MotoGP 2018, Lorenzo-Honda: i retroscena del matrimonio

MotoGp

Antonio Boselli

Lorenzo Mugello 2018 (Foto: Getty Images)

Con il passare delle ore, i contorni dell’operazione Lorenzo-Honda stanno diventando sempre più definiti

LORENZO IN HONDAIL RETROSCENA - L'UFFICIALITÀ

PETRUCCI IN DUCATI

SYAHRIN RESTA ALLA TECH3

Il pilota spagnolo è arrivato al Mugello con il contratto della Honda già firmato, per la precisione la trattativa è stata chiusa prima ancora di arrivare in Italia. Un’operazione molto rapida che è iniziata a cavallo del Gran Premio di Le Mans. Lorenzo era ancora determinato a continuare con la Ducati ma il suo management aveva già avviato un primo contatto con Alberto Puig, team manager delle Honda.

Il primo passaggio è andato a vuoto, così è stato lo stesso Jorge che ha voluto parlare direttamente con i vertici della casa giapponese. Il pilota spagnolo ha mostrato una tale determinazione per questa sfida tanto che Alberto Puig si è convinto della bontà dell’operazione. Lorenzo è così arrivato al Mugello con il contratto già firmato e ha potuto correre con la testa sgombra da qualsiasi pensiero contrattuale. La vittoria è arrivata quasi fosse l’epilogo naturale di una settimana carica di stress ma anche di soddisfazione per la chiusura di un contratto importante.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche