user
22 novembre 2017

Giunta straordinaria Coni in diretta. Malagò: "Calcio va riformato. Statuto non permette commissariamento"

print-icon

Dopo l'esclusione della Nazionale dai Mondiali 2018 e le dimissioni del presidente federale Tavecchio, si è riunita la Giunta straordinaria del Coni. Il presidente Malagò ha spiegato in conferenza stampa che non si può commissariare la Figc a causa delle regole esistenti, ma nel caso in cui la Lega A non trovi governance entro 11 dicembre, allora la Federcalcio verrà commissariata

COSTACURTA: "UNO COME ME IN FIGC PERCHE'..."

FIGC, LE DIMISSIONI DI TAVECCHIO

Dalla clamorosa eliminazione dell'Italia dai prossimi Mondiali in Russia, alle dimissioni del Presidente federale Carlo Tavecchio. Per il calcio italiano sono appena trascorsi i nove giorni più lunghi dopo un terremoto i cui effetti non sono ancora esauriti. Il futuro della Figc e quello della panchina della Nazionale rappresentano solo gli aspetti più evidenti di una rivoluzione molto più profonda. Si è riunita la Giunta straordinaria del Coni, con il presidente Giovanni Malagò che ha parlato dopo la riunione. Di seguito l'intero racconto della giornata.

Malagò: Commissariamento Figc in caso Serie A sarà senza governance entro l'11 dicembre

18.50 - Terminata la conferenza stampa di Giovanni Malagò al Coni.

18.48 - Malagò esprime la sua solidarietà a Carlo Tavecchio per l'accusa di molestie che coinvolge l'ex Presidente della Figc: "Ho chiamato Tavecchio innanzi tutto perché sono una persona educata e poi gli ho dato la mia solidarietà. Non do giudizi, ma senza elementi certi la componente umana prescinde dal ruolo che ricopre".

Malagò: colpa principale di Tavecchio? Essere Presidente Figc in un Mondiale senza Italia

18.45 Malagò: "L'errore maggiore di Tavecchio? Essere presidente di una Nazionale che per la seconda volta nella storia non si è qualificata al Mondiale".

18.42 - Malagò: "Siccome il Commissario è di natura straordinaria - ha spiegato - se nei termini previsti nella scadenza del commissariamento della Lega di A, ovvero l’11 dicembre, non si arriva alla nomina delle nuove cariche, quel commissariamento non può essere procrastinato, perché si va in amministrazione straordinaria, a quel punto si riconvocherebbe una giunta e si faranno le dovute considerazioni".

Malagò: Serie A vittima del momento

18.38 - Malagò: "Nel calcio ci sono problemi strutturali che prescindono dalle persone. Sono 9 le caselle da mettere a posto in Lega A. Se succede in bocca al lupo, noi non possiamo fare niente. La Serie A è una vittima. Ora ha la possibilità di dimostrare che conta".

18.33 - Malagò: "La posizione della Giunta è chiara, ci vuole il commissariamento, ma le regole non ci permettono di farlo. Se avessimo commissariato il calcio qualcuno avrebbe fatto, e probabilmente vinto, il ricorso. Io non posso esporre il Coni e la Giunta a questo rischio".

18.28 - Nella conferenza stampa dopo la Giunta straordinaria il presidente del Coni ha dichiarato: "Ci sono delle problematiche. Non serve far finta che non sia successo niente, soprattutto per chi riveste una carica. Sotto questo punto di vista la mia posizione è netta e chiara, anzi categorica: per me il calcio italiano va riformato, vanno cambiate le cose sotto tanti aspetti. Per arrivare a questo non si può non passare da un commissariamento, con poteri ampi e anche lungo. Non uno classico, ma un commissariamento lungo, perché il male esiste alle radici, ma lo statuto Figc impedisce di riformare il calcio".

18.12 - Termina la Giunta, a breve la conferenza stampa di Malagò.

Malagò, commissariamento Figc: il problema è lo statuto

16.47 - Franco Chimenti, vice presidente vicario del Coni, ha parlato al suo arrivo a Palazzo H per la Giunta straordinaria: "Favorevole al commissario? Io vorrei innanzi tutto adeguarmi a quello che dicono i legali oggi, poi bisogna andare avanti con grande attenzione e oculatezza. Tavecchio comunque non ha una colpa gravissima, come sarebbe stata quella di sottovalutare i bilanci".

16.40 - Alla fine della giunta il presidente Coni terrà una conferenza stampa.

16.27 - Giovanni Malagò è arrivato al Coni.

15.12 - Se entro l'11 dicembre la Serie A non si sarà data una governance, allora si potrebbe andare verso il commissariamento della Federcalcio.

15.10 - Non c'è un'ingovernabilità conclamata, ecco perché l'attuale orientamento per il non commissariamento della Figc.

14.40 - La volontà di Malagò resta quella di commissariare, ma al momento non si va verso questa direzione.

14.15 - L'inviato Alessandro Alciato: "L'impressione è che domani la Lega di B avrà un presidente, non la Lega di Serie A il giorno dopo" 

13.54 - Si va verso un non commissariamento della Federcalcio.

13.00 - In mattinata al Coni si è visto Sibilia, presidente Lnd (Lega Nazionale Dilettanti), ufficialmente per un saluto al presidente Malagò.

nazionale, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi