20 novembre 2017

"Un tutor per amico", successo per Dreaming Napoli

print-icon
fer

Raccolti oltre 65000 euro nella serata che si è svolta presso la Stazione Marittima di Napoli, organizzata da Soccerpass, in favore della Fondazione Ferrara-Cannavaro. Grazie alle donazioni spontanee si potrà sostenere il progetto "Un tutor per amico", contro la dispersione scolastica di studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento, ideato insieme all’Associazione Italiana Dislessia (AID) sezione di Napoli 

Dreaming Napoli si riconferma un evento di successo e grazie a questa edizione sono stati raccolti oltre 65000 euro. L’evento si è svolto presso la Stazione Marittima di Napoli, a favore della Fondazione Cannavaro-Ferrara e organizzato da Soccerpass. Una manifestazione unica nel suo genere perché è stata capace di coinvolgere il mondo dello sport, dello spettacolo, del cinema, della musica e dell’imprenditoria in una serata che ha il solo scopo di sostenere i progetti che la FCF si impegna a seguire da più di dieci anni. Grazie ai fondi raccolti attraverso le donazioni spontanee, il ricavato dalla cena e dell’asta benefica con Dreaming Napoli si potrà sostenere il progetto "Un tutor per amico", contro la dispersione scolastica di studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento, ideato insieme all’Associazione Italiana Dislessia (AID) sezione di Napoli.

L’iniziativa è divisa in due azioni: la prima andrà a finanziare un corso annuale di sostegno scolastico per quaranta ragazzi con DSA nelle scuole del centro storico di Napoli e si rivolge in modo particolare agli studenti che provengono da famiglie meno abbienti o con altre problematiche sociali di rilievo. Con la seconda si finanzierà un corso di formazione e stage per dieci figure "tutor" così che possano facilitare i processi di apprendimento e l’autonomia nello studio di studenti con DSA e garantire il giusto supporto a insegnanti e genitori. I disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) interessano alcune specifiche abilità dell’apprendimento scolastico, ovvero l’abilità di lettura (dislessia), di scrittura (disgrafia e disortografia a seconda che il disturbo interessi la grafia o l’ortografia) e di fare calcoli (discalculia).

Presente alla serata anche Maria Mazza, madrina di FCF da diversi anni, presenti i fondatori della Fondazione, Ciro Ferrara, Fabio Cannavaro, Paolo Cannavaro e Vincenzo Ferrara. Sul palco si sono alternati moltissimi ospiti amici e sostenitori della Fondazione, tra i cantanti che si sono esibiti ci sono stati: Mr. Hyde, Monica Sarnelli, Claudia Megrè, Rocco Hunt, Andrea Sannino e a sorpresa un duetto tra Clementino e Sal da Vinci. Ma non solo anche molti attori sono saliti sul palco per aiutare con l’asta: dal cast di Gomorra Marco d’Amore, Cristiana dell’Anna, Massimiliano Gallo, Denise Capezza, Cristina Donadio e Fabio De Caro. Molti i comici che sul palco hanno portato risate in sala: Ciro Giustiniani, Mino Abbacuccio, Peppe Iodice, Alessandro Bolide. Assente alla serata Diego Armando Maradona che ha comunque salutato tutti gli ospiti con un calorosissimo video messaggio.

I fondi sono stati raccolti attraverso un’asta benefica di oggetti messi a disposizione dalle aziende partner dell’iniziativa. Soccerpass è sempre vicina alle cause sociali, infatti Sara Piccinini e Carla Duraturo nel corso degli ultimi quattro anni, dalla nascita di Soccerpass, si sono sempre occupate di organizzare manifestazioni benefiche a favore di diverse fondazioni tra le quali; la Fondazione Marco Pantani, la Fondazione Ambarabaciccicoccò, Il Volo degli Angeli onlus di Stefano Lucchini e Dreaming Scampia a favore di Fondazione Cannavaro Ferrara con la quale è continuata la collaborazione. In alcuni di questi eventi insieme con loro nell’organizzazione di eventi è stata presente anche Valentina Liguori.
 

I PIU' VISTI DI OGGI