Marc Marquez scherza sulla quarantena con il fratello Alex: "Ci siamo picchiati"

MotoGp
Vera Spadini

Vera Spadini

©Getty

Marc Marquez ha raccontato la sua quarantena, tra sfide con il fratello Alex e improbabili piatti in cucina. E ha rivelato la difficoltà di recuperare dall’intervento alla spalla

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Marc Marquez sta trascorrendo la quarantena nella sua casa a Cervera, in Spagna, con il fratello e nuovo compagno di team Alex. Durante la trasmissione televisiva "El Hormiguero", sul canale spagnolo Antena 3, il Campione del Mondo, in collegamento via Skype, ha raccontato i dettagli di questa convivenza forzata, in toni molto scherzosi: "Samo già arrivati alle botte! Però abbiamo delle regole: non vale usare le mani. Possiamo usare dei cuscini e cose del genere. Poi magari dobbiamo prendere qualche antidolorifico per la spalla o la coscia… Ma ci alleniamo anche insieme e questo ci dà motivazione: quando uno fa una flessione o un'addominale l’altro cerca di farne sempre una in più. Competiamo in tutto, a partire dalla pista. Ma in realtà fuori dalla pista cerchiamo di darci una mano".

Domenica il secondo GP virtuale

Certamente Alex l’ha battuto in una sfida: la Virtual Race della MotoGP, disputata in diretta streaming contro altri piloti sul circuito del Mugello, vinta proprio dal fratello di Marc. L'otto volte campione del mondo ha fatto invece il 5° tempo: "Questo fine settimana abbiamo un'altra gara e mi piacerebbe vincere, ma diciamo la verità: la PlayStation è per le persone che hanno molto tempo libero... Adesso ne ho anche io, è vero, ma non sono mai stato molto bravo. Quando mi hanno battuto ho detto: ‘Voi dedicatevi pure a questo, tanto poi conta l'asfalto!'". Marc potrà prendersi la rivincita domenica alle 15 nella gara virtuale del Red Bull Ring, al via anche Rossi e Petrucci (appuntamento su Sky Sport Uno e Sky Sport MotoGP).

Attività alternative

Il pilota Honda ha rivelato che in isolamento ha anche esplorato attività a lui poco famigliari finora: la cucina e le faccende domestiche: "So fare solo il pollo alla griglia e la pasta. Ma solo in bianco, con olio e parmigiano! E poi ho fatto più pulizie in questi giorni che in tutta la mia vita ed è un'attività davvero stancante! Dovrebbero considerarla uno sport!"

Il recupero dall'intervento alla spalla

Durante questo stop forzato, Marc sta avendo modo di riprendersi dall'intervento chirurgico alla spalla, ma il percorso di guarigione è più lungo del previsto: "La spalla non è ancora a posto. L'anno scorso sono stato operato all'altra spalla, e l'intervento era più complicato, eppure il recupero è stato più veloce. Stavolta è stato toccato un nervo connesso al muscolo deltoide che si è come paralizzato, bloccato. Solo ora sta iniziando a riattivarsi. Sono stati mesi difficili per me, ma ora mi sto riprendendo abbastanza bene". E la mancanza della pista si fa sentire: "Sono passate tre settimane dall'ultima volta che sono salito su una moto. Siamo tutti nella stessa situazione: ci alleniamo a casa, con esercizi, cyclette, e altri lavori di mantenimento, perché non abbiamo idea di quando tutto ciò finirà. Speriamo presto, ma abbiamo le stesse informazioni che hanno tutti. Vorrei solo che il mondo tornasse alla normalità".

MOTOGP: SCELTI PER TE