Il commovente abbraccio tra Agnelli e Buffon: "Grazie Gigi"

Serie A

Sentitissima, a tratti commovente, la conferenza di saluto alla Juve di Gigi Buffon. A introdurre il protagonista di giornata, Andrea Agnelli che oltre a elencare i successi ottenuti dal portiere ha elogiato le qualità umane di Buffon. Alla fine un lungo e affettuoso abbraccio tra i due ha emozionato i presenti in sala stampa

JUVENTUS, QUI LA FESTA SCUDETTO

DOVE ANDRA' BUFFON? PSG FAVORITO

BUFFON: "ADDIO ALLA JUVE". TUTTA LA CONFERENZA

TUTTE LE FIGURINE DI BUFFON

LA CARRIERA IN 40 IMMAGINI

LE FOTO INEDITE DA BAMBINO

LA TOP 11 DEI SUOI COMPAGNI DI SQUADRA

EREDI MANCATI, TUTTI I VICE DI GIGI

Giornata intensa e conferenza stampa a tratti molto emozionante quella organizzata dalla Juventus per salutare Gianluigi Buffon che contro il Verona disputerà la sua ultima gara in bianconero. Subito grosse emozioni con l'ingresso del portiere e del presidente della Juventus, Andrea Agnelli. E' stato proprio il presidente bianconero a introdurre Buffon con grandissime parole di elogio. Il numero uno bianconero ha elencato tutti i successi individuali, e di squadra, conquistati dal portiere nei suoi anni juventini. Con grande attenzione, Buffon ha ascoltato le parole del presidente: "Trovare le parole è stato difficile", quindi poi è passato alle statistiche e successivamente alle qualità umane "E' una persona altruista, è carismatico, è ambizioso, è timido, è leale, è trasparente, è sincero, è onesto, è un amico, è il capitano. E' stato in paradiso, è sceso all'inferno ed è tornato in paradiso. Noi gente della Juve gli saremo eternamente grati. Credo che, esclusi i familiari, Gigi è stata la persona che ha frequentato casa mia più assiduamente in questo ultimo anno. Abbiamo condiviso tutte le decisioni. Oggi io ci tengo a dire semplicemente una cosa a lui, ovvero grazie".

Abbraccio e standing ovation

E lì è scattato l'applauso di tutti i giornalisti presenti ma soprattutto un lungo e sentito abbraccio tra Buffon e il presidente Agnelli. Un abbraccio lungo e commovente come lo si è potuto osservare sia dalla voce insolitamente tremula di Andrea Agnelli nel parlare delle qualità di Buffon e successivamente dagli occhi apparsi molto lucidi del portiere della Juventus. Un secondo abbraccio, poi, c'è stato quando è stato Buffon stesso a ringraziare il club al momento di concludere la conferenza stampa: inevitabile anche la standing ovation dei presenti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.