MotoGP, GP Austin: Iannone è il più veloce, 2° Marquez, 3° Vinales, 4° Rossi

Sandro Donato Grosso

Iannone è il più veloce dopo la seconda sessione di Libere ad Austin (2:04.599). Alle sue spalle si piazzano Marquez (+0.056) e Vinales (+0.264). 4° Rossi, 8° Dovizioso. In Moto2 primo posto ad Oliveira. In Moto3 il migliore è Martin

AUSTIN, VITTORIA DI MARQUEZ

L'ORDINE DI ARRIVO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

MOTO2, TRIONFO DI BAGNAIA

Marc Marquez che per la prima volta ad Austin non è li davanti a tutti è una notizia reale? Può essere questo un indizio che ci porta dritto ad una gara combattuta dove non avremo un solo protagonista annunciato? La risposa alle due domande è ni.... Nel senso che se è vero che lo spagnolo della Honda non ha utilizzato la gomma soft dopo la scivolata nella FP2 e di fatto non ha portato un vero e proprio attacco al tempo lasciando la prima posizione ad un brillante Andrea Iannone (che mai come in questo momento vuole mettersi in luce) è altrettanto vero che le Yamaha di Rossi e Vinales sono competitive cosi come le due Suzuki che possono puntare al podio. Rossi ha un buon passo gara Vinales sembra ha guidato aggressivo ed ha mostrato un’ottima progressione mentre Rins è una presenza ormai costante tra i pretendenti ad un posto al sole. A pesare sul piatto del risultato non scontato c’è la pioggia che può dare più possibilità alle Ducati evidentemente non a livello dei primi come previsto su un tracciato notoriamente indigesto. Non ultimo è il tema dello sfruttamento delle gomme Michelin che qui in Texas sembra essere un rompicapo soprattutto per le moto (ancora Ducati) che soffrono le carcasse più rigide. Aggiungiamo pure che i lavori di fresatura fatti sulla pista al fine di renderla più liscia hanno paradossalmente ottenuto l’effetto contrario generando piccole crepe e tante ondulazioni. Aldilà del voto, basso, a chi ha pensato all’opera rimale l’idea che è cosi per tutti e Marquez magari è quello che, in una situazione dove ci sono delle variabili da interpretare, è il primo a fare la differenza grazie anche ad un’ottima Honda RC213CV smentendo cosi le possibilità che abbiamo provato a costruire per gli outsider mettendo tutti gli avversari in fila... Come da pronostico a stelle e strisce.

La top ten della seconda sessione:

1 A. IANNONE 2:04.599
2 M. MARQUEZ +0.056
3 M. VIÑALES +0.264
4 V. ROSSI +0.359
5 C. CRUTCHLOW +0.489
6 A. RINS +0.853
7 J. LORENZO +0.888
8 A. DOVIZIOSO +1.048
9 A. ESPARGARO +1.140
10 D. PEDROSA +1.162
1 nuovo post
Colpaccio di Iannone, nel finale delle seconde Libere di Austin: un giro perfetto permette al pilota della Suzuki di battere Marquez, che sembrava irraggiungibile su uno dei suoi circuiti preferiti (in Texas ha vinto dal 2013 al 2017).
Inizio nel segno del campione del mondo uscente ma soprattutto di un asfalto molto duro da affrontare: nel tentativo di togliere i dossi causati dalle monoposto di Formula 1 la pista è stata fresata in molti punti, ma i dossi sono rimasti e l'aderenza è peggiorata. A tutto questo si è aggiunta molta polvere. Risultato? Lamentele e tempi più bassi del previsto nelle Libere 1.
In mattinata Marquez (2:05.530) precedeva le due Yamaha di Rossi e Vinales, in difficoltà le due Ducati (quarto Lorenzo e sesto Dovizioso, a oltre un secondo dalla vetta). Nel secondo turno la situazione è leggermente migliorata e i tempi si sono abbassati: alla fine l’ha spuntata Iannone in 2:04.599. Ancora mancanza di grip al posteriore per le due Ducati (settimo Lorenzo davanti a Dovizioso). Marquez, protagonista di una scivolata alla curva 11 fortunatamente senza conseguenze, ha chiuso secondo con la dura al posteriore a 56 millesimi da Iannone (che invece aveva la morbida). Quarto Rossi alle spalle di Vinales. Fuori dal Q2, al momento, la Ducati Pramac di Petrucci per appena 128 millesimi e la Yamaha Tech 3 di Johann Zarco, tredicesimo.
La top ten del secondo turno di prove libere della MotoGP:
 
1 IANNONE 2:04.599
2 MARQUEZ +0.056
3 VIÑALES +0.264
4 ROSSI +0.359
5 CRUTCHLOW +0.489
6 RINS +0.853
7 LORENZO +0.888
8 DOVIZIOSO 1.048
9 ESPARGARO   1.140
10 PEDROSA 1.162

 

Moto2 e Moto3

Martin e Oliveira leader di entrambe le sessioni, rispettivamente in Moto3 e Moto2. Canet e Di Giannantonio alle spalle di Martin, Lowes e Marquez secondo e terzo in Moto2.

La top ten del secondo turno di prove libere della Moto3:

 
1 J. MARTIN 2:17.423
2 A. CANET +0.283
3 F. DI GIANNANTONIO +0.287
4 M. BEZZECCHI +0.444
5 L. DALLA PORTA +0.467
6 E. BASTIANINI +0.598
7 P. OETTL +0.802
8 N. ANTONELLI +0.841
9 L. LOI +0.916
10 A. SASAKI +0.964

 

La top ten del secondo turno di Moto2:

 

1 OLIVEIRA 2:11.104
2 LOWES +0.021
3 MARQUEZ +0.069
4 BINDER +0.235
5 MIR +0.346
6 VIÑALES +0.466
7 LECUONA +0.474
8 BARBERA +0.499
9 PASINI +0.524
10 NAVARRO
+0.541

 

Il meglio della giornata:

 

 

Così il GP di Austin

 
Per un weekend al massimo nei minimi particolari, Sky ha previsto la diretta streaming aperta a tutti delle qualifiche e dell'intera gara di MotoGP, che saranno visibili attraverso la pagina "Le dirette di Sky Sport". Sarà sufficiente collegarsi a skysport.it o andare sull'app di Sky Sport. Con il nostro Live blog cronaca, foto, video esclusivi e sondaggi, in tv gara in diretta alle 21 domenica su Sky Sport MotoGP HD (canale 208), Sky Sport 3 (203) e Sky Sport Mix (106).
 
Di seguito tempi, cronaca, foto e video del venerdì di Austin
- di Redazione SkySport24

Moto2, ancora Oliveira

La storia non cambia: Oliveira è il più veloce anche nelle Libere 2, davanti a Loews e Marquez. Nono il migliore degli italiani, Pasini.
 
La top ten:
1 OLIVEIRA 2:11.104
2 LOWES +0.021
3 MARQUEZ +0.069
4 BINDER +0.235
5 MIR +0.346
6 VIÑALES +0.466
7 LECUONA +0.474
8 BARBERA +0.499
9 PASINI +0.524
10 NAVARRO +0.541
- di Redazione SkySport24

Ultimo minuto: nessun cambio al vertice. Alle spalle di Oliveira Lowes e Binder.

- di Redazione SkySport24
Petrucci; "Ho fatto due giri abbastanza veloci, un po' oltre il limite, ma non sono bastati, per un decimo sono rimasto fuori. Siamo molto lontani, la moto soffre molto per le buche. Fatichiamo ad assorbirle. Dobbiamo migliorare".
- di Redazione SkySport24
Oliveira si migliora: 2:11.104. Dietro di lui Marquez e Fenati, ora fermi ai box.
- di Redazione SkySport24
2:11.383: Oliveira, il migliore delle Libere 1, è già al comando.
- di Redazione SkySport24
Riapriamo il capitolo MotoGP con Dovizioso
"Non ho risposte precise, ho solo supposizioni nell'analizzare i nostri tempi: con poco grip facciamo ancora molta fatica. Come in Argentina i team portano 3-4 tipi di gomme, ma le gomme non hanno prestazioni diverse. Bisognerebbe portare gomme con maggior differenza. Siamo migliorati, anche se le buche sono davvero tante, è fondamentale essere morbidi nella guida ma così è complicato. Per domenica restiamo positivi. In gara tutto può succedere".
 
- di Redazione SkySport24
Ultima uscita in pista della giornata: tocca alla Moto2. In corso i 45 minuti di Libere 2.
- di Redazione SkySport24
Suzuki, Brivio: "E' solo venerdì, ma di sicuro siamo contenti. Iannone ha avuto un buon passo per tutto il turno, siamo soddisfatti non solo per il primo tempo al termine della seconda sessione. E' un inizio importante perchè dà fiducia, speriamo di poter trascinarci con questo trend per tutto il weekend. Sesto Rins, bene, era importante chiudere tra i primi 10".
- di Redazione SkySport24
Ultimo giro da urlo di Iannone, che nel finale a sorpresa scavalca Marquez. Ottimo inizio per le due Yamaha, passi in avanti rispetto al primo turno per Dovizioso.
 
Ecco la top ten del secondo turno:
 
1 A. IANNONE 2:04.599
2 M. MARQUEZ +0.056
3 M. VIÑALES +0.264
4 V. ROSSI +0.359
5 C. CRUTCHLOW +0.489
6 A. RINS +0.853
7 J. LORENZO +0.888
8 A. DOVIZIOSO 1.048
9 A. ESPARGARO 1.140
10 D. PEDROSA 1.162
- di Redazione SkySport24

Iannone-Marquez-Vinales, poi Rossi.

- di Redazione SkySport24
E IANNONE CE LA FA: 2:04.599, 56 MILLESIMI DI VANTAGGIO SI MARQUEZ
- di Redazione SkySport24
Bandiera a scacchi, ultime curve per tutti
- di Redazione SkySport24
Iannone al secondo settore ha un decimo di vantaggio, sta spingendo al massimo...
- di Redazione SkySport24
Vinales con media al posteriore ha fatto un ottimo tempo: 0.776 di ritardo da Marquez, è quarto.
- di Redazione SkySport24
Rossi a tre decimi da Marquez, primo in 2:04.655.
- di Redazione SkySport24
2:05.769 per Dovizioso, quarto.
- di Redazione SkySport24

Attenzione a Rossi, lanciato all'attacco di Marquez.

- di Redazione SkySport24
Nuova al posteriore e hard all'anteriore per Marquez. Ultimi 4 minuti in pista.
- di Redazione SkySport24
Il tempo da battere di Marquez è di 2:04.951.
- di Redazione SkySport24
Risale Lorenzo: 0.578 di ritardo da Marquez, è secondo.
- di Redazione SkySport24
Rientrato ai box, Pedrosa è molto sofferente. Sta dando il massimo, ma sembra stia facendo molta fatica per il problema alla mano.
- di Redazione SkySport24
Ducati in difficoltà, Tardozzi: "Tutti i piloti lamentano mancanza di grip al posteriore, aspetto che può dipendere dal setup della moto. I tecnici ci stanno lavorando, speriamo di migliorare. Rispetto all'anno scorso per motivi di sicurezza è stata cambiata la carcassa della gomma, è più rigida, noi con questa ci sentiamo più penalizzati, non si sta adattando molto bene alla nostra moto. Riguard le gomme con la pista levigata non c'è grip per nessuno".
- di Redazione SkySport24
Miglior tempo e caduta: alla curva 11 Marquez scivola. Tutto ok, lo spagnolo riesce a riportare la sua Honda in pista.
- di Redazione SkySport24
Per la prima volta sotto il 2:05: 2:04.963, firmato ovviamente Marc Marquez...
 
- di Redazione SkySport24

I numeri di Pedrosa ad Austin

Quinta presenza ad Austin, tutte in MotoGP, per Dani Pedrosa.
Nel 2013 e 2014 ha ottenuto i suoi migliori risultati, quando era stato 2° sia in griglia che in gara.
Sul podio anche nel 2017 con il 3° posto.
Nel 2015 ha saltato l’appuntamento per infortunio.
 
- di Redazione SkySport24
Fantastico Pedrosa: resiste al terzo posto a 0.748 da Marquez.
- di Redazione SkySport24
Caduto alla curva 15 Pol Espargarò, pilota ok.
- di Redazione SkySport24

La top ten a 30 minuti dal termine

Marquez
Iannone
Pedrosa
Crutchlow
Rossi
Espargarò
Vinales
Rabat
Nakagami
Syahrin
 
- di Redazione SkySport24

I tempi cominciano ad essere interessanti...

- di Redazione SkySport24
Morbida al posteriore (era la media stamattina) per Marquez, che scende sotto il 2:06: 2:05.287.
- di Redazione SkySport24

Sembra andare meglio della mattina Pedrosa, che corre con un polso operato da pochi giorni. +0.647 di ritardo dal compagno di scuderia a 10 minuti dal termine.

- di Redazione SkySport24

2:06.076, Marquez abbassa ulteriormente il proprio tempo.

- di Redazione SkySport24

Un pilota con le ali e uno senza: Ducati differente per Lorenzo e Dovizioso.

- di Redazione SkySport24
Primi tempi: dopo poco più di 7 minuti Marquez guida già il gruppo in 2:06.125.
- di Redazione SkySport24

Tra dossi e polvere, quanti problemi ad Austin

Le prove libere hanno fatto emergere un problema importante con l'asfalto di Austin: nel tentativo di togliere i dossi causati dalle monoposto di Formula 1, la pista è stata fresata in molti punti. Tuttavia i dossi sono rimasti e l'aderenza è peggiorata. Non solo: i piloti lamentano anche la presenza di tanta polvere d'asfalto
- di Redazione SkySport24

Il tema dell'asfalto resta in primo piano: il turno è fondamentale per verificarne le condizioni.

- di Redazione SkySport24
E ora torna la MotoGP: al via i 45 minuti della seconda sessione di prove libere ad Austin.
- di Redazione SkySport24

Moto3, ancora Martin: sua anche la seconda sessione

Stesso copione della prima sessione: nel finale Martin sale in vetta con il tempo di 2:17.423. Dietro di lui Canet e Di Giannantonio. La nota positiva è che si sono visti tempi più bassi, l'asfalto è leggermente migliorato.
 
La top ten:
1 J. MARTIN 2:17.423
2 A. CANET +0.283
3 F. DI GIANNANTONIO +0.287
4 M. BEZZECCHI +0.444
5 L. DALLA PORTA +0.467
6 E. BASTIANINI +0.598
7 P. OETTL +0.802
8 N. ANTONELLI +0.841
9 L. LOI +0.916
10 A. SASAKI +0.964
 
- di Redazione SkySport24

Canet-Di Giannantonio-Bezzecchi a un minuti dal semaforo rosso...

- di Redazione SkySport24

E ora i piloti si lanciano verso l'attacco finale: solo 3 minuti poi la giornata della Moto3 sarà finita.

- di Redazione SkySport24
Migno a terra alla curva 4.
- di Redazione SkySport24
Giro veloce di Di Giannantonio: 2:17.710, scavalcato anche Bastianini. E ora mancano solo 7 minuti al termine del turno.
- di Redazione SkySport24

Aggiornamenti su Bagnaia

Solo una piccola distorsione alla caviglia e una botta al ginocchio per Bagnaia, sarà regolarmente in pista per la seconda sessione.
- di Redazione SkySport24

Lo scatto di Di Giannantonio: +0.118 da Bastianini.

- di Redazione SkySport24

Botta e risposta Martin-Bastianini

2:18.319: giro veloce dello spagnolo, cui risponde Bastianini in 2:18.021.
- di Redazione SkySport24

News su Bastianini: lavori in corso per portarlo l'anno prossimo in Moto2.

- di Redazione SkySport24

15 minuti al termine, Bastianini resiste in vetta.

- di Redazione SkySport24

Molti piloti ai box, studiano il tracciato in attesa del miglior momento in cui tornare in pista.

- di Redazione SkySport24
25 minuti al termine, le prime tre posizioni: Bastianini (2:18.339), Canet, Migno.
- di Redazione SkySport24

A differenza di quanto speravano i piloti, l'asfalto non è migliorato. Le difficoltà restano per tutti.

- di Redazione SkySport24
Dalla Yamaha alla Honda: hanno parlato anche Pedrosa e Marquez.
Pedrosa: "Questo primo test dopo l'infortunio è stato molto duro, lo ammetto. Sto faticando molto, spero di avere più forza. Sarà importante il secondo turno per vedere quanto riuscirò a migliorare. Se dovesse restare così il polso sarebbe un segnalo positivo. Di sicuro la condizione dell'asfalto non aiuta, non c'è grip ed è molto sporco".
Marquez: "Speriamo di riuscire a continuare su questo livello, pur con un asfalto così scivoloso sono riuscito a sfruttare i punti di forza della mia moto in alcuni punti".
- di Redazione SkySport24
Tra un'ora la MotoGP, Rossi e Vinales hanno parlato al termine delle Libere1.
Rossi: "Il circuito non era in buone condizioni, ma nonostante questo siamo riusciti ad andare bene da subito. Ora abbiamo bisogno di lavorare sul bilanciamento della moto e sull'elettronica, per migliorare l'uscita in curva. Abbiamo margine di miglioramenti, sono fiducioso".
Vinales: "Mi sono sempre sentito bene ad Austin, questo circuito mi piace molto. E' vero, le condizioni non erano le migliori, ma la moto mi dava ottime sensazioni. Abbiamo ancora margine per crescere ma siamo già partiti bene, a un livello superiore rispetto agli ultimi due gp".
 
 
 
- di Redazione SkySport24

Partiti: iniziano i 40 minuti di Libere2 della Moto3

- di Redazione SkySport24

Il punto al termine delle prime Libere

E' l'asfalto il protagonista del venerdì di Austin, purtroppo in negativo: tra polvere, sassolini e buche tutti i piloti hanno fatto molta fatica ad affrontare la sessione d'apertura. Pista lenta e pericolosa, lo hanno sottolineato tutti: dalla Moto3 alla Moto2, passando per la MotoGP. "Un peccato che un tracciato così bello sia così pieno di buche", ha evidenziato Dovizioso. Sulla stessa linea i colleghi, i team manager e Taramasso, responsabile Michelin: "In queste condizioni non si può lavorare. E' come se fosse un turno mezzo bagnato".
 
I tempi della MotoGP
I due protagonisti del sorpasso-scontro in Argentina sono stati i più veloci: Marquez ha fermato il cronometro sul tempo di 2'05"530. A 396 millesimi la Yamaha di Rossi, seguito dal compagno di team Vinales (+0.727).
Ecco la top ten completa:
 
1. Marquez    2:05.530
2. Rossi         + 0.396
3. Vinales      + 0.727
4. Lorenzo     +0.950
5. Crutchlow  +1.009
6. Dovizioso   +1.204
7. Nakagami   +1.480
8. Iannone       +1.563
9. Zarco           +.1594
10. Rins           +1.681
 
Moto3 e Moto2
La giornata si è aperta con la Moto3: in 2:20.005 Martin nel finale ha battuto Bastianini e Migno, mentre in Moto2 è stato tutto facile per Oliveira, saldamente al comando per quasi tutto il turno. Con il tempo di 2:12.104 è riuscito a lasciarsi alle spalle Marquez e Lecuona. Quinto Bagnaia, scivolato alla curva 3.
 
- di Redazione SkySport24
Termina anche il primo turno della Moto2: in Oliveira è 2:12.104 il più veloce.
- di Redazione SkySport24

Bagnaia a terra alla curva 3, fortunatamente pilota ok.

- di Redazione SkySport24

Aggiornamenti da Pasini

Sensore di caduta in tilt, un po' come quelllo che era successo a Bagnaia in Argentina. Sul fronte del motore invece la situazione resta da chiarire.
- di Redazione SkySport24
Prima l'elettronica, ora il motore: ancora problemi per Pasini.
- di Redazione SkySport24

Dovizioso: "Buche ovunque, così è tutto molto complicato"

Dovizioso: "Pista molto sporca. E' un vero peccato che una pista così bella abbia così tante buche. E' molto difficile affrontare i cambi di direzione, è dura. In ogni caso abbiamo ancora molto lavoro da fare, siamo fiduciosi. E' difficile per tutti, non solo per noi"
- di Redazione SkySport24
2:12.260: questo il miglior giro di Oliveira, leader del turno.
- di Redazione SkySport24
Pedrosa: "Giornata difficile, questa pista è molto dura, faccio molta fatica. Speriamo che il dolore non aumenti. Il circuito è molto difficile da affrontare, come hanno sottolineato gli altri piloti, c'è molta polvere".
- di Redazione SkySport24

Moto2, al via il primo turno di Libere

- di Redazione SkySport24

Tardozzi: "Fiducioso su Dovizioso, il sesto tempo non mi preoccupa"

"Dovizioso? Aspettiamo domenica per sapere cosa possa fare. Prima di spingere al massimo lui aspetta di verificare le condizioni della pista, come al solito. Sono fiducioso".
- di Redazione SkySport24

MotoGP, Libere 1: Marquez leader davanti a Rossi e Vinales

Con il tempo di 2:05.530 Marquez è il migliore del primo turno, confermandosi un gradino sopra gli altri su uno dei suoi circuiti preferiti. Dietro di lui Rossi e Vinales. Nella top ten anche Lorenzo, Crutchlow, Dovizioso, Nakagami, Iannone, Zarco, Rins.
- di Redazione SkySport24
396 millesimi di ritardo da Marquez: Rossi è secondo.
- di Redazione SkySport24
2:05.530, Marquez si avvia verso il gran finale, nessuno sembra riuscire a tenere il suo passo.
- di Redazione SkySport24

Ultimi cinque minuti di prove libere per la MotoGP, la top five: Marquez-Vinales-Crutchlow-Dovizioso-Iannone.

- di Redazione SkySport24

Marquez a caccia della sesta vittoria

Lo spagnolo è imbattuto dal 2013: in testa dall'inizio della sessione, punta a confermarsi padrone di Austin.
 
- di Redazione SkySport24

Rossi positivo

Mergalli: "Valentino a 10 minuti dal termine è soddisfatto. Ora ha montato gomme nuove, sarà importante il prossimo run per capire quanto in queste condizioni riuscirà ad abbassare il tempo".
- di Redazione SkySport24
Si fa vedere anche Dovizioso: +0.948 si ritardo da Marquez, terzo Iannone (+1.001)
- di Redazione SkySport24

Brivio: "Confermati i passi in avanti di Rins"

"Con Rins dopo una stagione difficile anche per via dell'infortunio siamo ripartiti e Alex si è presentato carico svolgendo un buon inverno di prove, è cresciuto e ora siamo dossifatti, stiamo avendo le conferme dell'ottimo lavoro fatto.
- di Redazione SkySport24

2:06.092: Marquez toglie altri 36 millesimi dal vantaggio su Rossi. Valentino è a +1.294, Rins a +1.548.

- di Redazione SkySport24
2:06.091: Marquez sempre più leader del turno. Alle sue spalle sale Rossi, terzo Rins.
- di Redazione SkySport24

Taramasso: "In queste condizioni non si può lavorare"

Michelin, Taramasso sulla levigatura della pista: "Per il momento non si può fare valutazioni nè sulla moto nè sui pneumatici. Pista troppo sporca, poco grip, polvere dappertutto, si alzano addirittura dei sassolini. In queste condizioni non si può lavorare. Come buchi invece non c'è molta differenza rispetto all'anno scorso. E' come se fosse un turno mezzo bagnato. Bisognerà aspettare domani perchè si possa lavorare regolarmente".
- di Redazione SkySport24

La top five a meno di mezz'ora dal termine: Marquez-Redding-Lorenzo-Crutchlow-Espargarò

- di Redazione SkySport24
Marquez si migliora ulteriormente: 2:07.049 per lo spagnolo della Honda.
- di Redazione SkySport24

Miller contrariato per le condizioni della pista: situazione strana, inaspettata, troppa polvere e sassi.

- di Redazione SkySport24
Primi tempi, dopo quasi dieci minuti di prove: 2:08.759 per Marquez, in testa davanti a Iannone e Rins.
- di Redazione SkySport24
Problemi per Zarco: perdite d'olio dalla sua Yamaha. Il francese è costretto a rientrare al box.
- di Redazione SkySport24

In primo piano le incognite dell'asfalto

E' cambiato il programma di lavoro al box Ducati, ma non tanto in termini di assetto (carena alata per Lorenzo, non per Dovizioso): vedendo i tempi della Moto3 (molto più lenti) i piloti andranno più cauti, non cercheranno subito la performance.
- di Redazione SkySport24

Il conto alla rovescia è terminato: iniziano i 45 minuti di prove libere della MotoGP.

- di Redazione SkySport24
 

Italiani, inizio positivo

Alle spalle dello spagnolo Martin, leader del primo turno di Libere con il tempo di 2:20.005, tre italiani: Bastianini, Migno e Bezzecchi.
 
 
- di Redazione SkySport24

Bastianini: "La pista è un disastro, l'asfalto è molto sporco e dove ci sono le buche è davvero difficile. Dobbiamo migliorare nel primo settore".

- di Redazione SkySport24

Migno: "Non solo tanta polvere. Anche molte buche hanno reso l'asfalto pericoloso".

- di Redazione SkySport24

Nel finale si prende la vetta Martin, Bastianini costretto ad arrendersi.

- di Redazione SkySport24

Ultimi giri per la Moto3

- di Redazione SkySport24

Ultimi 5 minuti, poi sarà il turno della MotoGP.

- di Redazione SkySport24

I numeri di Bastianini ad Austin

Quinta presenza ad Austin (dove nel 2014 è stato 13esimo, ottenendo i suoi primi punti), tutte in Moto3.
Miglior risultato in gara: 4° nel 2015 e nel 2017.
Miglior risultato in griglia: 3° nel 2016.
- di Redazione SkySport24

Bastianini si migliora ulteriormente: 2:20.503.

- di Redazione SkySport24

2:30.843: Bastianini torna in vetta a 20 minuti dal termine della sessione.

 
 
- di Redazione SkySport24

Pista sporca, si fatica ad alzare il ritmo

Si fatica ad alzare il ritmo, l'asfalto è ancora molto sporco, i tempi che stanno facendo i piloti sembrano quelli fatti sul bagnato. Martin: "Pista pericolosa, sembra ci sia il ghiaccio". Bulega: "Difficile trovare confidenza con l'anteriore quando si accelera"
- di Redazione SkySport24

2:21.553: Bastianini in cima.

- di Redazione SkySport24

In tre per la vetta

La leadership sembra essere un affare a tre: Oettl, Bezzecchi e Bastianini si giocano la prima posizione a 26 minuti dal termine.
- di Redazione SkySport24

I primi tre dopo 15 minuti

1:23.306: Bastianini dopo 15 minuti si è messo subito al comando. Dietro di lui Oettl (+0.695) e Bezzecchi (+1.269)
 
- di Redazione SkySport24

Moto3, iniziano i 40 minuti di prove libere

- di Redazione SkySport24
Il programma di oggi:
In corso: Moto3 – prove libere 1
Ore 16.50: MotoGP – prove libere 1
Ore 17.50: Moto2 – prove libere 1
Ore 18.50: Paddock Live
Ore 20: Paddock Live
Ore 20.05: Moto3 – prove libere 2
Ore 21: MotoGP – prove libere 2
Ore 22: Moto2 – prove libere 2
Ore 23: Paddock Live
Ore 24: Paddock Live Show
Ore 24.30: Talent Time
- di Redazione SkySport24

Miller abbassa i toni: "Noi rischiamo la vita"

Le parole dei protagonisti del Motomondiale aprono ufficialmente la settimana del GP delle Americhe. Miller prova ad abbassare i toni dopo le polemiche del GP d'Argentina: "Ricordate che noi rischiamo la vita in pista". Dovizioso: "Le ruggini tra Rossi e Marquez ci condizionano". Zarco: "Voglio continuare a sognare"
- di Redazione SkySport24

Focus su Marc Marquez

Sesta presenza ad Austin, tutte in MotoGP. Best in gara: vittoria nel 2013 (la sua prima in MotoGP), nel 2014, nel 2015, nel 2016 e nel 2017. Best in griglia: pole nel 2013 (la sua prima in MotoGP), nel 2014, nel 2015, nel 2016 e nel 2017. Giro veloce, e di conseguenza hat-trick, nel 2013, 2014, 2016 e 2017. Da quando si corre ad Austin ha dunque sempre ottenuto pole e vittoria. Ha iniziato il 2018 con un podio: 2° posizione a Losail. Nel 2017 è arrivato il suo quarto titolo mondiale in MotoGP. Ci è riuscito grazie alle sei vittorie ottenute: aveva chiuso 1° sui prediletti circuiti di Austin e del Sachsenring, imponendosi poi anche a Brno, Misano, Aragon e Phillip Island. Dodici podi stagionali nel 2017, tra cui cinque consecutivi da Barcellona a Spielberg. Ben otto volte in pole nel 2017: quattro consecutive dalla Germania alla Gran Bretagna. Si era già laureato Campione del Mondo MotoGP nel 2013, 2014 e 2016. E’ salito dunque a quattro titoli nella top class, sei totali nel Motomondiale. Nel 2014, a Valencia ha ottenuto il successo numero 13 in stagione: battuto il record di vittorie in un campionato stabilito nel 1997 da Mick Doohan con 12. Dieci vittorie consecutive nel 2014 (interrotte a Brno): è la sua striscia record, come Agostini e Doohan, che ne vinsero 10 in 500 rispettivamente nel 1968-69-70 e nel 1997. Ha raggiunto le 61 vittorie nel Motomondiale, è sesto all time. E’ il più giovane pilota di sempre a essere arrivato a 60 successi. In Top Class è a quota 35, superato Eddie Lawson. Ora punta al 6° posto all time di Hailwood a 37. Ha ottenuto 73 pole nel Motomondiale, record assoluto davanti a Lorenzo (65) e Rossi (64). Di queste, 45 le ha ottenute in MotoGP, in sole 92 gare disputate. Ha ottenuto 38 giri veloci in Top Class, superato Hailwood (37), è quinto all time. E’ salito a 103 podi conquistati nel Motomondiale, nono pilota di sempre a superare quota 100: 64 nelle 92 gare corse nella top class. Ha frantumato tutti i record della classe a livello di “precocità” divenendo il pilota più giovane ad aggiudicarsi titolo, vittoria, pole, best lap, podio. Vincitore del mondiale in Moto2 nel 2012 e in 125 nel 2010. In 125: 10 vittorie, 14 pole. In Moto2: 16 vittorie, 14 pole. In MotoGP: Honda (13-18).

- di Redazione SkySport24
- di Redazione SkySport24

 

I problemi dell'asfalto

Per provare a livellare i tanti avvallamenti, circa l'80% circa della pista è stata "fresata", purtroppo con pessime conseguenze. Nella prima sessione sembra di correre sul bagnato, è difficile trarre conclusioni concrete in vista della gara. Lo hanno sottolineato tutti: dai piloti a Piero Taramasso, responsabile Michelin motorsport: "Non si possono fare valutazioni nè sulla moto nè sui pneumatici. Pista troppo sporca, c'è poco grip, c'è polvere dappertutto, si alzano addirittura dei sassolini. In queste condizioni non si può lavorare. Come buchi invece non c'è molta differenza rispetto all'anno scorso. E' come se fosse un turno mezzo bagnato. Bisognerà aspettare domani perchè si possa lavorare regolarmente".

 

Moto2, Oliveira in vetta

Il venerdì della Moto 2 si chiude come era cominciato, con Oliveira sempre al comando. Austin dice bene alle KTM, perché due posizioni più indietro troviamo anche Brad Binder e persino Lecuona, a fasi alterne si è messo in luce. In mezzo, Sam Lowes (secondo) e Alex Marquez. Bene Mir, quinto e in gran spolvero dal mattino, meno bene gli italiani, per vari problemi. Pasini ha praticamente saltato il turno del mattino per guai tecnici, ma ha spuntato comunque il nono posto in FP2, Bagnaia a causa di una caduta in FP1 ha compromesso il turno successivo, un po’ per i postumi fisici (dolore alla caviglia) e un po’ per la necessità di ripristinare la moto. In ombra anche Baldassarri (tredicesimo) e Marini (sedicesimo).

La top ten del secondo turno:

1 OLIVEIRA 2:11.104
2 LOWES +0.021
3 MARQUEZ +0.069
4 BINDER +0.235
5 MIR +0.346
6 VIÑALES +0.466
7 LECUONA +0.474
8 BARBERA +0.499
9 PASINI +0.524
10 NAVARRO +0.541

 

Moto3, il più veloce è Martin

C’è Martin davanti, con un super giro finale quasi in scia di Canet che chiude turno e giornata al secondo posto. Equilibri ristabiliti? Fino a un certo punto, perché gli italiani sono tutti lì, subito alle loro spalle. Di Giannantonio chiude la prima fila virtuale staccato di 287 millesimi. Bezzecchi c’è: quarto al mattino, stessa posizione al pomeriggio, primo delle KTM. La vittoria in Argentina gli ha messo le ali e il braccino, il timore di confrontarsi con i big della categoria per ora non si vede. Recupera posizioni Dalla Porta (quinto a 23 millesimi da Bezzecchi), e Bastianini si conferma a suo agio sulla pista che lo ha visto chiudere a una passo dal podio la gara del 2017: sesto nel secondo turno dopo il promettente secondo del mattino. E’ in crescita dalla gara in Argentina e si vede. Nei primi dieci c’è anche Antonelli (ottavo), peccato per Migno caduto nel finale: un brutto volo, senza conseguenze, ma la moto è andata in pezzi. Fuori dai primi venti sia Dennis Foggia che Nicolò Bulega. Migliorano le condizioni della pista: dal mattino al pomeriggio i tempi si sono abbassati di oltre due secondi.

La top ten del secondo turno:

1 J. MARTIN 2:17.423
2 A. CANET +0.283
3 F. DI GIANNANTONIO +0.287
4 M. BEZZECCHI +0.444
5 L. DALLA PORTA +0.467
6 E. BASTIANINI +0.598
7 P. OETTL +0.802
8 N. ANTONELLI +0.841
9 L. LOI +0.916
10 A. SASAKI +0.964

I più letti