Valentino Rossi ha firmato: nel 2021 correrà ancora in MotoGP con la Petronas, è ufficiale

mercato piloti
Sandro Donato Grosso

Sandro Donato Grosso

A Barcellona è arrivata l'ufficialità dell'accordo tra Rossi e Petronas: nel 2021 Valentino correrà ancora in MotoGP con il team satellite Yamaha. Porterà con sé il telemetrista Matteo Flamigni, il capotecnico David Munoz e il coach Idalio Gavira. Il suo compagno di box sarà l'amico Franco Morbidelli. Rossi ha firmato un contratto di un anno: la prossima estate, in base ai risultati, si valuterà se continuare anche nel 2022

GP CATALUNYA, GLI HIGHLIGHTS DELLA GARA

Mancava solo l’ufficialità. L’annuncio è arrivato nel sabato del GP della Catalunya: nel 2021 Rossi lascerà il team factory Yamaha per trasferirsi nel team satellite Petronas. Valentino ha firmato un contratto di un anno: la prossima estate, in base ai risultati, si valuterà se continuare insieme anche nel 2022.

L'incontro con i dirigenti Petronas

Le news

Yamaha-Rossi, nessuna preclusione sul 2022

Rossi ha firmato il contratto nel truck Yamaha alle 11:50. All'incontro hanno partecipato tra gli altri anche Razlan Razali, team principal Petronas, e Lin Jarvis, managing director Yamaha. L’accordo di Rossi è da spiegare come il frutto dell’esperienza e delle esigenze di 25 anni di contratti, per questo è molto articolato. Adesso siamo tutti pronti per raccontare un altro capitolo di una storia lunga, vincente e affascinante. Le riflessioni su uno dei campioni di grandi di sempre nella storia dello sport sono state ormai tutte approfondite e paradossalmente rimane l’essenza del quotidiano. Lo stesso lavoro che Valentino affronta con l’entusiasmo del primo giorno tra sessioni in pista, assetti, gomme, interviste. Una routine che non ha stancato né lui né chi quest’anno può seguirlo purtroppo soltanto da casa, perché l’invasione gialla, l’assalto affettuoso del Mugello dove “non si dorme”, sta diventando un ricordo speriamo non troppo sbiadito.

Il contratto di Valentino

I dettagli

Rossi: "È un giorno speciale, sono molto contento"

Nel contratto di Rossi con Petronas non c’è una clausola che prevede un ulteriore prolungamento nel 2022, ma solo una sorta di gentleman agreement che recita: "Se saremo contenti entrambi prima dell’estate, continueremo insieme", che può voler dire tutto e niente. Valentino porta con sé il capotecnico David Munoz, il telemetrista Matteo Flamigni e il coach Idalio Gavira. Il Dottore non è invece riuscito a traghettare i suoi meccanici storici Briggs e Stephens. Fattori, quello del prolungamento e del suo team ristretto, che pesano però poco in ottica generale, perché avere ancora Valentino in MotoGP, continuare a poter parlare di lui ogni giorno, è un valore che prescinde da tutto.

Il comunicato ufficiale della Petronas

approfondimento

Nessuno come Rossi con la Yamaha: numeri e record

Questo il comunicato ufficiale della Petronas, contenente l'annuncio del passaggio di Rossi dal team factory al team satellite nel 2021: "Petronas Yamaha Sepang Racing Team è orgogliosa di annunciare che Rossi si unirà alla nostra squadra per la stagione 2021 della MotoGP. Valentino non ha bisogno di presentazioni, considerato da molti come il più grande pilota di tutti i tempi grazie a una carriera da record nella classe regina dal 2000. Rossi gareggerà in sella a una Yamaha YZR-M1 per la nona stagione consecutiva. Valentino si unirà al team satellite Yamaha in quella che sarà la terza stagione per Petronas nella categoria MotoGP, dopo il debutto della squadra malese al GP del Qatar nel 2019. L'annuncio di Rossi al fianco del connazionale e amico Franco Morbidelli completa la line-up Petronas per il 2021, una squadra desiderosa di scrivere un altro capitolo nella storia della MotoGP il prossimo anno".

Rossi nel team con l'amico Morbidelli

L'intervista

Rossi e Yamaha, una "storia d'amore" lunga 15 anni

C’è un fattore invece che ha sicuramente giocato un ruolo chiave nell’accordo tra Rossi e Petronas. Valentino avrà come compagno di box un caro amico come Franco Morbidelli, che considera un po' il suo "discepolo" nel Motomondiale. Nel 2021 allievo e maestro si ritroveranno insieme, nella stessa squadra, pronti a scambiarsi osservazioni e suggerimenti, un po' come avviene al Ranch di Tavullia. In un team giovane e ambizioso come quello Petronas, questa miscela di esperienza, amicizia e talento potrebbe essere il giusto mix per una stagione importante.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.