user
28 febbraio 2018

Inter, guarda che Lautaro Martinez! Tripletta in Copa Libertadores

print-icon
Lautaro Martinez esulta dopo uno dei tre gol rifilati al Cruzeiro

Lautaro Martinez esulta dopo uno dei tre gol rifilati al Cruzeiro

Esordio fantastico per Lautaro Martinez in Copa Libertadores, l'attaccante argentino ha trascinato il Racing alla vittoria contro il Cruzeiro segnando una tripletta sotto gli occhi di Sampaoli

L’Inter gongola, il Racing se lo gode. Lautaro Martinez scopre anche la Copa Libertadores, e al suo esordio segna tre gol fantastici che lo lanciano tra i migliori debuttanti di questa competizione, equivalente della nostra Champions League. Vent’anni e non sentirli, traditi da una personalità da veterano che gli permette di destreggiarsi al meglio anche nelle condizioni più difficili. Lo sa bene il Cruzeiro, strapazzato dall’attaccante del Racing con una tripletta… variegata. Tre modi diversi per far gol, prima in girata, poi di potenza e infine di testa. What else? Il tutto davanti agli occhi del ct dell’Argentina Jorge Sampaoli, la cui presenza sembra portare bene a Lautaro Martinez che, lo scorso febbraio, aveva travolto l’Huracan con una tripletta sempre sotto gli occhi del ct della Seleccion. Una prestazione che fa felice di riflesso anche l’Inter, che ha già messo le mani su di lui sborsando 20 milioni (16 più le tasse) 2 di bonus più un 10 per cento su plusvalenza al Racing Avellaneda. Un investimento importante, certificato anche dalla clausola di risoluzione piazzata sul giocatore, vicina ai 110 milioni di euro o anche qualcosa in più: 115 o 120 milioni. Nonostante i tre gol, però, Lautaro Martinez non è sembrato entusiasta della sua prestazione a fine partita, sottolineando di aver commesso alcuni errori che avrebbe potuto evitare: "Personalmente non mi è piaciuta la partita che ho giocato, anche se ho fatto tre gol. Ho perso molti palloni, ma sono contento che la squadra ha vinto. Alcune giocate ti riescono se hai molta tranquillità, ma io non ho dimostrato di averla in certe situazioni. Sono però contento del risultato, e del fatto che il team ha portato a casa i tre punti".

Personalità da vendere

Lautaro Martinez rappresenta quel tipo di giocatore che può ricoprire più ruoli sul fronte offensivo, rappresenta un numero nove abituato a giocare con al fianco un altro numero nove. E’ successo sia nella Sub20 dell’Argentina che con la sua squadra di club, il Racing Avellaneda, dove si è trovato a duettare con Lisandro Lopez, ex attaccante del Lione. Lautaro Martinez può dunque essere considerato non solo un vice Icardi, ma anche un attaccante da affiancare al capitano nerazzurro, che potrebbe sfruttare i movimenti del classe ’97 per far male alle difese avversarie. Lautaro Martinez può fornire soluzioni offensive innovative per il futuro dell’Inter, considerando anche la sua personalità molto forte. Lautaro Martinez, infine, ha anche un po’ di Inter nel destino perché, se è vero che il suo direttore sportivo al Racing oggi è Diego Milito, è anche vero che proprio l’ex Inter è il calciatore che Lautaro Martinez ha sostituito al debutto con la maglia del Racing ed è stato colui che lo ha convinto ad accettare la proposta nerazzurra.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi