Zarco: l’incidente, le accuse, il chiarimento diretto

MotoGp

Zarco sull'incidente con Morbidelli: "Avevo più motore di lui, ne ho approfittato per passare nel rettilineo e l'ho passato a sinistra. Quando ho frenato ho faticato a tenere la linea e lui è stato sorpreso, ci siamo toccati e siamo volati". Sulle accuse di Rossi e Morbidelli: "Subito dopo l'incidente ho abbracciato Franco, sembrava tutto a posto". Poi un secondo incontro con i due Yamaha: "Gli ho detto che non sono un pazzo che guida la moto, ci siamo parlati in modo onesto e sincero"

ZARCO, SANZIONE IN ARRIVO?

Prime parole di Zarco, dopo il pauroso incidente con Morbidelli nel GP d'Austria. Ricodiamo quanto successo in pista: Zarco passa Morbidelli all'esterno prima della curva 2, inizia la staccata in un punto con poco grip e finisce per coinvolgere Morbidelli: le moto rotolano ad oltre 300km/h, una sfiora Valentino Rossi. Partiamo dalle condizioni di Zarco: "Sto bene, ho messo il ghiaccio sul polso destro ma non ho nulla di rotto, ho delle escoriazioni sul fianco e sulla gamba. C'è stata paura sia per Franco sia per me, questo non è un posto "normale" per cadere. Avevo più motore di lui, ne ho approfittato per passare nel rettilineo e l'ho passato a sinistra dove c’era un po' di posto. Poi quando ho frenato ho faticato a tenere questa linea a sinistra e lui è stato sorpreso, mi ha subito toccato e lì siamo volati". (Il VIDEO dell'incidente)

Il commento alle parole di Rossi e Morbidelli

approfondimento

Morbidelli: "Zarco è un mezzo assassino"

Sandro Donato Grosso riporta a Zarco le parole di Rossi ("Ho corso il più grande rischio della mia carriera, la Direzione gara deve fare qualcosa contro Zarco perché ha frenato apposta davanti a Franco per non farsi superare") e Morbidelli ("Zarco è un mezzo assassino"): "Ho visto Franco, ci siamo abbracciati soprattutto perchè è stata una brutta caduta e non mi ha detto nulla. Devo incontrare sia lui sia Valentino, dobbiamo parlare insieme, se Franco lo dice alla tv e non davanti a me…Non so perché, ma quando ci siamo visti era importante che fosse tutto più o meno a posto, in ogni caso andrò a trovare sia lui che Valentino per un confronto tra noi".

approfondimento

Rossi: "Il rischio più grande della mia carriera"

"Sotto la paura si dicono certe cose, anche perché forse provano a sfruttare il momento…c’è stata anche la caduta con Pol Espargarò la scorsa gara…Vedremo, io non sono scemo e so dove andare. Sto ritrovando il ritmo buono poco alla volta, sto lavorando per essere sempre più forte e veloce", conclude Zarco.

L'incontro successivo

Zarco, dunque, successivamente incontra i due piloti della Yamaha: "Ho parlato prima con Franco, poi 10 minuti con Valentino. A entrambi ho detto che non sono un pazzo che guida la moto. Si è trattato di un confronto sincero e onesto. Mi dispiace per quanto successo oggi, la cosa più importante è che fortunatamente nessuno si è fatto male".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.