MotoGP, GP Misano. Andrea Dovizioso: "Ho difficoltà con le gomme, così è tosta"

ducati

Dovizioso non ha ancora risolto i problemi con le gomme che hanno condizionato fin qui il suo weekend a Misano: "Questa gomma cambia tanto il modo di guidare, non mi permettono di stare così comodo in moto, faccio tanta fatica. Il nono posto in griglia non è il massimo, perché qui la partenza è molto stretta e corta, si perdono tanti secondi nei primi giri. Dovrò recuperare ed essere costante per tutta la gara"

GP SAN MARINO, LA GARA DELLA MOTOGP LIVE

Dopo l’undicesimo posto al termine del venerdì, Dovizioso chiude un’altra giornata nera a Misano: Andrea partirà dalla nona casella in griglia, confermate le difficoltà riscontrate durante le prove libere. Quello che colpisce maggiormente, questa volta, è che ci sono due Ducati che hanno fatto meglio di Dovizioso, entrambi del team Pramac: Jack Miller ha piazzato il quinto tempo, Pecco Bagnaia (al ritorno dopo l’infortunio) scatterà dalla sesta casella. La differenza in griglia è consistente, ma in realtà tra Miller e Dovizioso c’è appena un decimo di differenza, a dimostrazione del grande equilibrio che c’è quest’anno in MotoGP. "Bagnaia e Miller hanno fatto meglio? È una questione di come guidi, bisogna adattarsi, è quello che stiamo cercando di fare ma non è per niente facile, la gomma cambia tanto il modo di guidare, anche con la moto stiamo facendo varie prove – spiega Dovizioso ai microfoni di Sky Sport –. Bagnaia e Miller sono più veloci di noi di un decimo, non c’è molta differenza… Loro sono in seconda fila, era il nostro target, purtroppo non sono riuscito a mettere insieme tutte le curve, però il tempo alla fine non è male".

"Non sono comodo in moto, faccio tanta fatica"

approfondimento

Dovizioso: "Mi sembrava di guidare un'altra moto"

Dovizioso individua nelle nuove gomme la causa principale dei suoi problemi in pista: "Così è tosta, c’è veramente tanto grip in pista, ma ci sono anche molte buche. Le mie difficoltà sono legate alle gomme di quest’anno, che non mi permettono di stare così comodo in moto. Siamo migliorati turno dopo turno, ma come passo nessuno può guardare le Yamaha in vista della gara. Purtroppo il nono posto in griglia non è il massimo, perché qui a Misano la partenza è molto stretta e corta, si perdono tanti secondi nei primi giri. Dovrò recuperare ed essere costante per tutta la gara, come passo non siamo messi così male, ma quando non sei comodo in moto fai tanta fatica, fare 27 giri in 33 e 0 non sarà facile".

"Ci stiamo provando, continuiamo a spingere"

approfondimento

Ducati, livrea personalizzata per Misano. FOTO

Martedì 15 settembre i piloti saranno nuovamente impegnati in pista per una sessione di test, in vista del secondo GP di Misano. Questi test potranno aiutare Dovizioso a cambiare qualcosa? Andrea risponde così: "C’è sempre margine, si può sempre fare meglio, il pilota può sempre adeguarsi di più alle varie situazioni. Bisogna vedere queste situazioni con la mentalità aperta. Però noi ci stiamo provando, continuiamo a spingere, ma quando parte la stagione e ci sono delle caratteristiche stabili, significa che la base è questa. Si può modificare qualcosa, ma la situazione è questa, si capiva già dalla scorsa stagione… Ci sono stati tanti alti e bassi di piloti Ducati, perché anche quando io non sono andato bene, altri piloti Ducati invece sono andati bene. Vuol dire che in un modo diverso si può andare forte in certe situazioni, quindi bisogna cercare di riuscirci".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.