MotoGP, test Valencia. Rossi: "Giornata positiva, ma c'è da lavorare"

MOTOGP

Intervistato da Sandro Donato Grosso, il 'Dottore' si dice soddisfatto: "Ci sono diversi aspetti positivi. Ma nel 2020 serviranno altre novità"

TEST MOTOGP, 2^ GIORNATA LIVE

A Valencia è già iniziata la stagione 2020 per la MotoGP. Nella prima delle due giornate di test, dominio Yamaha: Fabio Quartararo il più veloce, seguito da Maverick Vinales e dal compagno di team Franco Morbidelli. La moto peggiore della casa giapponese è stata quella di Valentino Rossi. Il 'Dottore', autore del nono tempo, ha commentato così al microfono del nostro Sandro Donato Grosso: "Prima giornata positiva, abbiamo lavorato sul prototito del 2020. A fine giornata abbiamo curato di più il setting. L'ultima oretta sono stato più veloce, anche usando delle gomme usate".

Valentino commenta le novità portate a Valencia dalla Yamaha: "Abbiamo usato un motore un po’ diverso, che avevamo già provato. Abbiamo tanto su cui lavorare, c'è molto da recuperare. Di positivo, c'è una buona gestione dell'usura delle gomme, e il nuovo telaio". Rossi approfondisce le novità relative al suo motore: "Non è il motore definitivo, ma serviva provare questo ulteriore step a Valencia e poi Jerez. Le sensazini sono positivi, ma c’è ancora tanto da lavorare. Anche in Yamaha sanno che nei primi test del 2020 dovremo provare qualche novità in più".

In chiusura, il 'Dottore' scherza anche sul suo futuro: "Io come Bonucci fino al 2024? Non credo, non so se riuscirei (ride, ndr)".

I più letti