte". Petrucci, 12°: "Ci serve fare una simulazione gara completa, l'anno scorso eravamo più avanti". Per tutti gli approfondimenti, appuntamento alle 23.30 con "Paddock Live Show" su Sky Sport MotoGP (canale 208)

TEST LOSAIL, DAY-3 MINUTO PER MINUTO

Seconda giornata di test in pista a Losal per i piloti di MotoGP, che scaldano i motori in vista della prima gara del 2020, in programma proprio in Qatar l'8 marzo alle 16 (diretta su Sky Sport MotoGP, canale 208). Giorno a due volti per la Ducati, impegnata nel testare l'holeshot 2.0 e il nuovo forcellone: Andrea Dovizioso ha chiuso ottavo in 1:54.662, quattro posizioni davanti a Danilo Petrucci (distante 190 millesimi dal compagno).

Dovizioso: "In troppi vanno forte"

Undicesimo al termine del Day-1, Dovizioso chiude in crescita la seconda giornata, in ottava posizione: "Sono più contento rispetto al primo giorno, abbiamo fatto un bel lavoro. La situazione è un po' più chiara. La velocità nel passo gara c'è, ma le Yamaha e le Suzuki sono più veloci". Sessione di test importante ma non esaustiva secondo il Dovi: "Alcuni dettagli li vedi solo nel weekend di gara, girando nei test puoi avere una concezione su dove dobbiamo cercare di metterci a posto e su come lavorare con le nuove gomme. Ma ci sono dettagli che solo nei weekend si potranno vedere". Ma Dovi teme gli avversari: "Noi miglioriamo, ma in tanti stanno andando forte e sono competitivi. Per questo è difficile oggi fare previsioni sulla gara".

Petrucci: "Siamo più indietro del 2019"

Dopo un buon quarto posto nel Day-1, Petrucci ha trovato più difficoltà nella seconda giornata, in cui ha chiuso 12°: "Abbiamo girato più di ieri e sono contento di questo. Mi sembra che, però, siamo un po' più indietro rispetto al 2019 a questo punto. Ho fatto una simulaziona gare sull'1:55 basso e non è male". Il Petrux individua quale sia il pilota da battere, almeno nei tempi visti nei test: "Vinales va molto veloce, riesce a fare un 1:54 alto e rimane costante per molti giri". Programma chiaro per il Day-3: "Lavoreremo per migliorare ancora un po' il set up, puntando a fare una simulazione gara completa".  

MOTOGP: SCELTI PER TE