Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
04 agosto 2009

Mourinho: Champions all'Inter? Abbiamo un 10% di possibilità

print-icon
mou

José Mourinho impartisce ''lezioni'' a Milito e ad Eto'o

Dal ritiro cinese il tecnico portoghese parla di Champions League e fa l'identikit del giocatore che completerebbe la rosa nerazzurra: "Non faccio nomi ma manca un trequartista''. E sul campionato: ''Non c'è solo la Juve, occhio alla Roma''. LE FOTO

ALTRI TRE ANNI DI GRANDE CALCIO CON SKY

SERIE A, IL CALENDARIO DELLA STAGIONE 2009-2010

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO ITALIANO

TUTTI I RITIRI DELLA SERIE A

"La Champions? abbiamo un 10% di probabilità di vincerla". E' il risultato del ragionamento puramente matematico fatto da José Mourinho nel corso di  un'intervista rilasciata a Inter Channel dal ritiro cinese dei nerazzurri (guarda le FOTO) a Pechino in preparazione della partita di Supercoppa di sabato contro la Lazio. "Ci sono 9-10 squadre - ha detto lo Special one - che possono vincere la Champions. Facendo la divisione del 100% di 10 squadre viene fuori che abbiamo il 10% di possibilità di portare la Coppa a Milano". Il tecnico dell'Inter non ha indicato la sua favorita ma ha parlato di "squadre inglesi, spagnole, italiane e il Bayern che possono vincere la Champions", il trofeo più desiderato dai tifosi nerazzurri.

E sul campionato che partirà il 23 agosto: "Sarà un campionato aperto, non ci sono solo Inter e Juve. Se parliamo di qualità una delle squadre più forti è la Roma e tornerà a giocare per lo scudetto. Non ne parla nessuno, ma sarà una delle candidate, nonostante non abbia fatto ancora nessun acquisto", ha proseguito il tecnico nerazzurro che ha ribadito di non dare valore alle amichevoli estive e quindi di considerare anche il Milan senza Kakà un'autorevole pretendente.

Parlando quindi delle amichevoli e della vittoria contro il Milan ha ribadito che le sconfitte "significano zero": "L'Inter ha vinto due partite ma, se avessimo perso, la mia sensazione sarebbe stata la stessa: il risultato delle amichevoli non ha significato". "Per me Milan, Roma, Juve e Inter, saranno là. Poi c'è l'ambizione di Zenga nel Palermo e poi c'è la Fiorentina. Per me il campionato è aperto".

"Rosa completa? Mi manca un trequartista". E' la richiesta di José a Massimo Moratti che fa anche l'identikit del giocatore che manca alla squadra nerazzurra. "Non faccio nomi ma manca un giocatore che abbia delle qualità diverse, un giocatore più offensivo, più creativo, che fornisca la necessaria connessione tra la due prime linee e la terza linea".

Alla domanda sulla mancanza di attaccanti il tecnico portoghese ha replicato: "Se si analizza la rosa di una squadra manca sempre qualcosa, non esiste una  rosa perfetta. Preferisco avere Eto'o e Milito che avere sei o sette altre opzioni". Tuttavia, ha proseguito il tecnico di Setubal, "abbiamo bisogno di un po' di fortuna con gli infortuni anche perché a gennaio Eto'o partirà per la Coppa d'Africa per 4-5 settimane". "Nel complesso la società ha fatto uno sforzo economico importante e sono soddisfatto - ha concluso l'allenatore  dell'Inter -. Anche la squadra è soddisfatta e il cambio della filosofia di gioco ha dato nuove motivazioni".