Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
04 dicembre 2009

Ferrara: "Vogliamo i 3 punti e ho fiducia nei tifosi"

print-icon
cir

Ciro Ferrara si aspetta una bellissima cornice e un aiuto dal pubblico per la partita contro l'Inter

Il tecnico bianconero ricorre all'aiuto del pubblico alla vigilia del big match dell'Olimpico. Del Piero suona la carica: "Battiamo l'Inter e usciamo dalla crisi". Trezeguet disponibile anche per partire subito titolare. GUARDA GRATIS I GOL DELLA JUVE

GUIDA TV: COSI' JUVE-INTER SU SKY

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA JUVENTUS

COMMENTA NEL FORUM DELLA JUVENTUS

"Vogliamo fare una grande partita e vincerla". Firmato, Ciro Ferrara. L'allenatore della Juventus fissa l'obiettivo "elementare" in vista del big match in programma domani a Torino contro l'Inter. I bianconeri, staccati di 8 punti dai nerazzurri, hanno la chance di ridurre il gap dalla capolista. "Servirà una Juve su altissimi livelli. L'Inter gioca su ritmi notevoli e ha grande qualità, ma io sono fiducioso perché queste partite non c'è neanche bisogno di prepararle. Può succedere di tutto: andiamo ad affrontare una squadra in salute, che ha una certa mentalità', dice il tecnico bianconero.

"E' un momento molto importante del campionato, per i tre punti e per tutto quello che il derby d'Italia comporta. Per rallentare la loro corsa abbiamo a disposizione l'andata e il ritorno, poi non dipenderà più da noi. Vogliamo fare una grande partita e vincerla", aggiunge.

La Juve è reduce dalla sconfitta incassata domenica scorsa a Cagliari. Ciro Ferrara si dice comunque "tranquillo e sereno", impermeabile alle critiche e certo che la sua Juventus "si è preparata nella maniera giusta". "Si torna subito in campo, è importante, ci si prospetta una sfida molto sentita spero bellissima, e forse è anche meglio così perché vogliamo vincerla. Per quello che ho visto sul campo questa settimana, per l'umore che respiro nell'ambiente, resto sereno nonostante le due sconfitte. E' chiaro poi che per battere l'Inter ci sarà bisogno di una Juve perfetta, capace di giocare su su altissimi livelli e con l'intensità vista nel secondo tempo di Cagliari. Quella magari è stata solo una reazione, domani avremo di fronte squadra che ha ritmi molto alti ai quali aggiunge grandissima qualità".

Ferrara non si sente un allenatore a rischio: "Leggere certe cose non mi innervosisce, non perdo le mie sicurezze, poi è anche vero che l'ideale sarebbe un ambiente con critiche positive. Ma ci posso stare anche quelle negative dopo due sconfitte, ma non mi condizionano. Ho sentito la fiducia della società e dei tifosi". La Juve, terza in classifica a -1 dal Milan, è ora a -8 dall'Inter. "L'Inter ha sbagliato molto meno di noi. Ma le cose possono cambiare, questo è un momento", ha commentato Ferrara. Che non si è sbilanciato sul fronte formazione: "Trezeguet è disponibile, può fare tutto. Abbiamo la rosa quasi al completo e delle scelte si devono fare sempre, perché in funzione della gara si cerca di mettere in campo la formazione che sulla carta può dare le massime garanzie".

Sono 23 i calciatori convocati per l'anticipo della quindicesima giornata del campionato: assenti solo Iaquinta e Salihamidzic, ecco la lista completa: Buffon, Caceres, Chiellini, Felipe Melo, Cannavaro, Grosso, Marchisio, Del Piero, Amauri, Chimenti, Manninger, Zebina, Camoranesi, Trezeguet, Poulsen, Molinaro, Giovinco, Grygera, Ariaudo, Diego, De Ceglie, Tiago, Legrottaglie.

C'è anche Del Piero, ormai recuperato pienamente, che suona la carica da capitano vero: "Abbiamo lavorato molto per risolvere i problemi. Con l'Inter si potrà vedere un'altra Juve rispetto a Cagliari". Alessandro Del Piero parla non solo di Juve-Inter di domani, ma dell'avvio di stagione suo e della sua squadra. In entrambi i casi difficile, dopo un avvio più che promettente. "La partita contro l'Inter, così come quella contro il Bayern, sono estremamente eccitanti, fantastiche sotto certi punti di vista e noi abbiamo la possibilità di tramutarle in momenti bellissimi - afferma il capitano bianconero -. Ma la nostra crescita va oltre queste due partite e deve arrivare nella trasferta di Bari e nella partita con il Catania. Dobbiamo pensare a breve avendo obiettivi a lungo se vogliamo vincere qualcosa".

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT