Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 ottobre 2009

Gasperini: ''Arbitro condizionato, pressioni intorno a lui''

print-icon
gas

Gasperini vede il suo Genoa sempre più in difficoltà (foto Ap)

Il Genoa torna da Cagliari con una sconfitta che brucia. Ma il tecnico dei liguri nel dopopartita del Sant'Elia parla di un match caratterizzato da "un continuo condizionamento nei confronti dell'arbitro". GUARDA GRATIS TUTTI I GOL DEI ROSSOBLU

Il Genoa torna da Cagliari con una sconfitta che brucia. Per due volte in vantaggio, gli uomini di Gasperini non sono riusciti a mantenere il risultato e hanno anzi subito il 3-2 a tre minuti dal termine. Ma il tecnico dei liguri nel dopopartita del Sant'Elia parla di un match caratterizzato da "un continuo condizionamento nei confronti dell'arbitro". Secondo Gasperini oggi i liguri sono stati "ingiustamente e ripetutamente penalizzati" dalle scelte di Gava: "Il risultato finale non ha nulla a che vedere con quanto visto in campo - sottolinea il tecnico a a Sky Sport -. Se Cagliari-Genoa fosse stata una partita di cartello quello che è successo avrebbe scatenato il pandemonio". Per Gasperini "al di là degli episodi (come il rigore fischiato per un fallo di mano di Biava, ndr) il Genoa ha subito ingiustizie troppo pesanti. C'è stato - prosegue - un condizionamento continuo nei confronti dell'arbitro che ha finito col perdere la tramontana". Gasperini afferma inoltre di aver visto "un condizionamento continuo nei confronti del
direttore di gara. Nell'intervallo - aggiunge - ho visto pressioni e capannelli di giocatori e dirigenti intorno all'arbitro. L'espulsione di Moretti? Non so spiegarmela, il fallo di mano era di Biava". Infine una frase che la dice lunga sull'amarezza che si respira nell'entourage genoano: "Oggi a Cagliari meritavamo di vincere, non è stato così per altri motivi...".

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL GENOA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

COMMENTA NEL FORUM DEL GENOA