user
20 maggio 2018

Psg, Tuchel si presenta ma fa catenaccio su Buffon: "Non riesco ancora a immaginarlo lontano dalla Juve"

print-icon

L'ex allenatore del Borussia Dortmund è stato presentato dal club parigino. Nella sua prima conferenza parla subito di mercato ma senza sbilanciarsi: "Ho incontrato Neymar, è stata una chiacchierata positiva". E su Buffon: "Ha una grande personalità, ma non riesco a immaginarmelo senza la maglia bianconera"

PSG, AL KHELAIFI: "TUTTI VORREBBERO BUFFON"

Giorno di presentazioni in casa PSG. Il club parigino ha ufficialmente dato il benvenuto al suo nuovo allenatore Thomas Tuchel: l’ex Borussia Dortmund ha toccato diversi temi, a partire dal mercato con la spinosa questione legata a Neymar e, soprattutto, sul possibile approdo di Gianluigi Buffon al Parco dei Principi: "Ho già parlato con Neymar domenica scorsa - ha detto Tuchel - è stato un incontro molto positivo e abbiamo affrontato diversi temi. Se riusciremo a creare una struttura intorno a lui allora riusciremo a metterlo nelle condizioni di essere decisivo”. Su Buffon, Tuchel non vuole sbilanciarsi e, dopo l’apertura del presidente Al Khelaifi al portiere bianconero, si limita a dire: "A questa domanda non posso rispondere. Posso solo dire che non riesco ancora a immaginarmi una Juventus senza di lui. Ha una personalità incredibile. Non lo conosco personalmente ma in ogni caso abbiamo già due portieri in questo momento”.

Nuova avventura

Mercato a parte, Tuchel, si dice entusiasta di poter iniziare a lavorare subito con la sua nuova squadra: “Sono molto felice di essere qui ed essere l’allenatore di un club eccezionale in una città bellissima – ha affermato il tedesco-. Voglio ringraziare la dirigenza per la fiducia nei miei confronti. Tutta la società mi ha dato l’impressione di volermi e di conoscere il mio modo di lavorare. Ho sentito di essere nel posto giusto e questo ha reso la mia decisione più semplice”. Il nuovo allenatore del Paris Saint Germain sa che le richieste del club nei suoi confronti sono molto alte: È troppo presto per parlare di Champions League – ha poi proseguito il tecnico tedesco discutendo degli obiettivi stagionali – Abbiamo dei giocatori favolosi. Bisogna aspettare i primi allenamenti, le prima partite per poter fissare a livello mentale il nostro traguardo”.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi