MotoGP, Oliveira carica la KTM: "Ho la voglia di vincere di Cristiano Ronaldo"

MotoGp

Dopo i tre podi e la vittoria del 2021, Oliveira nella nuova stagione vuole portare la KTM ancora più in alto: "Orgoglioso di essere l'unico portoghese in griglia, è qualcosa di speciale. Voglio trovare la costanza giusta mancata nella seconda parte del 2021". Binder: "Abbiamo una squadra forte, non vedo l'ora di cominciare"

KTM: "LA RICERCA DELLA PERFEZIONE INIZIA ORA"

KTM affila le armi e presenta le quattro moto che scenderanno in pista: quelle del team ufficiale di Oliveira e Binder, e quelle del team Tech 3 dei due rookies Gardner-Fernandez. Oliveira chiarisce le priorità per puntare in alto: "Per il titolo dobbiamo ragionare gara dopo gara. L'anno scorso abbiamo fatto passi avanti, nella nuova stagione dobbiamo cercare di essere più costanti e migliorare ulteriormente, per ottenere grandi risultati". "Nel 2021 ho conquistato tre podi e una vittoria, poi nella seconda metà della stagione con l'infortunio è diventato tutto sempre più difficile, per me, mi mancava costanza, questo è quello che voglio trovare quest'anno. Sono l'unico pilota portoghese in griglia, questo mi rende orgoglioso, è qualcosa di speciale. Sono molto lontano dai risultati ottenuti nel calcio da Cristiano Ronaldo, è vero, ma posso dire di avere la sua stessa voglia di vincere", aggiunge Oliveira.

Binder: "Non vedo l'ora di cominciare"

Le date

MotoGP, il calendario delle presentazioni dei team

Confermata la coppia del 2021, accanto a Oliveira c'è Brad Binder: "Ho imparato molto nelle ultime due stagioni, in particolare nell'ultima ho imparato a gestire meglio le gomme, ad accettare in alcuni casi che la priorità fosse quella di finire la gara e di divertirmi. Mi sento pronto, so cosa serve per andare più veloce, non vedo l'ora di cominciare".

L'arrivo di Guidotti

Il team manager

Guidotti: "Con KTM grande intesa, obiettivo top 5"

Da Ducati Pramac è arrivato Francesco Guidotti, nuovo team manager, il primo commento di Binder: "Ha grande esperienza. Ci siamo visti in Austria e abbiamo parlato della moto. E’ molto disponibile ad ascoltare i piloti, questo è un aspetto estremamente positivo per la squadra". Binder: "Abbiamo una squadra forte, ne sono sicuro. Da parte mia sono un pilota, il mio lavoro è quello di salire su una moto e fare il possibile per migliorarla giorno per giorno con tutto il team".