[an error occurred while processing this directive] [an error occurred while processing this directive] [an error occurred while processing this directive] [an error occurred while processing this directive]

MotoGP, la conferenza dal GP di Jerez 2020 in Spagna: tutte le parole dei piloti

GP Spagna
©Getty

Il GP di Spagna si è aperto con la conferenza piloti. Si corre a Jerez, stesso circuito degli ultimi test in cui si è imposto Vinales: "Mi sento benissimo, nel team c'è un'atmosfera meravigliosa. Da migliorare la velocità di punta". Quartararo: "Potenziale della moto ok, lavoriamo sull'adattamento". Marquez: "Calendario ridotto? La strategia non cambia, obiettivo podio ogni domenica". Rossi: "Sarà un normale weekend di gara"

MOTOGP, GP SPAGNA: LE QUALIFICHE GIRO DOPO GIRO

Domenica comincia il Motomondiale: scatta il primo dei due GP di JerezMarc Marquez in conferenza dimostra di avere le idee chiare: "L'obiettivo è lottare per la vittoria e per il podio sempre. È importante disputare due gare nello stesso circuito. Mi aspetto che, da Jerez 1 a Jerez 2, tutti facciamo un passo avanti, saremo più vicini. La strategia con il calendario ridotto non cambia, che siano 10-15 o 20 gare". Sul passaggio di Pol Espargarò alla Honda al posto del fratello Alex: "Io non dico mai di no, parlandone con Honda non direi mai di non volere un pilota, è una decisione della Honda che rispetto. Pensano di poter dare a mio fratello una chance in LCR e io ne sono felice. Pol sarà un altro compagno fortissimo, verrà per lottare e vincere".

Vinales: "Mi sento benissimo"

Nei test di Jerez il migliore è stato Vinales, che conferma la sua grande carica in conferenza: "Mi sento benissimo, l'atmosfera nel team è meravigliosa. Tutte le tessere sono al loro posto, dobbiamo continuare così. In Qatar eravamo in ottima forma, ieri ci siamo ripetuti".  Cosa manca per il titolo? "Difficile dire se basti il livello che abbiamo raggiunto . Serve una velocità di punta un po' più alta, ma il lavoro svolto è stato ottimo. Di fronte ai dubbi del calendario sarà fondamentale fare più punti possibile in ogni gara, non sono ammessi errori".

Rossi: "Sarà un normale weekend di gara"

Per Valentino Rossi la situazione "è stata molto strana". "Ho trascorso un lungo periodo a casa, una sensazione diversa dal solito per me - dichiara in conferenza il Dottore -. Strano vivere senza la pressione e l'adrenalina del weekend di gara. Quando poi prendi il ritmo stai bene a casa, non va così male... In ogni caso adesso sono felice di riprendere, è una bella cosa per tutti. Ieri ho vissuto una sensazione unica e provato una grandissima gioia, domani si ripartirà con un normale weekend di gara. In questi mesi non abbiamo saputo la data della prima gara. Diciamo che abbiamo vissuto un po' a metà. La grande differenza, in questa ripresa, sarà l'assenza della folla: da questo punto di vista saremo più poveri". Sulla firma con il team Petronas: "Stiamo definendo la squadra, serve ancora un po' di tempo. Mi piacerebbe prima mettere a posto tutto. Non avrò tanto potere decisionale, serve più tempo. Bisogna capire cosa farà Quartararo. Dopo circa 10 gare l'anno prossimo decideremo se correre anche nel 2022. Prenderemo questa scelta con calma, insieme".

Quartararo: "Test non facili"

Quartararo, che a Jerez l'anno scorso ha festeggiato la prima pole: "Avevamo visto la moto 2020 solo a Sepang. Ieri ho avuto grandi difficoltà nella prima sessione. Il potenziale della moto c'è, dobbiamo adattarci prima possibile. Non è semplice sentirsi un forma dopo 5 mesi senza una moto, ma credo di aver lavorato bene sul cardio e sulle braccia. Vedremo come andrà in gara, per ora sono soddisfatto".

1 nuovo post
Marquez: "Il futuro test rider? Crutchlow ha svolto un grande lavoro con Honda, è stato molto importante. Sono decisioni che spettano a Honda, non a me. Mio fratello sta lavorando molto bene ma non so quale sarà la decisione per il futuro".
- di Redazione SkySport24
Rossi sul calendario più breve: "All'inizio non eravamo certi del numeri di gare da disputare, di solito sono 19-20. Sarà un Campionato più breve ma basterà perchè sia un vero campionato".
- di Redazione SkySport24
Marquez: "L'obiettivo è lottare per la vittoria e per il podio ogni domenica, cercheremo di farlo".
- di Redazione SkySport24
Quartararo: "Difficile sentirsi un forma dopo 5 mesi senza una moto, ma credo di aver lavorato bene sul cardio e le braccia. Vedremo come andrà in gara, per ora sono soddisfatto".
- di Redazione SkySport24
Miller: "In pista l'unica cosa che si guarda è la ruota davanti anche se sarà deprimente a fine gara non avere il pubblico salendo magari sul podio".
- di Redazione SkySport24
Marquez: "Il passaggio di Pol in Honda? Chiaramente le informazioni arrivano a me prima che le voci circolino. Io non dico mai di no, parlandone con Honda non direi mai di non volere un pilota. E' una decisione della Honda e io la rispetto. Honda pensa di poter dare a mio fratello una chance in LCR e ne sono felice. Pol sarà un altro compagno fortissimo, verrà in Honda per lottare per la vittoria tutto il resto non conta".
- di Redazione SkySport24
Vinales: "Ci mancano le persone nel paddock e i fan, anche se la cosa più importante è che finalmente torniamo in pista".
- di Redazione SkySport24
Marquez: "Importante fare due gare nello stesso circuito. Mi aspetto che da Jerez 1 a Jerez 2 ci sia un passo avanti da parte di tutti, saremo più vicini".
- di Redazione SkySport24
Marquez: "Ho chiesto alla mia moto di andare piano all'inizio. La sensazione che avevo non era quella ideale, le ho detto 'Vacci piano e allo stesso tempo cerca di regalare emozioni anche quest'anno". Quartararo: "Alla mia moto ho detto 'Cerchiamo di divertirci e lavorare bene insieme' ". Rossi: "Anche a me è mancata tanto la moto. E' stato difficile, ma mi sembra che sia in ottima forma, credo sia pronta".
- di Redazione SkySport24
Vinales: "Di fronte ai dubbi del calendario sarà fondamentale fare più punti possibile in ogni gara, non sono ammessi errori".
- di Redazione SkySport24
Marquez: "Strano non sapere di preciso quante gare faremo. Ma cercheremo di fare il massimo in ogni tracciato, la strategia è sempre questa, che siano 10-15 o 20 gare, fare il massimo in ogni weekend".
- di Redazione SkySport24
Rossi: "La cosa strana di questi mesi era che per oltre due mesi non sapevamo la data della prima gara, abbiamo vissuto un po' a metà. La grande differenza sarà l'assenza della folla, saremo più poveri da questo punto di vista. In pista non ci sarà nulla di nuovo, sarà una prima gara 'normale' per un Campionato".
- di Redazione SkySport24
Marc Marquez: "La prima gara non credo sia troppo diversa dalle altre prime gare. Quello che potrebbe fare la differenza è di correre due volte sulla stessa pista".
- di Redazione SkySport24
Marc Marquez sul passaggio di Alex in LCR: "Rispetto sempre le decisioni di Honda, che sono sempre mirate a fare il meglio per la squadra e i piloti. Nel 2021 avrò un compagno diverso, mio fratello Alex andrà in LCR. Per un rookie la norma sarebbe cominciare in un team come LCR, è un'ottima cosa, avrà il sostegno di HRC. La squadra Honda vuole andare a podio, altrimenti è un disastro. Questo è quello che conta. Io sono felice così".
- di Redazione SkySport24
Miller: "L'obiettivo quest'anno è di portare a casa qualche vittoria. Pramac mi ha sempre sostenuto, anche nei momenti difficili del 2019,voglio dare alla squadra qualcosa per cui festeggiare".
- di Redazione SkySport24
P. Espargarò: "Podi nel 2020? Ci proveremo, ci sono buone possibilità per fare bene, spero di chiudere con i migliori risultati possibile con KTM".
- di Redazione SkySport24
P. Espargarò: "Ho pensato a lungo al passaggio in Honda. E' difficile lasciare dopo 4 anni KTM, ma passare in un team ufficiale sarà bellissimo. Ora però è il momento di scendere in pista e goderci la stagione, spero di fare bene".
- di Redazione SkySport24
Miller: "Felice di essere qui. Forse c'è un po' di ruggine, lo ho sentito nei primi giri ieri, ma poi mi sono sentito abbastanza bene. Sono molto felice dell'accordo con Ducati, non vedo l'ora di cominciare insieme. Ma per ora mi concentro per fare buone prestazioni per il 2020 con Pramac".
- di Redazione SkySport24
Rossi sul futuro: "Perchè 99% e non 100% con Petronas nel 2021? La situazione legata al Covid ha cambiato i piani. L'idea era gareggiare nel 2020 cercando di capire se proseguire nel 2021, ma poi ho dovuto deciderlo senza poter scendere in pista. Ne ho parlato tanto con la Yamaha. Voglio continuare a giocare, anche l'anno prossimo. Abbiamo già un accordo, ne abbiamo parlato con Petronas, di fatto tutto è deciso, non ho ancora firmato perchè il contratto non è pronto, dobbiamo costruire la squadra, ma penso che tutto si sistemi in tempi brevi".
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.