MotoGP, GP Thailandia posticipato a ottobre e GP Aragon anticipato: il nuovo calendario

MotoGp

Nel corso della conferenza del GP del Qatar, Carmelo Ezpeleta ha annunciato modifiche al calendario del Motomondiale 2020 in seguito all'epidemia del Coronavirus: il GP della Thailandia, recentemente rinviato, si disputerà dal 2 al 4 ottobre. Di conseguenza, il GP di Aragon viene anticipato di una settimana: si correrà dal 25 al 27 settembre. "GP a porte chiuse in questa stagione? Tutto è possibile - spiega il CEO di Dorna -. Il nostro obiettivo è mantenere l'integrità del calendario e disputare il maggior numero di gare possibili, ma non sarà un campionato normale: magari correremo a Natale"

MOTO2 E MOTO3, LE GARE IN QATAR MINUTO PER MINUTO

L'emergenza coronavirus costringe Dorna a riorganizzare il calendario del Motomondiale 2020. Dopo l'annullamento della gara di MotoGP in Qatar (Moto2 e Moto3 si svolgeranno regolarmente) e l'ufficializzazione del rinvio del GP di Thailandia in programma il prossimo 22 marzo, è stato necessario modificare il calendario. Il Gran Premio di Buriram slitta al weekend del 2-4 ottobre, quando si sarebbe dovuto correre ad Aragon. Il weekend spagnolo è stato così anticipato di sette giorni, al 25-27 settembre.

Il calendario aggiornato

  • 8 marzo QATAR (solo Moto2 e Moto3) al Losail International Circuit
  • 19 aprile ARGENTINA a Termas de Rio Hondo 
  • 3 maggio SPAGNA al Circuito de Jerez – Ángel Nieto
  • 17 maggio FRANACIA a Le Mans 
  • 31 maggio ITALIA all'Autodromo del Mugello 
  • 7 giugno CATALOGNA al circuito di Barcellona
  • 21 giugno GERMANIA al Sachsenring 
  • 28 giugno OLANDA ad Assen 
  • 12 luglio FINLANDIA al KymiRing  
  • 9 agosto REPUBBLICA CECA a Brno 
  • 16 agosto AUSTRIA al Red Bull Ring-Spielberg 
  • 30 agosto GRAN BRETAGNA a Silverstone 
  • 13 settembre SAN MARINO al Misano World Circuit Marco Simoncelli 
  • 27 settembre ARAGÓN al MotorLand Aragón 
  • 4 ottobre THAILANDIA al Chang International Circuit 
  • 18 ottobre GIAPPONE al Twin Ring Motegi 
  • 25 ottobre AUSTRALIA a Philip Island 
  • 1 novembre MALESIA al Sepang International Circuit
  • 15 novembre STATI UNITI al Circuit of the Americas  
  • 22 novembre VALENCIA al Comunitat Valenciana-Ricardo Tormo

Ezpeleta: "Calendario? Magari correremo a Natale"

Le nuove date del calendario 2020 sono state illustrate in conferenza stampa a Losail da Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna: "Il numero minimo di gare per considerare il campionato valido è 13 secondo il contratto, ma il nostro obiettivo è svolgere tutte e 19 le gare se possibile. Magari ci saranno cancellazioni, magari correremo a Natale in Paesi più caldi, ma il nostro dovere è disputare il maggior numero di gare possibili. Gare a porte chiuse? Tutto è possibile. Prendiamo in considerazione tutte le possibilità. Ci sono due problemi: il numero di spettatori e le nazionalità che non sono autorizzate a entrare in alcuni Paesi. Non sarà un campionato normale, forse ci saranno dei cambiamenti, ma vogliamo che il lato sportivo sia uguale per tutti. Grazie all'aiuto del governo di Aragona, abbiamo potuto anticipare di una settimana il GP di Aragona. E poi, una settimana dopo, organizzeremo il GP della Thailandia. La prossima gara sarà quella negli Stati Uniti. Se dovesse cambiare la situazione, prenderemo le decisioni adeguate. E' chiaro che abbiamo cercato di trasferire il GP degli Stati Uniti più avanti, ma non è stato possibile. Da qui a fine marzo non c'era il tempo necessario per organizzarsi. Mantenere l'integrità del calendario e disputare il maggior numero di gare possibili, facendo in modo che le opportunità sportive siano le stesse per tutti: questi sono i nostri obiettivi".

MOTOGP: SCELTI PER TE