Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
03 settembre 2008

Niente Genova per i tifosi del Milan

print-icon
tif

I tifosi rossoneri non potranno seguire i propri beniamini a Marassi per Genoa-Milan

Lo ha deciso il Casms del Viminale che, oltre ad avere bloccato per il resto della stagione le trasferte dei supporters del Napoli, ha sospeso la vendita dei biglietti per Napoi-Fiorentina. Cannavaro: oggi non porterei i miei figli in uno stadio italiano

Mano pesante - Il Casms del Viminale, il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive, ha confermato il già annunciato blocco delle trasferte dei tifosi del Napoli per l'intero campionato. E' stato anche deciso il divieto delle trasferte dei tifosi rossoneri per Genoa-Milan del 14 settembre e anche per Potenza-Gallipoli di domenica 7 settembre (Lega Pro, girone A della prima divisione). Per Italia-Georgia di mercoledi' a Udine, nelle qualificazioni ai Mondiali del 2010, stato di "massima allerta". Vibonese-Cosenza del 7 settembre (Lega Pro, girone C della seconda divisione) sarà disputata a porte chiuse. Nessuna decisione su un'altra gara a rischio, Ancona-Ascoli di domenica 7. Su Napoli-Fiorentina del 14 settembre, invece, i provvedimenti restano in sospeso in attesa delle decisioni del giudice sportivo, ma per il momento la vendita dei biglietti è bloccata.

L’analisi del Capitano - "Non è solo un problema di Napoli, ma di tutto il nostro Paese: io oggi non porterei i miei figli in uno stadio italiano". Fabio Cannavaro, capitano della nazionale e Pallone d'Oro 2006, è molto duro sulla nuova ondata di violenza sulla serie A. E da calciatore simbolo di Napoli aggiunge: "Io sono sempre fiero di essere napoletano: purtroppo vicende del genere avvengono dappertutto. C'è da vergognarsi di un movimento che non risolve il problema della violenza: bisogna far rispettare le regole" .