Brasile, il Botafogo retrocede in B per la terza volta

Calcio
©Getty
botafogo_getty

Il Botafogo, uno dei più gloriosi club brasiliani in cui militarono Garrincha e Jairzinho, è retrocesso per la terza volta nella sua storia in seconda divisione. Al club carioca è stata fatale la 18^ sconfitta in 34 giornate contro lo Sport Recife (0-1) a Rio de Janeiro. Il club, da tempo in una crisi finanziaria accentuata dal Covid, ha licenziato l'allenatore Eduardo Barroca che era arrivato a fine novembre

Il Botafogo, club storico del campionato brasiliano di calcio, è ufficialmente retrocesso in Serie B per la terza volta nella sua storia, dopo la 18ma sconfitta in 34 giornate ieri contro lo Sport Recife (1-0) a Rio de Janeiro. Il club carioca ha annunciato quindi il licenziamento dell'allenatore Eduardo Barroca, 38 anni, che era arrivato sulla panchina il 27 novembre.

Il Botafogo, in cui hanno giocato leggende come Garrincha e Jairzinho, è in cattive condizioni finanziarie e i suoi problemi sono aumentati a causa della pandemia di coronavirus, che ha ritardato di cinque mesi l'inizio del campionato 2020/21, iniziato ad agosto.


Campione brasiliano nel 1968 e nel 1995, il club di Rio tornerà dunque in seconda divisione, dove ha già giocato nel 2003 e nel 2015 e dove troverà un altro grande club del Paese, il Cruzeiro, retrocesso per la prima volta nella sua storia nel 2019.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche