MotoGP, Jarvis a Sky: "Morbidelli sulla Yamaha ufficiale a Misano, torna Dovizioso"

YAMAHA
©Getty

Il team director Yamaha, Lin Jarvis, in esclusiva a Sky: "Mancano le firme sui contratti, ma siamo già d’accordo con Morbidelli per il passaggio nel team ufficiale, con cui potrebbe correre già a Misano. E quando arriva Morbidelli Dovizioso prenderà il suo posto con Rossi in Petronas". Dovi continuerà con il team satellite Yamaha nel 2022: anche in questo caso c'è l’accordo

MANAGER DOVI: "M1 UFFICIALE CHANCE PER VINCERE"

Nel giorno del GP di Gran Bretagna arrivano importanti dichiarazioni sul futuro del team Yamaha e di due piloti italiani, Morbidelli e Dovizioso. A parlare a Sky è direttamente Lin Jarvis, n.1 di Yamaha Motor Racing, intervistato da Sandro Donato Grosso prima della gara di Moto3. Cominciamo da Morbidelli: "Non abbiamo ancora firmato i contratti, ma abbiamo già trovato un accordo con VR46 e ovviamente con Franco. Da quanto successo con Vinales è nata un'opportunità per lui. Dal 2022 sarà un pilota ufficiale Yamaha. Questo era gia previsto, ma la novità è che può venire da noi prima, mi aspetto che a Misano (weekend 18-19 settembre) Morbidelli scenda già in pista come pilota ufficiale del Factory Team Yamaha".

Dovizioso nella squadra satellite Yamaha

Best of

Bentornato, Dovi! Le immagini più belle. VIDEO

Il passaggio di Morbidelli al fianco di Quartararo sblocca anche la situazione di Dovizioso: "Abbiamo raggiunto questo weekend anche l'accordo con Andrea e con il suo manager Sione Battistella. Dovizioso sarà il pilota della squadra satellite per il 2022". E anche in questo caso c'è Misano nel mirino: "Anche con Dovi possiamo iniziare prima. Quando Morbidelli verrà da noi, Dovizioso inizierà l'avventura con Petronas al fianco di Rossi", conferma Jarvis. Confermato anche Forcada nel team satellite.

La separazione da Vinales

"E' un peccato che il nostro rapporto con Vinales sia finito così presto e in questo modo, non ho mai vissuto nulla di simile in questi anni. Il piano iniziale era di andare avanti insieme fino al 2022. Ad Assen avevamo concordato di chiudere questa stagione in modo positivo. Ma dopo la pausa estiva siamo tornati in Austria e non è andata bene. Sfortunatamente lui ha commesso un errore a inizio della seconda gara e lo abbiamo sospeso. Successivamente ci siamo incontrati e abbiamo deciso che la scelta migliore fosse quella di separarci. Spero che possa trovarsi bene in un'altra squadra  e proseguire positivamente la sua carriera".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche