MotoGP, GP Stiria, Zarco salta le prime due prove libere

MotoGp

Non sono passate 48 ore dall'intervento, Zarco salta le prime due prove libere del GP di Stiria. Morbidelli a Sky: "Ho sbagliato a definire Zarco un mezzo assassino". Il francese: "Preoccupato da eventuali penalizzazioni, sarebbe come dar adito alle polemiche scaturite dopo l'incidente". Domani verrà sentito nuovamente dai Commissari. Intanto, novità dalla Direzione Gara: allungati gli airfence, le barriere gonfiabili, all'interno di curva 3

GP STIRIA, LE QUALIFICHE GIRO DOPO GIRO

È la settimana del GP di Stiria (gara di MotoGP domenica alle 14, live su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno, qui la guida tv): domani scatterano le prime prove libere, oggi si terrà la conferenza piloti. Ma il tema principale oggi era ancora l'incidente Zarco-Morbidelli di domenica scorsa, in cui hanno rischiato grosso anche Rossi e Vinales. I piloti sono stati convocati dai Commissari FIM: alle 15 è stato il turno di Zarco, un'ora dopo udienza per Morbidelli. Con il pilota italo-francese del Team Avintia c'era Ruben Xaus, con l'italo-brasiliano del Team Petronas il Team Manager Wilco Zeelember. Zarco è stato nuovamente convocato dai Commissari per le 17 di domani, dopo essere stato convocato una seconda volta questo pomeriggio. Al pilota francese è stato mostrato un nuovo video sull'incidente, la decisione per un’eventuale sanzione verrà presa domani. Oggi appuntamento in Commissione anche per Petrucci e Aleix Espargaró per quanto successo nel Q1 (il ducatista ha ricevuto un warning dopo il dito media allo spagnolo) e per Oliveira e Pol Espargaró per le scintille in gara (nessuna sanzione).

Zarco salta le prime 2 libere: non sono trascorse 48 ore dall'anestesia

vedi anche

Rossi: "Incidente spaventoso ma non ho cambiato idea, non smetto"

Non solo i Commissari FIM: Zarco, che si è operato ieri dopo la frattura allo scafoide del polso destro che si era procurato nell'incidente, oggi aveva anche appuntamento con la visita medica per ottenere l'idoneità a correre questo weekend, ma la visita è slittata a domani. Il pilota francese, intervistato da Sandro Donato Grosso, a Sky ha spiegato: "Devono passare 48 ore dopo l'anestesia, così è stata rimandata. Non posso scendere in pista e sinceramente non l'avrei fatto, ho comunque ancora troppo male. Sono curioso di vedere come mi sentirò domani". Sul chiarimento con Morbidelli: "Ci siamo sentiti via WhatsApp, ci siamo chiariti. Si è confermato un ragazzo fantastico, stavamo entrambi male in questa situazione e ora è tutto ok, sono contento. Valentino invece non ha cambiato la propria posizione, mi dispiace". Zarco è stato nuovamente convocato dai Commissari alle 17 di domani, dopo essere stato convocato una seconda volta questo pomeriggio. Al pilota francese è stato mostrato un nuovo video sull'incidente, la decisione per un’eventuale sanzione verrà presa domani. "Ho fornito la mia versione dell'incidente in modo chiaro e completo, ma hanno bisogno di tempo per decidere. Spero che lo considerino un incidente di gara. Ma sono preccupato, se venissi penalizzato sarebbe come dar adito a tutte le polemiche che sono scaturite dopo l'incidente".

Morbidelli: "Ho sbagliato a definire Zarco un mezzo assassino"

approfondimento

Morbidelli: "Zarco mezzo assassino? Ho sbagliato"

Morbidelli ha parlato ai microfoni di Sky, intervistato da Antonio Boselli: "Etichettare Zarco come un mezzo assassino è stato un errore, perchè si dà per scontato la volontarietà dell'azione. Gli ho chiesto scusa per averlo chiamato in quel modo. Sono ancora scioccato per la manovra che ha fatto, ma chiamarlo in quel modo è stato un errore. Fatico a capire cosa gli sia passato per la testa subito prima del sorpasso, spero che facciano un buon lavoro nel sanzionarlo per fargli capire che la manovra che ha fatto è stata sconsiderata".

Novità dalla Direzione gara: modifiche all'interno di curva 3

approfondimento

Zarco-Morbidelli, Rossi: "Questo video fa paura"

La direzione gara ha deciso di apportare delle modifiche per garantire una maggiore sicurezza alla curva 3, dove domenica scorsa le moto di Mordidelli e Zarco hanno rischiato di travolgere Maverick Vinales e Valentino Rossi (qui il video dell'incidente dall'on board di Rossi). È stato deciso di allungare gli air fence, le barriere gonfiabili, all'interno di curva 3, sostanzialmente quelli che hanno "parato" la moto di Zarco. In questo modo si vuole evitare che moto e piloti caduti eventualmente in curva 2 attraversino la pista in curva 3, come accaduto domenica.

Moto2, semaforo rosso per Syahrin

approfondimento

Syahrin non supera la visita medica: salta il GP

Prima di quello in MotoGP domenica c'era stato un altro pauroso incidente, nella gara di Moto2: Hafizh Syahrin aveva centrato la moto di Enea Bastianini in seguito all'highside del pilota italiano (qui il video dell'incidente). Syahrin ha svolto la visita medica questa mattina, ma non ha ottenuto il via libera: dichiarato unfit, il pilota del team Aspar deve rinunciare a scendere in pista questo weekend. Al suo posto ci sarà Alejandro Medina, pilota impegnato quest'anno nel Mondiale di MotoE.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport