Valentino Rossi: "Con Morbidelli coppia strepitosa: fuori amici, rivali in pista". VIDEO

esclusiva

Prima intervista di Rossi con i nuovi colori della Petronas: "Con Morbidelli formeremo una coppia strepitosa, rivali in pista e amici fuori. Dopo due stagioni deludenti dovrò fare meglio, un po' di aria nuova mi farà bene. Per il titolo ci sono almeno 10 piloti, tra cui Marquez: quando tornerà in pista sarà forte come prima. Gresini? Era un punto di riferimento, ci mancherà", ha detto il pesarese ad Antonio Boselli

LOSAIL, DAY-3 LIVE - FOTO. LA M1 DI VALENTINO

Valentino Rossi è pronto per il debutto in pista con la nuova M1 del Team Petronas. Sabato a Losail, il pesarese scenderà in pista nella prima giornata di test. Ecco le sue parole a Sky, nell'intervista di Antonio Boselli. 

di beltramo

Vale-Morbido, dai tropici per conquistare il mondo

Vale, ti vedo con questi nuovi colori del Team Petronas: 16 stagioni con Yamaha ma è un inizio tutto nuovo?

"Sì, è un inizio tutto nuovo. Sono molto curioso e contento, mi piace la situazione. Sarà una bella novità, cambio team dopo tantissimi anni. E' bella questa cosa, un po' di aria nuova farà bene. Tecnicamente resto con la M1, una moto che conosco bene. Conosco bene il loro metodo di lavoro. I colori sono molto belli, vediamo come va". 

 

Con Petronas hai pregi di avere il trattamento di un pilota ufficiale, ma nello stesso tempo di essere in una squadra un po' più agile e snella. Condividi questa idea?

"Da quello che ho capito finora, si lavora in una maniera un po' diversa. Ci sono meno persone, il modo di lavorare è più snello. Ci sono meno cose da provare e da fare, potrebbe essere una cosa positiva. Devo lavorare molto su me stesso, le ultime due stagioni sono state difficili e deludenti dal punto di vista dei risultati. Quest'anno bisogna cercare di fare meglio. Mi sono preparato bene, mi sento abbastanza in forma, anche se sarà sicuramente difficile visto che il livello sarà alto. Ci sono tanti piloti e tante moto che vanno forte, ma questo team ha già dimostrato di poter vincere". 

il compagno

Morbidelli, un amico che Vale. VIDEO

Morbidelli ha detto una cosa molto bella: "L'amicizia che ho con Vale è qualcosa che va oltre la pista". Cosa ne pensi? Il vostro rapporto potrebbe cambiare, visto che sarete rivali in pista?

"Siamo una lineup strepitosa, è molto bello essere compagni. Non ce l'aspettavamo. E' una cosa da gestire bene, dovremo essere rivali perchè il compagno è il tuo primo rivale, ma rimanere anche amici come lo siamo adesso. Non è facile. Bisogna avere grande rispetto reciproco. Noi ci sfidiamo da sempre con ogni tipo di moto, è sempre una sfida con Franco. Sarà bello anche farlo in pista, spero saremo veloci tutti e due".

 

Morbidelli infatti aveva spiegato che stare davanti a te ha un gusto particolare, proprio per il rapporto che avete.

"Certo, io sono una preda pregiata da molti, è sempre bello stare davanti a Valentino Rossi, per la mia carriera e la mia storia. Anche io sono motivato di batterlo, ha fatto una stagione strepitosa nonostante la moto vecchia, vincendo 3 gare e sfiornando il Mondiale. Penso che si esprimerà ancora a quei livelli, sarà dunque un grande candidato al titolo. Se si va forte come Franco, si lotta per vincere". 

 

la nuova m1

Petronas, presentate le moto di Rossi e Morbidelli

Secondo te chi sono i candidati al titolo quest'anno?

"E' molto difficile, si rischia di dimenticare qualcuno. Ci sono i due piloti ufficiali della Yamaha, i due ufficiali della Ducati, quelli della Suzuki e della Honda, ma anche quelli dei team satelliti che sono fortissimi. Potrebbero esserci dieci nomi in lotta per il titolo".

 

Cosa pensi del ritorno di Marquez dopo un infortunio così lungo e complicato?

"Bisogna capire prima di tutto quando tornerà. Penso che quando sarà in pista, sarà forte e competitivo come prima"

il boss

Razali carica Petronas: "Puntiamo al titolo"

Che stagione ti aspetti da parte di Luca Marini?

"Luca è in forma smagliante, va forte con tutto ciò che guida. E' andato forte al Ranch, è andato forte con la Panigale da strada. Si è trovato molto bene, nonostante la Ducati sia molto diversa dalla Yamaha. Il nocciolo è capire quanto ci metterà a guidare bene la Ducati MotoGP, però non mi sorprenderebbe vederlo veloce dall'inizio". 

l'ultimo saluto

Famiglia Gresini: "Porteremo avanti i progetti"

Un ricordo di Fausto Gresini, grande allevatore di talenti ma anche fiero avversario in pista?

"E' una storia molto triste che fa paura a tutti. Aveva 60 anni e stava bene, ti dimostra che per il Covid si può morire. Lo conoscevo fin da piccolo, lui correva ancora e lottava per il Mondiale con Capirossi. Andavamo con Graziano in vacanza insieme agli altri piloti, lo conoscevo da sempre. E' stato un mio grandissimo avversario, ai tempi di Gibernau ci siamo giocati due o tre Mondiali, ma anche con Melandri. Aveva una visione simile all'Academy, presente in Moto3, Moto2 e MotoGP. Ha cresciuto tanti talenti giovani che iniziavano con le moto piccole, è stato un punto di riferimento del paddock soprattutto per gli italiani. Ci mancherà". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport