MotoGP, GP Jerez. Risultati: 1° Quartararo, 2° Vinales, 3° Valentino Rossi. HIGHLIGHTS

Paolo Lorenzi

Dominio della Yamaha a Jerez. Dopo aver vinto domenica scorsa il GP di Spagna, Quartararo si conferma sullo stesso circuito aggiudicandosi anche il GP di Andalusia. Vinales chiude secondo. Terzo Rossi, che torna così sul podio (non succedeva dal GP di Austin 2019): interrompe un digiuno di podi che durava da 17 GP. Problemi tecnici nel finale per Morbidelli e Bagnaia, costretti al ritiro quando erano in lotta per il podio. Dovizioso, partito 14°, conclude al 6° posto

Quartararo ha messo tutti in fila, per la seconda volta. Ma dietro di lui una coppia di Yamaha ha segnato il confine con gli altri. La terza, quella di Rossi, dopo un lungo ed entusiasmante duello con Vinales dopo aver tenuto con i denti la seconda posizione, una staccata dopo l’altra, con la moto che allargava, la gomma che cedeva. Con il compagno di squadra che cercava di rimediare a un errore in avvio, una staccata sbagliata al primo giro che ha aperto la porta a Valentino. Un secondo errore su cui riflettere, dopo la scelta infelice della gomma anteriore soffice domenica scorsa. Ha centrato il podio, il gitano, ma intanto Quartararo si è involato. Con un passo sbalorditivo. Era quello che temeva Marquez, la molla che lo ha spinto a provarci, salvo rinunciare.

 

Podio tutto Yamaha (non capitava dall'Australia 2014), con un Rossi ritrovato, almeno nel carattere, combattivo come sempre a 41 anni. Un osso duro per il giovane Vinales che a due giri dal termine l'ha passato. Ma che fatica… Sul traguardo un secondo a separarli, in mezzo 26 anni di differenza. Il Dottore non ha pagato l'età, anzi fisicamente era in ottima forma il 46, ma il cronico consumo della sua gomma posteriore, con il caldo che a Jerez ha arroventato l'asfalto (59°).

 

Resta l'enorme rammarico per un podio dove potevano essere almeno due gli italiani. Bagnaia ha visto andare in fumo il motore della sua Ducati a sei giri dal termine, mentre era all’inseguimento di Quartararo dopo aver superato Rossi (nel frattempo era caduto Miller); a Morbidelli si è spenta la moto a nove giri dal traguardo dopo aver agguanto il quarto posto, un po' com'era successo a Rossi domenica scorsa (ma la Yamaha ha escluso una causa uguale). Migliore delle Ducati al traguardo ancora una volta Dovizioso, sesto: "Mi dò la sufficienza…".

1 nuovo post

L'ordine di arrivo

1    Fabio QUARTARARO    41'22.666
2    Maverick VINALES    +4.495
3    Valentino ROSSI    +5.546
4    Takaaki NAKAGAMI    +6.113
5    Joan MIR    +7.693
6    Andrea DOVIZIOSO    +12.554
7    Pol ESPARGARO'    +17.488
8    Alex MARQUEZ    +19.357
9    Johann ZARCO    +23.523
10    Alex RINS    +27.091
11    Tito RABAT    +33.628
12    Bradley SMITH    +36.306
13    Cal CRUTCHLOW    1 Giro
- di Redazione SkySport24

Non classificati

Francesco BAGNAIA    6 Giri
Franco MORBIDELLI    9 Giri
Brad BINDER    13 Giri
Danilo PETRUCCI    14 Giri
Jack MILLER    15 Giri
Aleix ESPARGARO'    17 Giri
Iker LECUONA    20 Giri    
Miguel OLIVEIRA    0 Giro
- di Redazione SkySport24
Fabio Quartararo (1°): "Abbiamo imposto un passo pazzesco sin dall'inizio, ma è stata davvero dura. Vincere di nuovo è una sensazione fantastica. Ringrazio il mio team e la mia famiglia"
- di Redazione SkySport24
Maverick Vinales (2°): "Era quasi impossibile respirare in moto, ho provato a superare Quartararo, ma poi sono andato largo e non ho potuto fare più nulla. Mi sentivo distrutto per il caldo, ho conservato un po' di energie per gli ultimi giri, ma ero completamente cotto"
- di Redazione SkySport24
Quartararo è il primo francese con 2 vittorie in top-class, tutti i suoi connazionali vincenti si erano fermati a quota 1: si tratta di Pierre Monneret, Christian Sarron e Regis Laconi. Per la Francia è la 5^ vittoria in top-class
- di Redazione SkySport24
Valentino Rossi (3°): "Sono molto felice, perché arrivavamo da un periodo difficile. Sono molto contento perché abbiamo fatto un ottimo lavoro insieme al mio team. Tornare sul podio non è come una vittoria, ma oggi è simile"
- di Redazione SkySport24
Con questo terzo posto, Rossi interrompe un digiuno di podi che durava da 17 gare: è la fine del suo peggior digiuno in carriera
- di Redazione SkySport24
Per Quartararo si tratta della 2^ vittoria in top-class, a una settimana dalla primo successo sempre qui a Jerez. Fabio è il 6° pilota nella storia a riuscirci dopo Umberto Masetti (6 giorni tra Belgio 1950 e Olanda 1950); Gary Hocking nel 1961; Cecotto nel 1977; Kenny Roberts nel 1978; suo figlio Kenny Roberts Jr. nel 1999.
- di Redazione SkySport24
Seconda vittoria consecutiva a Jerez per Quartararo
- di Redazione SkySport24
Rossi ritorna sul podio, dove mancava dal GP di Austin 2019, precisamente dal 14 aprile 2019. In quell'occasione chiuse secondo alle spalle di Rins (un anno, tre mesi e 14 giorni fa)
- di Redazione SkySport24
Quartararo conquista la seconda vittoria consecutiva a Jerez davanti a Vinales e Rossi
- di Redazione SkySport24

Ultimo giro

Quartararo si avvicina al traguardo con un vantaggio notevole, quasi impossibile da recuperare (+6.203). Vinales mantiene il secondo posto dagli attacci di Rossi
- di Redazione SkySport24

Giro 24

Vinales riesce a superare Rossi, che ormai aveva consumato tutta la gomma: lo spagnolo è 2°, Valentino è 3°. 
- di Redazione SkySport24

Giro 23

Vinales (3°) continua ad attaccare Rossi (2°), Valentino riesce a mantenere un decimo di vantaggio. Intanto in quarta posizione sale Nakagami, che in questo momento è la migliore Honda
- di Redazione SkySport24

Giro 22

Quartararo ha accumulato ormai un vantaggio enorme in testa: 7 secondi e mezzo da Rossi, una gara dominata da parte del francese, che ieri ha conquistato anche la pole. Alle sue spalle Valentino riesce a impedire il sorpasso di Vinales con una super staccata
- di Redazione SkySport24

Giro 21

In questo momento tornano a esserci tre Yamaha nelle prime tre posizioni: 1° Quartararo, 2° Rossi, 3° Vinales. Continua la rimonta di Dovizioso, che adesso è 6°
- di Redazione SkySport24

I distacchi a 5 giri dall'arrivo

1    F. QUARTARARO    33:42.084
2    V. ROSSI    8.119
3    M. VINALES    8.153
4    T. NAKAGAMI    9.211
5    J. MIR    9.809
6    A. DOVIZIOSO    11.202
7    P. ESPARGARO'    16.615
8    A. MARQUEZ    19.310
9    J. ZARCO    21.822
10    A. RINS    25.029
- di Redazione SkySport24

Giro 20

Sfortunato Bagnaia, problema tecnico alla moto, che inizia a fumare dallo scarico. Bandiera nera per Pecco, costretto a fermarsi quando era in seconda posizione
- di Redazione SkySport24

Giro 19

Vinales spinge a tutto gas per provare a superare Rossi, ma lo spagnolo esagera con le staccate e non riesce a sorpassarlo
- di Redazione SkySport24

MOTOGP: SCELTI PER TE