MotoGP 2018, giorni decisivi per il team Petronas-Yamaha

MotoGp
La FP1 che progettò la Petronas per la MotoGP

Il team Angel Nieto, di Aspar Martinez, potrebbe essere scelto per diventare la squadra satellite Yamaha sponsorizzata dalla Petronas. Per i piloti, ci sarà Franco Morbidelli e, forse, Dani Pedrosa, sempre che il pilota spagnolo non annunci il ritiro dalle corse

LORENZO IN HONDAIL RETROSCENA - L'UFFICIALITÀ

PETRUCCI IN DUCATI

SYAHRIN RESTA ALLA TECH3

Il progetto del team satellite Yamaha sponsorizzato dalla Petronas continua anche senza Jorge Lorenzo, che ha preferito firmare con la Honda. In questi giorni, i vertici del colosso petrolifero malese stanno valutando il progetto e prima del Gran Premio di Barcellona sarà presa una decisione. Petronas, che è già title sponsor di un team di Moto2 e Moto3, vuole allungare la filiera arrivando in MotoGP. A lavorare sul progetto c’è Razlan Razali, che riporterà al top management malese a Kuala Lumpur lo stato dell’arte delle trattative. La squadra dovrebbe appoggiarsi alle strutture del team Angel Nieto, potendo contare su due Yamaha. L’azienda malese, che già investe nel team Mercedes di Formula 1, ha un fatturato di oltre 100 miliardi di dollari e non avrebbe alcun problema a fornire due M1 ufficiali. Per i piloti, Franco Morbidelli è molto vicino all’accordo dopo la risoluzione consensuale tra chi deteneva il suo contratto, Michael Bartholemy, e il proprietario del suo attuale team Marc Van Der Straten. Per affiancare il pilota italiano, si pensa a Dani Pedrosa, che potrebbe salire sulla sella che sarebbe dovuta essere di Jorge Lorenzo. Il mancato ingaggio del pilota della Ducati non ha complicato la nascita del team anzi, da un certo punto di vista, facilita il lavoro di un team al debutto in MotoGP.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche