MotoGP, GP Australia (Phillip Island): 1° Martin, 5° Bezzecchi, 8° Marquez

MotoGp

Paolo Lorenzi

©Getty

Il campione del mondo della Moto3 è il più veloce. Quattro moto della casa austriaca nelle prime cinque posizioni (con Bezzecchi a chiudere). Brutto episodio nel finale: Sam Lowes urta volontariamente in rettilineo Jesko Raffin

La gara di Moto3 in diretta esclusiva domenica alle 2, Moto2 alle 3.20, MotoGP alle 5 su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno

Sembra che qualcuno abbia rovesciato la classifica. Perché quattro KTM nei primi cinque posti sembrano un mezzo miracolo. La prima, oltretutto, quella di Jorge Martin che solo a sprazzi ha mostrato un buon feeling con la moto austriaca. La seconda è quella di Binder (già promosso in MotoGP nel 2020 al posto di Zarco), la quarta quella di Iker Lecuona (a sua volta destinato in top class, con Tech3) alle spalle di Jorge Navarro, terzo. Quasi un poker per la casa austriaca, che ha deciso di abbandonare la classe intermedia dal prossimo anno e che paradossalmente sembra raccogliere un risultato di rilievo proprio a fine stagione. Uno slancio dovuto evidentemente anche alle caratteristiche del circuito australiano, che ha favorito pure il campione del mondo della Moto3, il più veloce di questo primo giorno di libere. E il suo storico antagonista dello scorso campionato, Marco Bezzecchi, che si porta a casa col quinto crono una delle rare prestazioni degne di nota di questa travagliata stagione di debutto in Moto2.

Bene anche Nicolò Bulega, settimo e secondo degli italiani, meglio del compagno di box Luca Marini, solo ventesimo a causa della caduta al mattino. Lontano dalla top ten anche Mattia Pasini, ventiquattresimo. Sorprende invece Stefano Manzi, capace di piazzare la MV nella parte alta della classifica in entrambe le sessioni: terzo al mattino sul bagnato, decimo al pomeriggio con pista asciutta.

Con l'ottava posizione Alex Marquez può gestire in tranquillità, dal momento che Luthi è finito dietro, giusto alle spalle di Manzi, e Fernandez si è fermato alla tredicesima casella virtuale dello schieramento, in mezzo a Bastianini (dodicesimo) e Baldassarri.

Brutto episodio in chiusura di giornata: Sam Lowes irritato da Jesko Raffin (per motivi ancora sconosciuti) ha volontariamente urtato lo svizzero in pieno rettilineo ad alta velocità, rischiando di mandarlo a terra. Si attende di conoscere il parere della direzione corsa conseguenze.

 

La classifica combinata

Moto2, combinata Australia

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.