MotoGP, Bagnaia o Zarco nel team ufficiale Ducati nel 2021: Misano sarà decisiva

mercato piloti
Antonio Boselli

Antonio Boselli

Per Bagnaia e Zarco il rinnovo con Ducati è cosa fatta, ma resta da capire chi dei due affiancherà Miller nella squadra ufficiale 2021 dopo l'addio di Dovizioso: tra la prima e la seconda gara di Misano potrebbe arrivare l'annuncio. Intanto la casa di Borgo Panigale punta sui giovani per i suoi team satelliti, con Martin in Pramac e Bastianini in Esponsorama

GP MISANO, GUIDA TV

La Ducati punta sui giovani, così potremmo definire la strategia della casa di Borgo Panigale per il futuro. Il team italiano è stato precursore in MotoGP nel creare una filiera che portasse i giovani piloti dal team satellite Pramac alla squadra ufficiale. È successo prima con Andrea Iannone, poi con Danilo Petrucci e nel 2021 con Jack Miller.

Largo ai giovani, Martin e Bastianini le new entry in Ducati

approfondimento

Dovizioso-Ducati, la ricostruzione dell'addio

L'addio di Andrea Dovizioso però ha ulteriormente convinto i vertici della Rossa a puntare sui giovani, tanto che l’anno prossimo correranno con un contratto Ducati, Jorge Martin, 22 anni, che andrà a sostituire Jack Miller in Pramac ed Enea Bastianini, 22 anni pure lui, che correrà con il team Esponsorama, ex-Avintia, al posto di Johann Zarco. Entrambi avranno un contratto di un anno, più opzione per il secondo, una formula che permette alla Ducati di avere libertà di movimento con i propri piloti.

Zarco o Bagnaia nel team ufficiale Ducati

approfondimento

Incidente Zarco-Morbidelli, Rossi sfiorato. FOTO

Ancora da definire il pilota che affiancherà Jack Miller nel team ufficiale. Pecco Bagnaia nella seconda gara di Jerez ha impressionato per la sua competitività, con un podio sicuro sfumato per un problema al motore. Poi l’infortunio alla gamba a Brno e il forfait di tre gare hanno complicato un percorso che avrebbe portato Pecco nel team ufficiale. Contestualmente infatti, c’è stato un podio inaspettato di Zarco a Brno e due gare in Austria dove il pilota francese, nonostante un infortunio al polso destro e le tante critiche per l’incidente nella prima gara, ha mostrato un talento e una determinazione fuori dal comune. Per entrambi, il rinnovo è cosa fatta, per Zarco, così come per Jack Miller, c’è sempre la formula del contratto annuale con opzione, Bagnaia sarà invece l’unico ad avere un contratto biennale. Manca da definire in quale team correranno e non è da escludere che Zarco possa essere promosso nel team factory, con Bagnaia confermato in Pramac per un altro anno sempre su una moto ufficiale, ma saranno decisive le due gare di Misano.

L'enigma degli annunci ufficiali

approfondimento

Ciabatti: "Stiamo definendo il rinnovo di Bagnaia"

Tra la prima e la seconda gara di Misano potremmo avere gli annunci, quello di Jorge Martin in Pramac e di Enea Bastianini in Esposorama Racing. Ancora da fissare la data dell’annuncio per il team ufficiale, in attesa evidentemente di aspettare la scelta definitiva tra Zarco e Bagnaia, ma alla fine sono poco più di dettagli perché le moto per i due piloti saranno praticamente le stesse. La differenza vera è nella strategia della Ducati che punta su giovani piloti oggi, per ottenere le vittorie di domani.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.