SBK 2019. Ducati, avanti bene lo sviluppo della V4

Motori
Chaz Davies (foto: Twitter)
sbk_test_ducati_davies

Dopo i riscontri positivi del primo test ad Aragon, il team Ducati ha proseguito lo sviluppo della Panigale V4R a Jerez, affiancando a Chaz Davies il debuttante Alvaro Bautista, all'esordio assoluto in WorldSBK dopo 16 anni di Motomondiale

CALENDARIO 2019

Anche la due giorni in Andalusia si è chiusa con soddisfazione per Ducati. Chaz Davies (62 giri, quinto crono in 1’39.852, ma spalla ancora non a posto, operazione imminente) ha proseguito con le prove di elettronica e testato un nuovo forcellone, mentre Alvaro Bautista (64 giri, quarto crono in 1’39.845) ha portato avanti prove di assetto per capire le reazioni alle modifiche della nuovissima Panigale V4R che si è confermata già molto competitiva, seppur sia un progetto totalmente nuovo (il lavoro di tester di Michele Pirro si vede, e paga).

Bautista: "Devo capire i limiti delle gomme"

"Oggi abbiamo iniziato ad effettuare le prime modifiche all'assetto per capire meglio il comportamento della moto, ed abbiamo identificato alcuni aspetti positivi ed anche alcune aree che necessitano miglioramenti. In termini di ritmo abbiamo fatto grandi passi avanti, dal momento che ho girato costantemente in 1'40, mentre sul giro secco ho avuto la sensazione che ci fosse meno grip, anche se in teoria le condizioni della pista erano leggermente migliori. In ogni caso, devo ancora capire bene i limiti delle gomme. In generale, abbiamo completato il nostro programma di lavoro e questo primo test è stato sicuramente positivo".

Davies: “Sappiamo dove intervenire per migliorare la Panigale V4R”

"È stato un test positivo. Abbiamo imparato tante cose riguardo alla nuova moto e penso che abbiamo le idee chiare per migliorare il pacchetto durante la pausa invernale. Oggi in particolare abbiamo portato diversi treni di gomme a distanza di gara, ed ho provato un nuovo forcellone con riscontri positivi. In generale, a questo punto dello sviluppo è importante non andare in confusione, e penso che abbiamo individuato abbastanza chiaramente la direzione da seguire. Abbiamo molti dati da elaborare, dobbiamo solo mettere insieme tutti i pezzi del puzzle. La prossima settimana mi opererò alla spalla infortunata, poi inizierò la preparazione per essere al 100% ai prossimi test".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche