Probabili formazioni Serie A della 8^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Tutte le news e le ultime dai campi d'allenamento direttamente dagli inviati di Sky Sport. C'è tanta attesa per il Milan di Pioli, che lancia Leao dall'inizio, e per la Samp di Ranieri. Fonseca non rischia Dzeko e rilancia Pastore. Nel Genoa, difesa quasi obbligata visti gli squalificati

MILAN-LECCE LIVE

PARMA, 5-1 AL GENOA

Non prendete impegni per oggi. Torna la Serie A e quindi torna il Fantacalcio. La pausa ha ricaricato certi giocatori, di sicuro ne ha restituiti altri o acciaccati o direttamente infortunati. Non sono pochi gli allenatori (e forse i fantallenatori) che hanno 'maledetto' la sosta.

In ogni caso le notizie, gli aggiornamenti e soprattutto i cambiamenti dell'ultimo minuto in tema probabili formazioni non si devono perdere. Per restare costantemente aggiornati sulle news dai vari campi d'allenamento, questo è il posto giusto. Grazie al sempre prezioso lavoro degli inviati Sky, sarete sempre 'sul pezzo'.


SERIE A: ORARI PARTITE DI DOMENICA

LAZIO-ATALANTA 3-3: GOL E HIGHLIGHTS

NAPOLI-VERONA 2-0: GOL E HIGHLIGHTS

 

CAGLIARI-SPAL, domenica ore 15

Cagliari, allarme rientrato per Joao Pedro

Lykogiannis, Cacciatore e Mattiello hanno continuato con le sessioni individuali. Maran spera di non dover per forza rinunciare a tutti e tre. Regolarmente in gruppo invece Pisacane. Joao Pedro invece, dopo aver lavorato parzialmente col gruppo, è tornato pienamente a disposizione. Sospiro di sollivelo per un bel po' di fantallenatori. A centrocampo occhio alla possibile chance per Ionita mentre dietro potrebbe toccare a Pinna.

Cagliari (4-3-1-2) probabile formazione: Olsen; Pinna, Pisacane, Ceppitelli, Lu. Pellegrini; Rog, Cigarini, Nandez; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone.

Spal, Strefezza squalificato. Di Fra tra 7 giorni?

Anche Semplici è tornato a lavorare con tutta la squadra dopo i rientri dei vari nazionali. Ad eccezione di Fares e D’Alessandro, il resto della squadra era sul campo d’allenamento per preparare la sfida contro il Cagliari. Strefezza è squalificato mentre per Federico di Francesco prosegue la tabella di marcia verso il recupero completo. Molto difficile che il figlio di Eusebio possa essere già pronto entro domenica. Più probabile che si aspetti settimana prossima. Sala e Reca sono i favoriti sulle corsie, Valdifiori può essere lanciato dal primo minuto. In avanti pare avanti Floccari.

Spal (3-5-2) probabile formazione: Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Sala, Missiroli, Valdifiori, Kurtic, Reca; Floccari, Petagna.

SAMPDORIA-ROMA, domenica ore 15

Sampdoria, ecco la prima Samp di Ranieri

Chissà come sarà per Claudio Ranieri esordire sulla panchina della Samp contro la Roma. Per la seconda volta in due anni, King Claudio subentra ad Eusebio Di Francesco. Come sarà la sua Samp? La storia del tecnico scudettato con il Leicester parla chiaro: niente difesa a tre e scelta iniziale che potrebbe ricadere su un 4-4-2 (sistema che pare essere quello che verrà proposto contro la Roma) ma anche su un 4-3-1-2. Entrambi i sistemi sono stati provati in allenamento con il secondo che prevede l'utilizzo di Ramirez come trequartista. Davanti spazio a Gabbiadini.

Sampdoria (4-4-2) probabile formazione: Audero; Bereszynski, Chabot, Ferrari, Murru; Rigoni, Vieira, Ekdal, Jankto; Gabbiadini, Quagliarella.

Roma, Kalinic titolare. Under e Mkhytarian non recuperano

Fonseca è alle prese con l’infermeria piena. Sia Under che Mkhytarian speravano di poter ritrovare la convocazione subito dopo la pausa ma non sarà così. Chi invece torna a disposizione è Perotti dopo un’assenza prolungata. In difesa si rivede Florenzi con Smalling al fianco di Fazio. Nel tridente dietro a Kalinc (Dzeko è out), spazio a Zaniolo, Pastore e Kluivert.

Roma (4-2-3-1) probabile formazione: Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Smalling, Kolarov; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pastore, Kluivert; Kalinic.

Sampdoria-Roma a rischio rinvio: le news.

UDINESE-TORINO, domenica ore 15

Udinese, De Paul di nuovo in mezzo?

La situazione in infermeria è sostanzialmente positiva per Igor Tudor che deve solo verificare il pieno recupero di Becao che però è tornato in gruppo. Il rientro di Stryger Larsen invece pare più problematico, pronto quindi Ter Avest. Il tecnico bianconero potrebbe schierare De Paul di nuovo a centrocampo lasciando così spazio a due punte pure nel tentativo di rimpinguare l’esiguo numero di gol segnati. A rischiare la titolarità è Lasagna ma bisognerà anche fare il punto sulla stanchezza dei reduci dai vari impegni con le nazionali.

Udinese (3-5-2) probabile formazione: Musso; Becao, Troost-Ekong, Samir; Ter Avest, De Paul, Jajalo, Mandragora, Sema; Okaka, Nestorovski.

Torino, Zaza in dubbio. Verdi verso la conferma

Rientrati i vari nazionali, si pensa alla difficile trasferta di Udine con Mazzarri che recupera quasi tutti gli acciaccati. Restano da verificare solo le condizioni di Zaza che al momento è in dubbio per la sfida di domenica. In difesa, dati per certo Izzo e Nkoulou, il terzo posto dovrebbe essere affare di Lyanco. Ansaldi parte avanti per una maglia da titolare a destra con Laxalt sul versante opposto. Chance da titolare per Lukic mentre Verdi va verso la conferma in attacco.

Torino (3-5-2) probabile formazione: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco; Ansaldi, Rincon, Baselli, Lukic, Laxalt; Verdi, Belotti.

PARMA-GENOA, domenica ore 18

Parma, buone nuove sul lato destro

C’era un po’ di preoccupazione in casa Parma viste le possibili (e contemporanee) defezioni di Laurini e Darmian. Se il primo resta ancora in dubbio, D’Aversa va verso il recupero del terzino azzurro. Iacoponi quindi non dovrebbe tamponare l’eventuale doppia assenza in fascia riprendendo posto al centro della difesa con Bruno Alves. Davanti Inglese sembra essere tornato a pieno regime. Gervinho e Kulusevski saranno i suoi partner d’attacco.

Parma (4-3-3) probabile formazione: Sepe; Darmian, Bruno Alves, Iacoponi, Gagliolo; Hernani, Kucka, Barillà; Kulusevski, Inglese, Gervinho.

Genoa, difesa obbligata per Andreazzoli

La sconfitta contro il Milan nell’ultimo turno ha lasciato strascichi anche in vista di Parma. Romero e Biraschi sono squalificati, Criscito è KO e indisponibile. Dietro quindi, in caso di difesa a tre, toccherebbe a El Yamiq, Zapata e Goldaniga. A centrocampo, sulla corsia sinistra, torna a disposizione Barreca che resta in ballottaggio con Pajac mentre davanti si va verso l’accoppiata Kouamè-Pinamonti anche se quest’ultimo deve smaltire una contusione alla coscia. Favilli non convocato

Genoa (3-4-1-2) probabile formazione: Radu; El Yamiq, C. Zapata, Goldaniga; Ghiglione, Lerager, Radovanovic, Schone, Barreca; Kouamé, Pinamonti.

MILAN-LECCE, domenica ore 20:45

Milan, non convocato Bonaventura

Il primo Milan di Pioli dovrebbe schierarsi con il tridente. Nel 4-3-3 del neo tecnico rossonero, mancheranno gli squalificati Calabria e Castillejo ma in difesa torna Musacchio. A destra quasi scontato l’impiego di Conti, sull’altro versante ci sarà Theo Hernandez. Leao è stato provato come punta e mai come esterno. È lui il favorito per una maglia da titolare al centro dell'attacco. Pioli rilancia Paquetà invertendo le mezzali. Davanti Calhanoglu più di Rebic. Un risentimento muscolare ai flessori della coscia sinistra ha fermato Bonaventura, escluso precauzionalmente dalla lista dei convocati. Out anche Caldara. 

Milan (4-3-3) probabile formazione: Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Paquetà, Biglia, Kessie; Suso, Leao, Calhanoglu.

Lecce, Tabanelli in gruppo

Per la difficile trasferta in quel di San Siro (la seconda dell’anno per il Lecce), Liverani conta di avere tutta la rosa a disposizione anche se qualcuno non è ancora recuperato al 100%. Hanno lavorato con il resto della squadra sia Tabanelli che Lapadula. Qualche dubbio fisico in più su Imbula che però dovrebbe almeno partire dalla panchina. In attacco spazio a Babacar. ‘Solita’ difesa a 4 con Rispoli e Calderoni sugli esterni. A centrocampo invece cerca posto Petriccione.

Lecce (4-3-1-2) probabile formazione: Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Petriccione, Tabanelli; Mancosu; Falco, Babacar.

BRESCIA-FIORENTINA, lunedì ore 20:45

Brescia, Balo in dubbio

Eugenio Corini in conferenza stampa ha fatto sapere che Balotelli ha accusato un piccolo problema al ginocchio e potrebbe saltare il Monday Nihgt contro i viola. In caso di forfait, allertati Matri e Ayé. Tornato in gruppo Ndoj, è pronto ad assaggiare la Serie A dalla panchina. Romulo favorito come trequartista. A sinistra c’è Martella in pole.

Brescia (4-3-1-2) probabile formazione: Joronen; Sabelli, Chancellor, Cistana, Martella; Bisoli, Tonali, Dessena; Romulo; Matri, A. Donnarumma.

Fiorentina, unico dubbio: Chiesa

Montella non pare aver accantonato del tutto l’ipotesi di una Fiorentina con una punta di ruolo. Al momento il solito XI titolare però dà sempre molte garanzie e così sarà anche per la trasferta di Brescia a patto che Chiesa venga definito completamente recuperato. Le sue condizioni parevano essere più preoccupanti invece i viola e un discreto numero di fantallenatori hanno potuto tirare un sospiro di sollievo. Dovesse però mancare lunedì (o essere preservato) ecco Boateng pronto a far coppia con Ribery.

Fiorentina (3-5-2) probabile formazione: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Ribery.

 

 

I più letti